AFP

I risultati della notte: Golden State ko a Minnesota, bene Gallinari e Belinelli

I risultati della notte: Golden State ko a Minnesota, bene Gallinari e Belinelli

Il 11/03/2017 alle 09:19

Dal nostro partner OAsport.it

Trema il primato ad Ovest dei Golden State Warriors. Curry e compagni incassano la quarta sconfitta nelle ultime sei gare e cedono 103-102 al Target Center contro i Minnesota Timberwolves al termine di una sfida estremamente equilibrata, decisa da due tiri liberi di Andrew Wiggins a 12”8 dalla sirena. Curry, autore di 26 punti, sembra indirizzare il match in favore degli Warriors col canestro del 101-102 a 19”7 dalla fine, ma fallisce poi il suo 17° tiro della serata a 5” dal termine consegnando di fatto la vittoria nelle mani dei padroni di casa, trascinati non solo da Wiggins (24 punti), ma anche da Karl-Anthony Towns con i suoi 23 punti e 9 rimbalzi, da Ricky Rubio, capace di abbinare 13 assist ai suoi 17 punti, e da Nemanja Bjelica, in doppia doppia con 10 punti e 12 rimbalzi. Tra le fila degli Warriors non bastano i 30 punti di uno scatenato Klay Thompson per evitare una sanguinosa sconfitta alla vigilia del delicato scontro con i San Antonio Spurs, distanti ormai soltanto una vittoria e mezza dalla vetta.

Schiacciante vittoria per gli Houston Rockets sul campo dei Chicago Bulls, annichiliti con un netto 94-115 recante il marchio del solito James Harden, autore di 19 punti e 13 assist, e di Ryan Anderson, che mette a referto 21 punti con 6/12 dall’arco dei tre punti.

Ma gli scossoni riguardano anche la Eastern Conference, dove gli Washington Wizards prevalgono 122-130 in overtime sui Sacramento Kings dopo aver rimontato 15 punti nell’ultimo quarto, trascinati da uno spaziale Bradley Beal, autore di 38 punti e 10 rimbalzi, e dai 25 punti e 12 assist di John Wall. I 20 punti e 13 rimbalzi di Willie Cauley-Stein non sono sufficienti ai Kings per evitare la sconfitta, mentre gli Wizards possono festeggiare il sorpasso nei confronti dei Boston Celtics, travolti 119-99 dai Denver Nuggets di un fantastico Danilo Gallinari, protagonista con 20 punti (3/5 da tre, 5/5 ai liberi), 5 rimbalzi, 1 assist e 2 rubate in 34 minuti. Il contributo fondamentale di Wilson Chandler (23 punti) e di Nikola Jokic (21 punti e 10 rimbalzi) consente ai Nuggets di restare attaccati alla zona playoff, costringendo i Celtics a retrocedere al terzo posto ad Est nonostante i 21 punti di Isaiah Thomas e i 16 di Avery Bradley.

Gli Atlanta Hawks, intanto, accorciano le distanze in classifica dai Toronto Raptors, superandoli 105-99 grazie ai 26 punti di Dennis Schroder e ai 16 punti e 10 rimbalzi di Dwight Howard, che vanificano i 28 punti di DeMar DeRozan, mentre i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo (21 punti) hanno la meglio 99-85 contro gli Indiana Pacers di Paul George, autore di 18 punti e 11 rimbalzi, e salgono all’ottavo posto della Eastern Conference.

C’è lo zampino di Harrison Barnes (21 punti) e di Seth Curry (17 punti) nel successo per 105-96 dei Dallas Mavericks contro i Brooklyn Nets, tra le cui fila brilla Isaiah Whitehead con i suoi 24 punti. I Mavs continuano così a sperare nell’accesso alla postseason, ma nella notte NBA c’è gloria anche per Marco Belinelli, autore di 18 punti (6/10 dal campo) e 3 assist in 22 minuti in occasione della perentoria affermazione per 121-81 degli Charlotte Hornets contro gli Orlando Magic, una vittoria che rinvigorisce le ambizioni dei ragazzi di Steve Clifford in ottica playoff.

Ecco il resoconto dei risultati della notte NBA:

Charlotte Hornets-Orlando Magic 121-81

Atlanta Hawks-Toronto Raptors 105-99

Chicago Bulls-Houston Rockets 94-115

Milwaukee Bucks-Indiana Pacers 99-85

Minnesota Timberwolves-Golden State Warriors 103-102

Dallas Mavericks-Brooklyn Nets 105-96

Denver Nuggets-Boston Celtics 119-99

Sacramento Kings-Washington Wizards 122-130 OT

mauro.deriso@oasport.it

0
0