Eurosport

Milano batte Brindisi con Macvan allo scadere, semifinale contro Reggio Emilia

Milano batte Brindisi con Macvan allo scadere, semifinale contro Reggio Emilia

Il 16/02/2017 alle 22:54Aggiornato Il 16/02/2017 alle 23:51

Il lungo serbo è decisivo con 5 punti e il tap-in sulla sirena per portare l'EA7 al match di sabato con la Grissin Bon, vittoriosa nel pomeriggio con Capo d'Orlando grazie a due liberi nel finale di Della Valle.

Quello dell'esordio è sempre il match più complesso. Bisogna rompere il giaccio, adattarsi al campo e sopportare la pressione, che in questo caso pesa sicuramente più sulle spalle di Reggio Emilia. E' quindi il caso in un cui la squadra outsider – Capo d'Orlando nella circostanza – riesce a giocarsi la gara con pieno merito e ampie possibilità di vincerla.

Dopo il premio alla carriera consegnato nel pre-partita all'ex "orlandino" Gianluca Basile, l'inizio è col freno a mano tirato.

Basile premio alla carriera, Lega Basket

Basile premio alla carriera, Lega BasketEurosport

Grissin Bon Reggio Emilia-Betaland Capo d'Orlando 63-61

Iannuzzi fa 4-0 da solo ma Della Valle pareggia con tripla e giro in lunetta da 1/2. Parziale di 7-0 Reggio per il +5, risposta identica della Betaland che chiude il quarto con un contropiede condotto e concluso da Perl per il vantaggio dopo i primi 10' (14-16). L'Orlandina è tutt'altro che uno sparring partner e tiene la testa avanti anche per buona parte di 2° quarto, andando a +2 (27-25) con la tripla di Diener. De Nicolao spara dall'arco, 4 punti in fila di Cervi e Reggio +3 (34-31) prima dell'intervallo.

La squadra di Menetti alza le marce a inizio terzo quarto fino al +8, ma lo strappo non è decisivo perché Capo è aggrappata alla partita e a 2' da fine periodo impatta sui 46. La squadra siciliana, seguita da un un nutrito numero di fans, chiude avanti il terzo parziale (50-51) e nel quarto mette due possessi di distanza tra sé e gli avversari (52-56). Diversi fischi dubbi contrari alla Grissin Bon minano le certezze di Della Valle e compagni, che si affacciano agli ultimi 6' di gara con 6 punti da recuperare. Serve il cuore di Kaukenas per rianimare Reggio e tornare a -2 ed è sempre una magia del lituano a rimettere in parità una sfida che sembrava, per la Grissin Bon, compromessa. La squadra di Menetti ha la palla del sorpasso a 15” dalla sirena sul 61 pari. Nella concitazione della valle il bonus fa gioire la Reggiana, che trova i due punti decisivi con Della Valle dalla lunetta (63-62). Grissin Bon in semifinale, sabato affronterà la vincente di Milano-Brindisi.

Rimas Kaukenas, Reggio Emilia

Rimas Kaukenas, Reggio EmiliaEurosport

EA7 Emporio Armani Milano-Cantine Due Palme Brindisi 77-75

Passato lo scotto dell'esordio sembra tutto facile per l'Olimpia Milano contro Brindisi nel secondo match di giornata. La partenza a razzo dei ragazzi di Repesa è di quella da schiacciasassi vera, ma un accenno di supponenza e il 5/13 da tre punti di Brindisi nel primo tempo rendono il match più avvincente di quanto si potesse sospettare alla palla a due. Il finale è al cardiopalma e Milano riesce a spuntarla grazie ai canestri decisivi di Macvan.

L'EA7 mostra i muscoli nel primo quarto, lo chiude avanti 28-18 con 10 punti di Sanders (3/3 da tre) e si scrolla di dosso una Brindisi che si affida al tiro da tre punti, in pieno “stile Sacchetti”. Le percentuali della Cantine Due Palme, che insiste da oltre l'arco, ripagano nel breve periodo la scelta dell'ex coach campione d'Italia con Sassari e la squadra, trascinata da Moore e M'Baye (10 punti a testa), mette la testa avanti a poco più di un minuto da fine secondo parziale, chiuso poi da un jumper di Pascolo per il momentaneo 45-44 in favore delle “Scarpette Rosse”.

2017, Carter Jr, Milano-Brindisii, Coppa Italia, LaPresse

2017, Carter Jr, Milano-Brindisii, Coppa Italia, LaPresseLaPresse

Anche il secondo tempo è totalmente in equilibrio. Brindisi non molla e riesce ad andare avanti di 4 punti a fine terzo quarto con M'Baye che sale a 15, seguito da Scott (13) e Carter (15), tenendo la testa avanti in diversi momenti dell'ultimo periodo. Il pubblico di Brindisi, festoso e mai “contro” (caso rarissimo), è la marcia di più della Cantine Due Palme che a 4'30” dalla fine è ancora pari a 68. Repesa ruota i suoi uomini (lasciando inspiegabilmente in panchina, per scelta tecnica, Abass): trova la grinta da Fontecchio (difesa e 2 punti in un momento chiave) e le giocate da Kalnietis per il +4. Non è finita: Goss per il -1 (72-71) e gli ultimi 2' sono pazzeschi. La decide Milan Macvan prima con una tripla da 8 metri quando sul cronometro c'è meno di un minuto e poi col tap-in del 77-75 dopo il pareggio a 5” dalla fine di Scott. Milano raggiunge Reggio Emilia in semifinale, in programma sabato alle 18.

Video - L’MVP della settimana: Royce O’Neal, di Gran Canaria

01:37
0
0