LaPresse

Delusione 4x400m: è mancata la Grenot! Passi indietro rispetto a finale olimpica

Delusione 4x400m: è mancata la Grenot! Passi indietro rispetto a finale olimpica

Il 12/08/2017 alle 15:26Aggiornato Il 12/08/2017 alle 16:08

Dal nostro partner OAsport.it

Eurosport Player : Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Purtroppo è stata Libania Grenot, la nostra stella più splendente e due volte Campionessa d’Europa, a steccare la gara. La Panterita, infatti, è partita arrembante in terza frazione, ha ricucito il gap sulla Polonia e sembrava essere in grandissima forma ma poco prima del rettilineo finale si è spenta e ha pagato un evidente calo fisico, dovuto probabilmente alla lontananza dalle gare.

L’italo-cubana ha dichiarato, nell’intervista rilasciata alla Rai, che non ha smesso mai di allenarsi (e c’è da crederle) ma purtroppo le poche presenze stagionali in pista hanno sicuramente presentato il conto: una Grenot che corre in 52.3 stona davvero troppo. Sono tempi troppo alti per un’atleta del suo calibro e della sua classe anche se sappiamo che il suo grande obiettivo è il tris continentale il prossimo anno.

Era lecito aspettarsi anche il rimontone finale di Ayomife Folorunso che però si è vista scappare Nigeria, Germania e Polonia chiudendo al quinto posto a due decimi dal pass per le finale: serviva quel quid in più per completare la missione. Sulle prime due frazioni di Maria Benedicta Ghigbolu (51.6) e di Maria Enrica Spacca (52.0) c’è poco da dire: hanno svolto il loro compito discretamente. Purtroppo è mancata la grande stella della formazione, la trascinatrice indiscussa e nell’ultima frazione Ayo era caricata di responsabilità in un confronto diretto con altre tre avversarie, non riuscendo purtroppo a tenere il passo.

Video - Semifinali 200m: Tortu eliminato, Makwala chiude secondo

00:32
0
0