LaPresse

Venezia da sogno, rimonta spettacolare in gara-6 e primo scudetto dal 1943

Venezia da sogno, rimonta spettacolare in gara-6 e primo scudetto dal 1943
Di LaPresse

Il 20/06/2017 alle 23:15Aggiornato Il 20/06/2017 alle 23:58

Si conclude una stagione epica per la Reyer, che batte Trento con un 4-2 nella serie e conquista il terzo tricolore della propria storia.

La Umana Reyer Venezia è campione d'Italia di basket. La squadra di Walter De Raffaele chiude la serie di finale scudetto sul 4-2 vincendo gara 6 in casa di Trento con il punteggio di 81-78. Per Venezia è il terzo scudetto nella storia del club, dopo i due vinti nel 1941-1942 e nel 1942-43.

Un successo meritato per Venezia, seconda al termine della regular season alle spalle di Milano e poi capace nei playoff di far valere sempre il vantaggio del campo nei primi due turni contro Pistoia e Avellino. Nella finale contro Trento, la squadra di De Raffaele ha saputo reagire alla prima sconfitta in casa andando a vincere due delle tre partite disputate in trasferta. Gara 6 in un PalaTrento autentica bolgia è stata la sintesi perfetta di una serie emozionante e giocate sempre sul filo del rasoio. Dopo un primo tempo giocato punto a punto, nel terzo periodo Venezia prova l'allungo fino a raggiungere un vantaggio oltre la doppia cifra. Con grande cuore, però, Trento spinta da Sutton non molla e nell'ultimo quarto arriva a giocarsi il successo all'ultimo secondo complice anche i problemi di falli dei veneti.

Per Venezia decisivi i liberi di Ress (settimo scudetto per lui dopo i sei vinti con Siena) Filloy e Haynes, Trento invece fallisce la tripla del possibile supplementare con Flaccadori e Sutton. "Siamo felici, grande merito a Trento: è stata una grande avversaria. Abbiamo fatto una grande stagione, stasera siamo stati mentalmente fortissimi", ha detto alla fine il coach di Venezia De Raffaele che si laurea campione d'Italia dopo aver perso una finale da giocatore con Livorno. Venezia trascinata alla vittoria dai 15 punti di Ejim (mvp delle finali), i 14 di Haynes e Filloy e alla ottima prova di Stone a tutto campo. Non sono bastati a Trento i 23 punti e 13 rimbalzi di un monumentale Sutton, i 16 e 13 di Hogue, i 15 di Forray e gli 11 di Craft.

0
0