Getty Images

Cleveland e San Antonio si portano sul 2-0, ancora sconfitte Indiana e Memphis

Cleveland e San Antonio si portano sul 2-0, ancora sconfitte Indiana e Memphis

Il 18/04/2017 alle 07:45Aggiornato Il 18/04/2017 alle 07:54

Dal nostro partner OAsport.it

I Cleveland Cavaliers si impongono 117-111 sugli Indiana Pacers al termine di una partita che rispecchia quella precedente, con i Cavaliers che a fine terzo quarto sembrano in pieno controllo del match, prima di subire la quasi rimonta dei Pacers. Questa volta il vantaggio di LeBron è compagni alla terza sirena è di 18 punti, ma, nonostante questo, Indiana ci prova fino alla fine, toccando il -5 a due minuti dal termine e poi anche il -4 a venti secondi dalla fine.

I canestri della sicurezza per Cleveland arrivano da un Kyrie Irving da 37 punti, ma sono i tutti i Big Three ad esaltarsi: doppia doppia sia per Kevin Love (27 punti e 11 rimbalzi) sia per LeBron James, che chiude il suo match con 25 punti, 10 rimbalzi e 7 assist. Si tratta inoltre del 19esimo successo consecutivo per il nativo di Akron al primo turno dei playoff e mai una squadra di James ha perso una serie dopo essere stata avanti per 2-0.

Dall’altra parte Indiana si è affidata totalmente a Paul George, che ha messo a referto 32 punti. I Pacers hanno dato comunque la sensazione di poter impensierire Cleveland e in gara 3 davanti al proprio pubblico possono veramente pensare di riaprire la serie.

Tutto ancora molto facile, invece, per i San Antonio Spurs, che si impongono 96-82 sui Memphis Grizzlies. Una serie finora senza storia, con la squadra di Gregg Popovich che sta dominando. Il match è comandato fin dai primi minuti dai padroni di casa, ad eccezione solamente del vantaggio ospite sul 3-2. A fine primo quarto gli Spurs sono già avanti di tredici punti (29-16), trascinati da un Kawhi Leonard che mette 10 dei suoi 37 punti finali nel solo primo periodo. Per il nativo di Los Angeles ci sono anche 11 rimbalzi, cosa che gli permette di diventare il primo giocatore degli Spurs dai tempi di Tim Duncan (2008) a chiudere con una doppia doppia da almeno 35 punti e 10 rimbalzi.

Memphis, che ha in Mike Conley il migliore con 24 punti, si trova sotto di 19 punti all’intervallo e prova a riaprire la contesa con un parziale di 28-19 nel terzo quarto, ma gli Spurs non hanno comunque molti problemi a controllare il match fino all’ultima sirena.

Questo il riepilogo dei risultati:

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 117-111 (serie 2-0)

San Antonio Spurs – Memphis Grizzlies 96-82 (serie 2-0)

di Andrea Ziglio

0
0