LaPresse

Nuovi arrivi in casa Olimpia Milano: ufficiali Bertans, Goudelock e M'Baye

Nuovi arrivi in casa Olimpia Milano: ufficiali Bertans, Goudelock e M'Baye

Il 10/07/2017 alle 15:19Aggiornato Il 10/07/2017 alle 15:29

Primo annuncio dopo quello del tecnico da parte della società meneghina. L'ultima stagione al Darussafaka, 8° per percentuale da 3 punti nella scorsa EuroLeague. Al Forum segnò 18 punti. Con lui annunciato anche l'ex Maccabi Tel Aviv, 46a scelta dei Lakers al draft del 2011.

L’EA7 Emporio Armani Milano annuncia l’arrivo di un nuovo giocatore: la guardia Dairis Bertans, classe 1989, proveniente dal Darussafaka Istanbul. Lettone di 193 centimetri, ha vinto 4 campionati nazionali e nella passata stagione ha fatto il suo esordio in EuroLeague con la maglia del Darussafaka, segnando 6,4 punti di media in 32 gare con il 50% da tre punti (33/66), in 16 minuti di utilizzo medio.

E’ stato 8° assoluto nelle triple e 14° nei tiri liberi con l’89,1%. Il suo career high in Europa è di 29 punti contro il Baskonia, mentre a Milano fece bella figura segnandone 18. Nella sua carriera giovanile si ricorda un bronzo agli Europei U18 del 2007, mentre ha già disputato tre edizioni dei campionati europei con la nazionale maggiore.

Sarà lui a prendere idealmente il posto di Kruno Simon – passato all’Anadolu Efes di Istanbul - nello scacchiere di Simone Pianiagiani. L’arciere da armare per aprire il campo e alzare le percentuali del tiro da tre punti, tanto amato dall’ex tecnico della nazionale azzurra.

Annuncio odierno anche per Andrew Goudelock, guardia in uscita dal Maccabi Tel Aviv. Classe 1988, americano di Stone Mountain, venne scelto dai Los Angeles Lakers al draft del 2011 con la 46esima scelta, dove giocò una stagione e mezza, con l'apice dei playoff 2013 sostituendo Kobe Bryant e facendo registrare 12 punti di media in quella post-season. In Europa dal 2013, fu MVP di Eurocup alla prima stagione all'Unics Kazan con 18.8 punti di media e MVP della VTB League. L'anno dopo al Fenerbahce, con cui raggiunse per la prima volta le Final4 di EuroLeague, perdendo la semifinale con il Real ma guidando la squadra con 26 punti. L'anno dopo metà stagione in Cina e poi agli Houston Rockets, per finire al Maccabi, con cui nell'ultima annata ha vinto una Coppa di Israele segnando 17,3 punti di media in EuroLeague con il 45,3% da tre e il 91,3 dalla lunetta. Sarà lui il go-to-guy dell'Olimpia 2017-18.

E' un giocatore dell'Olimpia Milano anche l'ex Brindisi Amath M'Baye, ala francese di 206 centimetri. Classe '89, di origini senegalesi, ha studiato ed è cresciuto cestisticamente negli Stati Uniti tra la Stoneridge Prep School e l'università del Wyoming, prima di trasferirsi a Oklahoma dove, nella seconda stagione (dopo un anno di stop per regolamento) è stato incluso nel terzo quintetto della Big 12 Conference. Dichiarato eleggibile 2013, non è stato scelto e la sua carriera è iniziata in Giappone, dove è rimasto 3 anni. MVP della lega nipponica nel 2014-15 con 20,2 punti di media e 7,7 rimbalzi. L'anno passato l'ha chiuso con 17,8 punti a partita (quinto assoluto) e 5,3 rimbalzi. Rimpolperà il reparto lunghi di Milano.

Video - L'estate di Re Danilo Gallinari: dal 'contrattone' coi Clippers all'Europeo

01:08
0
0