LaPresse

Messina: “Molti pensano che il nostro ottavo sia in discesa ma non sarà così"

Messina: “Molti pensano che il nostro ottavo sia in discesa ma non sarà così"

Il 08/09/2017 alle 19:39

Dal nostro partner OAsport.it

Giorno di vigilia in casa Italbasket. Domani alle 17.45 è in programma l’ottavo di finale degli Europei contro la Finlandia. Nella mattinata di oggi, quindi, il CT Ettore Messina ha parlato in conferenza stampa, accompagnato dal presidente della FIP Gianni Petrucci e dal capitano Gigi Datome. Il coach ha commentato così la sfida, soffermandosi per forza di cose sulla stella Lauri Markkanen.

" Entrambe le squadre hanno grandi tiratori da dietro l’arco e chi riuscirà a togliere all’altro più tiri da tre avrà maggiori possibilità di successo. La loro stella, Markkanen, che considero pronto per l’NBA, è molto abile nel raccogliere rimbalzi in attacco. Starà a noi attaccarlo per far si che commetta falli e non rimanga molti minuti sul parquet. Nel complesso la Finlandia è molto aggressiva sui pick&roll e noi dovremo esser bravi a muovere la palla e trovare spazi. Questo sarà fondamentale contro una buona squadra che è stata capace di uscire alla grande da un girone complesso battendo Francia e Grecia e tenendo testa alla Slovenia. Gli addetti ai lavori o gli appassionati che seguono il basket conoscono la Finlandia e i grandi progressi che ha fatto in questi anni. Magari chi non è molto addentro può pensare che il nostro ottavo di finale sia tutto in discesa ma così non sarà."

Messina ha quindi parlato dell’Italia, un gruppo particolarmente unito che ha affrontato tante difficoltà in preparazione ma che sta mettendo tutto in campo: “I ragazzi esperti hanno un buon controllo sulla squadra e sono seguiti dai più giovani. Ci sono gerarchie chiare e io torno a ribadire che sono molto contento di allenare questi atleti e di poter lavorare con tutto lo staff Azzurro. Un elogio a Roberto Brunamonti, che mi sopporta da tanti anni e sta facendo un lavoro enorme con tutti i giocatori. L’importante ora è che tutti abbiano idea di cosa fare per vincere questa partita contro la Finlandia. Fino a questo momento la gara contro la Germania è stata l’unica in cui abbiamo perso il controllo emotivo. Domani dovremo essere sereni nel dire che si può vincere ma anche perdere. I ragazzi ci stanno provando tutti, da Belinelli che ha preso bene il fatto di dover essere d’esempio e inventare ogni tanto qualcosa fuori dagli schermi, a Baldi Rossi che nei minuti in cui è stato in campo ha dato sempre una mano“.

Anche Gigi Datome ha speso qualche parola sulla Finlandia.

" Hanno la capacità di aprire il campo muovendo bene la palla. Si conoscono da una vita e a loro si è aggiunto un ottimo giocatore come Markkanen. La partita di domani sarà molto diversa da quelle che abbiamo giocato a Cagliari e non solo perché loro hanno recuperato Koponen. Nel complesso siamo contenti di aver raggiunto il primo obiettivo che ci eravamo prefissati, ovvero quello di essere qui a Istanbul. Abbiamo fatto un percorso che ci fa credere di poter competere contro una buona squadra come la Finlandia. A mio parere chi ci affronta non è molto contento di farlo: siamo una squadra fastidiosa e non è facile farci canestro. Stiamo facendo un Europeo di tutto rispetto. Per domani è prevista un’invasione di tifosi finlandesi: Datome, però, gioca in casa. So che ci saranno tanti tifosi finlandesi. Anche io farò un appello sui social per cercare di pareggiare i conti domani al palazzetto."

Infine, ha preso la parola anche il presidente della FIP Gianni Petrucci, tornando per l’ennesima volta sulla querelle FIBA-Euroleague riguardo le finestre per le qualificazioni ai Mondiali – sulle quali lo stesso Messina si era espresso negativamente – “Il segretario generale FIBA Patrick Baumann lavora per lo sviluppo della pallacanestro e io non posso che essere dalla sua parte. Le finestre per le qualificazioni al Mondiale 2019 sono state pensate prima che l’Eurolega cambiasse il format della propria competizione. Gli aspetti commerciali non possono venire prima di quelli sportivi“.

alessandro.tarallo@oasport.it

*****

Non solo Italia-Finlandia! Da domani comincia la fase ad eliminazione diretta agli Europei di basket. Questa l’analisi di tutti gli altri ottavi di finale.

