Getty Images

Russell Westbrook, rinnovo da capogiro: diventerà il giocatore più pagato della NBA

Russell Westbrook, rinnovo da capogiro: diventerà il giocatore più pagato della NBA

Il 29/09/2017 alle 22:51

L'MVP dell'ultima regular season di NBA ha firmato un prolungamento di contratto da 205 milioni di dollari a partire dal 2018/2019. Westbrook guadagnerà dunque 233 milioni di dollari da qui al 2023.

Russell Westbrook verrà ricoperto d'oro dagli Oklahoma City Thunder da qui alle prossime stagioni: il playmaker, Most Valuable Player dell'ultima regular season di NBA, ha siglato un'estensione di contratto con la franchigia, che sarà valida fino all'estate del 2023, con un'opzione di uscita a favore del giocatore nell'ultima stagione. Si tratta del contratto garantito più alto nella storia della NBA: Westbrook percepirà 233 milioni da questa stagione (2017-2018) fino al 2023. In realtà il nuovo contratto entrerà in vigore dalla stagione 2018/2019 e consentirà a Westbrook di guadagnare 205 milioni di dollari nelle sei stagioni successive. A questi vanno aggiunti i 28 milioni di dollari che il giocatore guadagnerà con il vecchio accordo durante la prossima stagione sportiva.

Da solo, Westbrook corpirà il 35% del salary cap degli Oklahoma City Thunder, che in questa estate hanno arricchito il loro roster con gli innesti di Carmelo Anthony e di Paul George, per aumentare la loro competitività ad Ovest. Dato ancora più sconvolgente: nel suo ultimo anno di contratto (2022-2023), Westbrook guadagnerà la bellezza di 568.292 dollari a partita. Un dato che fa paura se si considera che, nel primo anno da rookie ai Chicago Bulls, Michael Jordan guadagnò complessivamente 550.000 dollari. Erano altre epoche, è vero, però la differenza fa abbastanza paura.

Video - La Top 5 della finale di Supercoppa: Jordan Theodore alla numero 1

01:17
0
0