Allsport

La NBA riforma la lottery per evitare il tanking: cambiano le percentuali per ottenere la 1^ scelta

La NBA riforma la lottery per evitare il tanking: cambiano le percentuali per ottenere la 1^ scelta

Il 29/09/2017 alle 09:05Aggiornato Il 29/09/2017 alle 09:22

Per combattere il fenomeno del tanking, la NBA ha rivisto le percentuali con cui le squadre si presentano alla lottery per ottenere la scelta più alta al draft: le ultime tre classificate avranno le stesse chance (14%), fortemente ribassate rispetto al sistema tradizionale.

L'ultima squadra classificata in campionato non avrà più le chance più alte per ricevere la prima scelta al draft: la mozione per modificare l'attuale regolamento per la lottery è passata ricevendo la quasi totalità dei voti (28 su 30) con lo scopo dichiarato di vedere un aumento della competitività delle squadre, ridurre il dannoso fenomeno del tanking ed evitare la "corsa all'ultimo posto" per aumentare le possibilità di arrivare alla scelta più alta a luglio.

Il nuovo sistema prevede un profondo cambiamento nelle percentuali di ricevere la prima scelta per le 14 squadre non qualificate ai playoff: le ultime tre saranno messe sullo stesso piano, con il 14% a testa, mentre verranno alzate le chance di tutte le altre squadre seguenti in classifica. La peggior squadra del campionato soffrirà una diminuzione dell'11% delle chance di arrivare alla prima scelta, la seconda peggiore del 5.9% e la terza peggiore dell'1.6%: le restanti 13 vedranno - di contro - un aumento delle chance, più marcato nella zona medio-bassa.

Classifica Chance Vecchio sistema Variazione
30° 14.0% 25.0% -11.0%
29° 14.0% 19.9% -5.9%
28° 14.0% 15.6% -1.6%
27° 12.5% 11.9% +0.6%
26° 10.5% 8.8% +1.7%
25° 9.0% 6.3% +2.7%
24° 7.5% 4.3% +3.2%
23° 6.0% 2.8% +3.2%
22° 4.5% 1.7% +2.8%
21° 3.0% 1.1% +1.9%
20° 2.0% 0.8% +1.2%
19° 1.5% 0.7% +0.8%
18° 1.0% 0.6% +0.4%
17° 0.5% 0.5% 0%

Cambia anche la protezione per le ultime squadre classificate, con l'allargamento anche alla quartultima: ciò significa che l'ultima non potrà precipitare oltre la quinta scelta, la penultima oltre la sesta, la terzultima oltre la settima e la quartultima oltre l'ottava.

Si farà più rigido anche il controllo della NBA sulle situazioni border-line: la Lega potrà multare le squadre che faranno riposare i giocatori in situazioni di non back-to-back (tra l'altro diminuiti con la riforma del calendario che prevede una regular-season più lunga in termini temporali) o in occasione di partite in diretta tv nazionale con i partner ESPN, ABC e TNT. Le sanzioni partiranno da una base di 100.000 dollari.

Erano necessari i 3/4 dei voti perché la mozione passasse, largamente ottenuti: i Dallas Mavericks si sono astenuti, mentre gli Oklahoma City Thunder sono stati l'unica franchigia a votare contro. D'altronde, OKC si è ricostruita dal trasferimento da Seattle proprio grazie al sistema del draft, un modello che hanno poi tentato di replicare molte altre squadre, Philadelphia in primis, ma nel suo lato peggiore.

Video - Lebron James parla dei fatti di Charlottesville e attacca Trump

00:57
0
0