Getty Images

I risultati della notte: Boston infila l’11esima vittoria consecutiva ma perde Irving

I risultati della notte: Boston infila l’11esima vittoria consecutiva ma perde Irving

Il 11/11/2017 alle 08:53

Dal nostro partner OAsport.it

Ben otto le partite giocate nella notte NBA 2017-2018 con risultati sorprendenti ed emozioni immancabili.

Non si ferma più Boston che infila l’undicesima vittoria consecutiva della stagione battendo per 90-87 gli Charlotte Hornets. Trionfo sudato per i Celtics che hanno dovuto rimontare un disavanzo di 12 lunghezze nel quarto periodo. Non solo, la squadra del Massachusetts ha dovuto fronteggiare anche la perdita di Kyrie Irving, che nel primo quarto ha abbandonato la partita dopo essere stato inavvertitamente colpito al naso dal compagno Aron Baynes e per il rientro dovrà quindi sottostare al protocollo della concussion previsto dalla Lega. In assenza della stella ci hanno pensato Jayson Tatum con 16 punti e Terry Rozier con 15 a guidare Boston. A Charlotte non sono bastati i 20 con 11 assist di Kemba Walker.

Spettacolo assoluto tra Oklahoma City e Los Angeles Clippers. A vincere sono stati i Thunder per 120-111, chiudendo una striscia di quattro sconfitte consecutive. È stato Paul George a fare la differenza con ben 42 punti segnati, il massimo da quando è approdato ad OKC. Una partita in cui la squadra di casa ha comandato sin dal secondo quarto anche grazie ai 22 di Russell Westbrook. Grande prova per Latavious Williams (35 punti) tra i Clippers, sempre privi di Danilo Gallinari.

Ha giocato, invece, Marco Belinelli ma per i suoi Atlanta Hawks non c’è stato niente da fare: è arrivata la decima sconfitta stagionale che vale il fondo della Eastern Conference. Hanno vinto i Detroit Pistons per 111-104 dopo essere stati avanti di 19 nel secondo quarto, salvo farsi rimontare ma riuscire a prevalere grazie a due triple nel finale di Reggie Jackson (22 punti) e alla doppia doppia di Andre Drummond (16 punti e 20 rimbalzi). Per Belinelli 14 punti realizzati.

Sconfitta per i San Antonio Spurs, battuti in casa dai Milwaukee Bucks per 94-87. La squadra del Texas ha dovuto inseguire a lungo, senza riuscire a trovare il canestro negli ultimi due minuti di partita e dovendosi quindi arrendere alla prova di Giannis Antetokounmpo (28 punti e 12 rimbalzi). A nulla sono valsi per San Antonio i 20 punti con 12 rimbalzi di LaMarcus Aldridge e i 18 di Manu Ginobili. Prosegue invece l’ottimo inizio degli Orlando Magic che hanno vinto a Phoenix 128-112 facendo la differenza nella seconda metà di partita. Bella prova corale per la squadra della Florida, in cui spiccano i 22 di Aaron Gordon, trascinatore nell’ottava vittoria stagionale.

Trasferta vittoriosa per gli Indiana Pacers, che hanno sbancato Chicago con il punteggio di 105-87 grazie ad uno scatenato Victor Oladipo (25 punti). Hanno vinto, infine, lontano da casa anche Miami e Brooklyn. Gli Heat hanno espugnato il parquet degli Utah Jazz per 84-74 trascinati da Dion Waiters, autore di 12 dei suoi 21 punti nel parziale di 13-0 che ha fatto la differenza nel finale di quarto periodo. Goran Dragic ha chiuso con 18 punti mentre sono addirittura 20 i rimbalzi di Hassan Whiteside, che ha vinto la sfida con Rudy Gobert (12 e 12 rimbalzi). I Nets, invece, hanno avuto la meglio in trasferta in volata per 101-97 sui Portland Trail Blazers grazie al solito DeAngelo Russell (21 punti con un canestro a 11″ dalla fine).

I risultati della notte

Detroit Pistons – Atlanta Hawks 111-104
Boston Celtics – Charlotte Hornets 90-87
Chicago Bulls – Indiana Pacers 87-105
Phoenix Suns – Orlando Magic 112-128
San Antonio Spurs – Milwaukee Bucks 87-94
Oklahoma City Thunder – Los Angeles Clippers 120-111
Utah Jazz – Miami Heat 74-84
Portland Trail Blazers – Brooklyn Nets 97-101

alessandro.tarallo@oasport.it

0
0