Getty Images

I risultati della notte: Boston domina gara 5 e vede la finale di Conference, avanti 3-2 nella serie

I risultati della notte: Boston domina gara 5 e vede la finale di Conference, avanti 3-2 nella serie

Il 11/05/2017 alle 08:12

Dal nostro partner OAsport.it

La serie tra i Boston Celtics e i Washington Wizards torna al Garden per gara 5. Gli americani la chiamano ‘pivotal game’, la partita attorno alla quale può girare la contesa. Sul 2-2 infatti, vincere significa essere ad un passo dalla vittoria della serie, che in questo caso vuol dire avanzare alla finale della Eastern Conference contro i Cleveland Cavaliers. Come nei precedenti episodi, prevale il fattore campo: Boston domina il punteggio dall’inizio alla fine e passa in vantaggio 3-2, con la possibilità nella notte tra venerdì e sabato di chiudere i giochi in trasferta.

Come ormai tradizione in questa serie, c’è una squadra che parte con un mega parziale nel primo quarto. Stavolta è Boston: dopo i primi due canestri dei Wizards, i padroni di casa realizzano 16 punti consecutivi mandando a bersaglio tutto il quintetto iniziale (16-4). È questa infatti l’arma dei Celtics dopo le due brutte sconfitte patite a Washington: circolazione di palla e niente più giocate individuali. Boston chiude il primo quarto con 12 assist su 13 canestri mentre gli ospiti ne realizzano solo 4. Questo dato si traduce nel 33-21 della prima frazione, grazie a 14 punti di Avery Bradley. Il vantaggio dà ancora più fiducia alla squadra di casa, che trova anche il +20 con i 10 punti di Jay Crowder in avvio di secondo periodo (48-26). Per Washington è una pessima serata al tiro. Occorre quindi affidarsi alle iniziative personali di John Wall e Bradley Beal, che nel finale di tempo riescono a ridurre lo scarto fino al 67-51 dell’intervallo.

La partita sembra già indirizzata. I Wizards provano a metterci energia ed intensità in una serata in cui la palla non vuole saperne di entrare. Il massimo che riescono a fare gli ospiti è avvicinarsi fino al -13 grazie ad un buon Otto Porter Jr., ma Boston controlla e riprende facilmente il largo. I Celtics chiudono la partita con il 53% dal campo, percentuale più alta in questa postseason per la squadra allenata da Brad Stevens. Al contrario, Washington perde 13 palle, pagate a caro prezzo con 23 punti subiti, e da tre vede il canestro piccolissimo: 7/29 (24%). Con queste cifre la partita può andare in una sola direzione. Boston tocca il +26 nel quarto periodo con una tripla di Isaiah Thomas (104-78), per poi vincere 123-101 e cominciare a vedere all’orizzonte lo scontro con Cleveland. La serie potrà cambiare nuovamente faccia tornando nella Capitale per gara 6. Questa vittoria però, è importante per i Celtics perché si garantiscono la possibilità di giocare l’ultimo e decisivo episodio in casa, dove hanno vinto 11 delle ultime 13 partite giocate contro questo avversario. È una grande prova corale quella dei verdi, che si rifanno alla grande delle due batoste subite in trasferta e sfruttano il miglior Bradley dei playoff con 29 punti (career-high). Isaiah Thomas invece, in una serata da normale amministrazione, si ferma a 18. Servirà un’altra Washington, quella che ha dominato le due partite casalinghe imponendo la sua fisicità invece di lasciar spazio alla corsa di Boston, per riuscire a ribaltare questa serie. Servirà soprattutto la leadership di John Wall, autore oggi di 21 punti.

0
0