LaPresse

Olimpia, esordio al cardiopalma: gli ex Hickman e Macvan regalano la vittoria sul Maccabi

Olimpia, esordio al cardiopalma: gli ex Hickman e Macvan regalano la vittoria sul Maccabi

Il 14/10/2016 alle 08:27

I 22 punti dell'americano e i 18 del serbo consentono a Milano di costruire il successo sulla formazione israeliana (99-97). Quinta vittoria consecutiva in cinque match ufficiali per i biancorossi.

L'EA7 Emporio Armani Milano batte nell'esordio di Eurolega il Maccabi Tel Aviv 99-97 grazie alle super prestazioni degli ex di giornata, Ricky Hickman (22 punti) e Milan Macvan (18). Milano si presenta col vestito buono alla prima in casa in Eurolega: squadra al completo con Kalnietis e Raduljica regolarmente a referto dopo i problemi fisici delle ultime settimane, Fontecchio e La Torre prevedibilmente relegato in tribuna. Dall'altra parte il Maccabi ha la rilevante assenza di Sonny Weems, reduce da un'annata tutt'altro che memorabile tra Phoenix Suns e Philadelphia 76ers.

Il match

L'Olimpia non sente il peso dell'esordio davanti al proprio pubblico, che sogna di ammirare in questa stagione una squadra costruita per dire la sua anche in Europa. L'EA7 parte forte e grazie a una buona attitudine difensiva tiene a bada le bocche da fuoco ospiti, con Hickman che mostra di non sentire la partita da ex e inchioda una schiacciata che fa tremare il Forum. I biancorossi spingono e si trovano a +6 (20-14), ma sul finire del primo quarto il Maccabi torna a contatto (25-24). Repesa abbassa il quintetto lasciando solo Gentile dei primi 5 e il Maccabi si porta avanti (29-31). Seeley da tre dà il +5 al Maccabi; la risposta milanese arriva dal “neo” capitano Andrea Cinciarini, che prima segna in arresto e tiro dopo aver sporcato una palla in difesa e poi con l'assist a Dragic produce il -1 (35-36). L'equilibrio tiene anche a fine 2o quarto: 44-44.

La ripresa riprende col tema dei primi minuti di gara: Milano difende e incide in attacco, con i due ex della partita (Hickman e Macvan) che insieme a Dragic scavano un primo importante solco (59-48), chiudendo un parziale di 10-0. Il Forum si accende come nelle migliori serate e la squadra ne prende tutta l'energia possibile continuando a incrementare il proprio vantaggio. Il solito Landesberg ferma con una tripla l'ondata di piena biancorossa, il Maccabi reagisce e con un controparziale di 9-0 riapre tutto (59-57). Il solito Hickman e Gentile scrollano Milano dalle paure e la portano al 30' nuovamente sul +7. E' Macvan il trascinatore offensivo dei padroni di casa e Repesa continua a cavalcarlo fino allo stremo delle forze. Raduljica è un fattore in attacco – con qualche giocata vecchio stile (tipo il passo e tiro) che infiamma il pubblico – ma non in difesa dove spesso si dimentica di dover stare in area e andare a rimbalzo. E' proprio nella metà campo della fatica però dove l'Olimpia costruisce (senza peraltro essere troppo continua) il suo vantaggio, che torna ad essere di 10 punti (79-69) quando mancano 6' alla sirena finale. Ci si mette anche Pascolo, riesumato dopo due quarti in panchina al posti di Raduljica, a mantenere il vantaggio con un paio di canestri, ma il Maccabi è ancora in partita: un gioco da tre punti e un libero realizzato dopo fallo antisportivo di Cinciarini rimettono 6 punti tra le due squadre. Ancora Pascolo con due rimbalzi in attacco dà animo all'Olimpia, che nonostante un gioco frammentato da falli e giri in lunetta guadagna tempo e torna a +11 grazie ai 5 punti consecutivi di Ricky Hickman, protagonista assoluto del match. Negli ultimi due minuti c'è tempo per un alto up&down, con gli ospiti risaliti fino a -1 e un finale tesissimo che vede Milano uscire vittoriosa dopo un realistico rischio overtime, se Landesberg non avesse sbagliato il layup all'ultimo secondo. Il finale da Forum dice 99-97.

VIDEO - L'ironia di Gallinari: "Io, già professionista da 10 anni..."

Video - L'ironia di Gallinari: "Io, già professionista da 10 anni..."

01:42
0
0