Bologna-Milano atto 1°

Bologna-Milano atto 1°
Di Eurosport

Il 08/06/2005 alle 11:18Aggiornato

Al via questa sera al Paladozza di Bologna la finale scudetto che assegnerà il tricolore 2004-2005. L’Armani, forte del suo successo in semifinale contro Treviso, cerca l’ennesima impresa. Bologna riscatterà la finali perse nelle due passate stagioni?

Questa sera, alle 20:30, al Paladozza di Bologna, si alzerà il sipario sulla finale del campionato italiano di pallacanestro. Di fronte due squadre molto diverse, Bologna e Milano, ma con il comune il fatto di aver eliminato due compagini ben organizzate ed in gran forma: la prima ha infatti superato Roma, rivelazione della post-season; la seconda, ha piegato a gara -5 la resistenza di Treviso, testa di serie numero uno.

La Fortitudo punterà tutto sull'entusiasmo, l'energia e l'incoscienza dei suoi giovani talenti, Mancinelli su tutti, mentre l'Olimpia, una delle formazioni con l'età media più elevata, cercherà di addormentare il gioco ed affiderà all'esperienza di Sasha Djordjevic i palloni decisivi.

La Climamio e l'Olimpia si sono affrontate due volte quest'anno ed entrambe la partite hanno registrato il successo di Basile e compagni: 71-67 a Milano e 81-62 sul parquet di casa.

Probabilmente è la Climamio, delle due, la formazione che ha qualcosa in più da perdere, ed è anche quella più abituata a farlo visto che il suo record nelle finali scudetto è pressoché sconcertante: 9 vittorie e 22 sconfitte. Nelle ultime due stagioni, in Italia, Bologna è stata battuta in quattro partite dalla Benetton Treviso ed ha ricevuto il cappotto, 3-0, dalla Montepaschi Siena. Se poi aggiungiamo la disfatta nella finale dell'Eurolega persa contro il Maccabi Tel Aviv nel 2004 con il punteggio di 118 a 74, il triste quadro è completo. Dal canto suo, l'Olimpia ha già vinto questa estate la battaglia più importante, quella di salvarsi dal fallimento, ed ha staccato il biglietto per la finalissima dopo nove stagioni di astinenza. Nell'arco di tempo di dieci mesi, Milano è passata dal timore di sparire dal panorama cestistico all'Olimpo del basket: il titolo italiano rappresenterebbe solamente la ciliegina sulla torta di una stagione comunque superlativa.

Anche gli occhi degli americani saranno puntati su questa finale. Per la prima volta nella storia del basket italiano, infatti, le partite che assegneranno lo scudetto verranno trasmesse anche in America. A mandarle in onda sarà la prestigiosa NBA TV, l'emittente che trasmette pallacanestro 24 ore al giorno. Il suo Vice-Presidente e General Manager, Steve Herbst, ha così commentato la scelta: "Su NBA TV si può vedere il meglio del basket, per questo siamo felici di poter trasmettere le finali del Campionato Italiano e mostrare nuovi volti e nuovi talenti agli spettatori americani".

0
0