SLOVENIA – UCRAINA (sabato ore 11.30)
Probabilmente uno degli ottavi di finale con il pronostico già scritto. La Slovenia ha impressionato nella prima fase, vincendo con ampio merito il gruppo A davanti a Finlandia, Francia e Grecia e chiudendo a punteggio pieno. Intorno a Goran Dragic e Luka Doncic è stata costruita una squadra solida e pronta anche a salire sul podio europeo. L’Ucraina si è qualificata per gli ottavi proprio all’ultimo respiro grazie alla vittoria con Israele, ma difficilmente può impensierire la selezione slovena. Sul piano tecnico non c’è confronto, ma gli ucraini sono una formazione fisica ed è l’unica carta che possono giocarsi.

FRANCIA – GERMANIA (sabato ore 14.15)
Sfida affascinante tra una delle formazioni che ha maggiormente deluso nella prima fase (la Francia) e una di quelle che ha maggiormente sorpreso (la Germania). Francesi che hanno vissuto una prima fase a corrente alternata, ma soprattutto hanno mostrato qualche crepa all’interno di una formazione che è candidata a conquistare una medaglia. I tedeschi si sono affidati al talento di Dennis Schroder e hanno sfiorato il primo posto nel gruppo B, chiudendo dietro alla Lituania, ma davanti all’Italia. I transalpini sono favoriti, anche per una maggior quantità di talento, ma non sarà per niente facile superare una Germania che ha mostrato di essere una squadra difficile da battere.

LITUANIA – GRECIA (sabato ore 20.30)
Non avrà certamente sorriso la Lituania nel sapere di dover affrontare la Grecia agli ottavi di finale, nonostante la vittoria del gruppo B. Se c’è una squadra su cui non bisogna mai scommettere contro è proprio quella ellenica, che ha faticato terribilmente per tutta la prima fase, ma che al momento della fase ad eliminazione diretta potrebbe davvero essere il peggior avversario possibile. I lituani hanno l’esperienza, però, per gestire questo tipo di partite e partono con il favore del pronostico, anche perché, dopo la sconfitta all’esordio con la Georgia, non hanno veramente mai concesso nulla ai loro avversari.

LETTONIA – MONTENEGRO (domenica ore 11.30)
Porzingis e compagni sono la vera outsider dell’Europeo ed una formazione che può realmente sognare una storica medaglia continentale. Dopo aver chiuso al secondo posto il girone la Lettonia è chiamata ad un esame importante per il suo futuro contro un Montenegro che non ha impressionato nel gruppo C, ma resta una squadra da non sottovalutare e che può diventare pericolosa in una partita dal punteggio basso. Boscia Tanjevic è un maestro della panchina e certamente avrà preparato al meglio questa sfida contro i lettoni. Il pronostico pende dalla parte dei baltici, ma attenzione alla clamorosa sorpresa.

SERBIA – UNGHERIA (domenica ore 14.15)
Insieme al primo ottavo di finale è quello che sembra avere un pronostico già scritto. Serbia nettamente favorita e che non dovrebbe avere il minimo problema contro un’Ungheria che ha già fatto il massimo delle sue aspettative. La squadra di Djordjevic alla fine è riuscita a chiudere al primo posto, nonostante il ko con la Russia, e ha davvero troppo potenziale per temere i magiari, quarti nel loro raggruppamento. Questo è anche l’ottavo di finale che interessa gli azzurri, visto che la vincente di Italia-Finlandia affronterà una delle due squadre.

SPAGNA – TURCHIA (domenica ore 17.45)
Le “Furie Rosse” hanno concluso la prima fase a punteggio pieno, dominando il gruppo C. La squadra di Scariolo appare una corazzata quasi imbattibile e destinata ad una nuova medaglia d’oro. Dall’altra parte ci sarà una Turchia alla ricerca di un vero e proprio miracolo. I turchi potranno sicuramente contare sul tifo di casa, in un palazzetto che si prospetta essere davvero bollente. Questo potrebbe essere il grande ostacolo per la Spagna, che dovrà giocare in un’atmosfera completamente ostile e contro un avversario che non ha davvero nulla da perdere. Per la sorpresa ci vuole davvero una grande impresa, ma è un ottavo di finale meno scontato di altri.

CROAZIA – RUSSIA (domenica ore 20.30)
Sulla carta probabilmente l’ottavo di finale più bello ed equilibrato. Due squadre che si equivalgono e che arrivano alla fase ad eliminazione con una sola sconfitta all’attivo, rispettivamente con Spagna e Lettonia. La Croazia forse ha un po’ più di esperienza ed è una squadra sempre ostica nello scontro diretto, mentre la Russia dopo anni di grandi delusioni è tornata tra le grandi del basket europeo. In campo anche tanto talento con la sfida tra Bogdanovic e Shved a fare da contorno. Il pronostico è davvero incertissimo ed è difficile ipotizzare chi volerà ai quarti di finale.

0
0