AFP

La giocata della notte: 40 anni e non sentirli, Vince Carter segna 24 punti con 8/8 al tiro

La giocata della notte: 40 anni e non sentirli, Vince Carter segna 24 punti con 8/8 al tiro

Il 14/03/2017 alle 07:50Aggiornato Il 14/03/2017 alle 12:47

Alla sua prima partenza da titolare della stagione, Vince Carter ha messo a referto il suo season-high nella vittoria dei suoi Memphis Grizzlies sui Milwaukee Bucks: 24 punti senza errori dal campo e 6 canestri dalla lunga distanza.

A 40 anni e 46 giorni, Vince Carter è diventato il giocatore più anziano a partire in quintetto in una partita di NBA dal 17 aprile 2013, quando Juwan Howard percorreva gli ultimi passi del viale del tramonto con la canotta dei Miami Heat. Alla sua prima presenza da titolare della stagione, necessaria dopo la rottura del menisco che costringerà Chandler Parsons ai box fino al termine del campionato, Carter ha dato a Memphis quella linfa offensiva e pericolosità nel tiro da fuori mancata nelle ultime partite: contro Milwaukee, Vincredible ha realizzato 24 punti (season-high) con 8/8 dal campo (6/6 dall’arco), conditi da 5 rimbalzi, 2 assist e 3 palle recuperate, portando a scuola avversari appartenenti a una/due generazioni successive alla sua.

Tra gli highlights, c’è anche una schiacciata in reverse e una tripla allo scadere del secondo quarto, buona per il +10 all’intervallo lungo: Memphis vincerà poi con relativa facilità, 113-93.

0
0