Getty Images

Gallinari si presenta: "I Clippers la squadra perfetta per me. Non vedo debolezze nel nostro roster"

Gallinari si presenta: "I Clippers la squadra perfetta per me"

Il 09/07/2017 alle 10:07

L'azzurro è stato presentato nella notte dalla franchigia californiana con cui ha firmato un contratto di 3 anni da 65 milioni di $: "Ho scelto i Clippers per la qualità dei giocatori. Penso mi troverò alla grande nel basket di coach Doc Rivers e sono elettrizzato dal giocare con un tandem di lunghi forte e talentuoso come quello formato da Griffin e Jordan".

" La principale ragione per cui ho scelto i Clippers è la qualità del roster. Non ho dubbi che mi troverò alla grande: le mie caratteristiche e la mia versatilità si sposano alla perfezione con il basket di coach Rivers e sono elettrizzato dall’idea di poter giocare insieme a una coppia di lunghi forte ed assortita come quella composta da Blake Griffin e DeAndre Jordan. Non so quali traguardi potremo centrare però di certo abbiamo tutti i pezzi per competere ad alto livello. Guardando il roster non trovo debolezze, più ci alleneremo e giocheremo insieme più la chimica crescerà e le cose miglioreranno. Ne sono certo. "

Dopo la firma sul triennale da 65 milioni di dollari e gli annunci è tempo di presentazioni per Danilo Gallinari che è stato introdotto in una conferenza stampa nella città degli angeli alla presenza del vice presidente Lawrence Frank e di coach Doc Rivers che lo seguiva da tempo e non ha nascosto l’entusiasmo per questo colpo…

" Faccio fatica a spiegare quanto sia entusiasta dalla possibilità di poter allenare Danilo ed averlo nella mia squadra. Lo avevamo già seguito nelle ultime due stagioni ma non eravamo mai riusciti a portarlo a Los Angeles. Dopo la partenza di Paul verso Houston, ho spinto per averlo perché con la sua versatilità, la sua visione di gioco e la sua capacità di generare attacco è l’elemento giusto per il nostro sistema. Pensiamo che con questa trade e con gli altri movimenti che abbiamo fatto il nostro team sarà più forte. E’ quello l’obiettivo essere migliori: battere i Warriors giocando la loro stessa pallacanestro è impossibile, penso che per batterli e competere per il titolo la cosa migliore da fare è costuire un team senza copiare nessuno e lavorare forte per raggiungere l’eccellenza. "

Crawford a Minnesota

I Minnesota Timberwolves continuano la loro intrigante campagna acquisti e dopo aver allestito uno dei quintetti più giovani e futuribili della Western Conference (Teague-Butler-Wiggins-Gibson-Towns) rinforzano la panchina con uno dei sesti uomini più esperti e letali della NBA: il 37enne Jamal Crawford ha scelto di legarsi con un biennale coi Twolves respingendo le avance dei Cleveland Cavs e di altri big della Western Conference, che sembravano essere molto interessate al nativo di Seattle. Crawford, che la scorsa stagione ha militato nei Clippers ma pochi giorni fa era stato ceduto ad Atlanta nello scambio che ha portato Danilo Gallinari a Los Angeles e Paul Millsap a Denver, è stato immediatamente scaricato dagli Hawks e nelle prossime ore firmerà un contratto biennale da 8,6 milioni di dollari, provando a vincere coi Twolves quel titolo che gli è sempre sfuggito nelle passate stagioni.

Gli altri movimenti della notte: Hardaway jr ai Knicks, Melo ai saluti

Venendo agli altri movimenti della notte, i Washington Wizards hanno scelto di pareggiare i 106 milioni di dollari di offerta che i Brooklyn Nets avevano fatto ad Otto Porter. La frachigia della Grande Mela si consola completando una trade coi Raptors che riescono nell’impresa di scaricare il contrattone di DeMarre Carroll (30 milioni di $ fino al 2019) insieme a una prima scelta e a una seconda scelta del draft 2019 ottenendo in cambio dai Nets, il centro Justin Hamilton. Si muovono anche i New York Knicks che scioccano la NBA firmando con un pesante quadriennale da 71 milioni di dollari Tim Hardaway junior, che torna nella franchigia della Grande Mela che lo aveva draftato quattro anni fa. Questa decisione da parte del GM ad interim Mills, dovrebbe aprire a una trade di Carmelo Anthony che nelle prossime settimane potrebbe volare a Houston al fianco di Paul e Harden.

Video - L'estate di Re Danilo Gallinari: dal 'contrattone' coi Clippers all'Europeo

01:08
0
0