Campionati Tedeschi: Dorothea Wierer trionfa nella mass start

Campionati Tedeschi: Dorothea Wierer trionfa nella mass start

Il 16/09/2017 alle 17:40Aggiornato Il 16/09/2017 alle 18:48

Dal nostro partner OAsport.it

A Ruhpolding sono in corso di svolgimento i Campionati tedeschi estivi di biathlon: tra gli ospiti della manifestazione anche numerosi atleti di altre nazionali, tra cui Italia, Ucraina e Belgio. Nella prova odierna, basata sul format della mass start, è stata Dorothea Wierer ha tagliare per prima il traguardo. La 27enne di Rasun ha dimostrato di essere già in ottima forma, dando del filo da torcere a Denise Herrmann, ex fondista e grande protagonista durante tutte le prove dei campionati tedeschi. L’atleta delle Fiamme Gialle, ha fatto valere le proprie abilità al poligono, mancando complessivamente solo due bersagli (1+0+1+0) e precedendo di 7 secondi Herrmann. Terza piazza per Franziska Preuss, al rientro alle competizioni, già in discreta condizione se consideriamo che la 23enne ha dovuto chiudere anticipatamente la scorsa stagione per via di numerosi malanni (0+0+1+0). Ottava piazza per Lisa Vittozzi: la vincitrice dei Campionati Italiani della scorsa settimana è stata un po’ più fallosa al tiro rispetto al solito, mancando complessivamente quattro bersagli (2+1+1+0). 13esima Alexia Runggaldier (0+0+1+1), che precede in 15esima posizione Federica Sanfilippo (1+2+0+2). In campo maschile è Arnd Peiffer a fare valere le proprie doti al poligono con il 18/20 (0+0+2+0) che gli ha permesso di vincere la mass. C’è stata volata invece per il secondo posto a 9 secondi dal vincitore: Florian Graf ha la meglio su Johannes Kuhn, entrambi con quattro bersagli complessivamente mancati. Dominik Windisch è il migliore degli azzurri con l’undicesimo tempo: 39.5 secondi di ritardo al traguardo da Peiffer con 4 bersagli mancati (2+1+1+0). Vicini come prestazione Giuseppe Montello (1+0+2+2) e Lukas Hofer (1+1+2+1): rispettivamente 19esimo e 20esimo al traguardo con cinque errori complessivi. 23esimo Thomas Bormolini (0+1+0+3), sul quale pesano i tre errori commessi nell’ultima serie.

nicolo.persico@oasport.com

0
0