Eurosport

I risultati della notte: decima vittoria di fila per Boston, Golden State vince senza Durant

I risultati della notte: decima vittoria di fila per Boston, Golden State vince senza Durant

Il 09/11/2017 alle 08:05

Dal nostro partner OAsport.it

Cinque incontri disputati nella notte NBA. La regular season prosegue a spron battuto e le classifiche cominciano a definirsi, delineando i rapporti di forza all’interno delle due Conference in vista del prosieguo della stagione.

Continua inesorabile la marcia di Boston, giunta alla decima vittoria consecutiva. Pur dovendo fare a meno di Al Horford (inserito nel protocollo per la concussion per un presunto trauma cranico) e Jayson Tatum, che ha lasciato il campo nel secondo quarto per un problema alla caviglia, i Celtics hanno battuto i Los Angeles Lakers per 107-96. La grande classica del basket NBA è stata dominata dai verdi, che dopo un ottimo primo quarto (33-16) sono volati fino al +20 nel secondo (48-28). I Lakers sono quindi riusciti a risalire e riaprire la partita ma nel finale ci ha pensato il solito Kyrie Irving (19 punti) a trascinare i suoi alla vittoria. Per Boston buona prova anche di Aron Baynes, con 21 punti segnati. Tra le fila di Los Angeles, invece, non sono bastati sei uomini in doppia cifra (18 per Jordan Clarkson e Brandon Ingram). Lonzo Ball si è fermato a 9, ricevendo un “caldo” benvenuto a suon di fischi da parte del pubblico del TD Garden.

Dopo aver faticato due sere fa, Golden State si è rimessa in carreggiata vincendo per 125-101 contro i Minnesota Timberwolves. Quinta vittoria di fila per i Warriors, che dopo una prima metà di partita equilibrata hanno fatto il vuoto nel terzo periodo (parziale 44-26). Senza Kevin Durant, fuori per un problema alla coscia destra, sono stati ovviamente Klay Thompson (28 punti) e Steph Curry (22 con 8 rimbalzi e 8 assist) le bocche da fuoco principali di una squadra che ora si trova al primo posto ad Ovest davanti ai Houston Rockets. Per Minnesota doppia doppia di Karl-Anthony Towns con 16 punti e 12 rimbalzi, mentre Andrew Wiggins è stato il miglior realizzatore con 17.

All’inseguimento di Boston ad Est ci sono Detroit e Orlando. I Pistons hanno ottenuto l’ottava vittoria stagionale battendo in casa per 114-97 gli Indiana Pacers, alla quarta sconfitta di fila. A fare la differenza è stato un parziale di 13-0 nel terzo periodo, guidato dalle triple di Tobias Harris (5/9 per 23 punti) e dal dominio dell’area di Andre Drummond (14 punti e 21 rimbalzi). A Indiana non è bastato un ottimo Victor Oladipo (21 punti). Successo, il settimo della stagione, anche per gli Orlando Magic, che hanno vinto per 112-99 contro i New York Knicks. Solo nel quarto periodo la squadra della Florida è riuscita ad avere la meglio, aiutata dal ritorno all’azione dopo due settimane di Elfrid Payton, in doppia doppia con 11 punti e 11 assist, e dai 16 punti di Jonathan Simmons (15 nel secondo tempo). I migliori realizzatori, invece, sono stati Nikola Vucevic con 24 punti ed Evan Fournier con 23. Ad una New York decimata, priva anche di Kristaps Porzingis per problemi a gomito e caviglia, non sono bastati 26 di Tim Hardaway Jr.

Sono tornati alla vittoria i Miami Heat, vincitori per 126-115 in trasferta contro i Phoenix Suns. Un successo mai in discussione per Goran Dragic e compagni, avanti nel punteggio per tutti e 48 i minuti, anche quando i padroni di casa hanno provato a rifarsi sotto nel secondo tempo. A guidare Miami (12 triple a segno) è stato uno scatenato Dragic, autore di 29 punti contro la sua ex squadra, così come la doppia doppia del ritrovato Hassan Whiteside (23 punti e 10 rimbalzi). Solita grande prova tra le fila dei Suns per Devin Booker (30 punti).

I risultati della notte

Detroit Pistons – Indiana Pacers 114-97
Orlando Magic – New York Knicks 112-99
Boston Celtics – Los Angeles Lakers 107-96
Phoenix Suns – Miami Heat 115-126
Golden State Warriors – Minnesota Timberwolves 125-101

alessandro.tarallo@oasport.it

0
0