Imago

Le pagelle di Bayern Monaco-Borussia Dortmund 4-1

Le pagelle di Bayern Monaco-Borussia Dortmund 4-1

Il 08/04/2017 alle 22:12Aggiornato Il 08/04/2017 alle 22:18

Robben è monumentale, Lewandowski ha più gol che partite, Ribery fa la differenza per un tempo e Boateng è pienamente recuperato. Disastrosi, nella difesa del Dortmund, Bartra e Schmelzer oltre a Burki colpevole di due reti.

Le pagelle del Bayern Monaco

Sven ULREICH 6,5 - Non è Neuer perché, con una delle sue uscite, il portierone titolare avrebbe spento sul nascere l’azione del gol del Dortmund... Ma vogliamo parlare del riflesso su Pulisic?

Jerome BOATENG 7 - Pilastro della difesa bavarese pienamente recuperato dopo mesi di calvario: cancella sulla riga di porta il gol di Aubameyang.

Bayern-Dortmund

Bayern-DortmundEFE

Philipp LAHM 6,5 - Gioca un primo tempo mostruoso in sovrapposizione, servendo l’assist vincente a Ribery. Nella ripresa, visto che Robben non glie la passa mai, rifiata in avamposto.

Javi MARTINEZ 6 - Commette le uniche piccole incertezze tra i difensori bavaresi, lasciando a Hummels la passerella del grande ex. Dall’80’ Hummels s.v.

David ALABA 6,5 - Ancelotti lo striglia dopo cento secondi e non sbaglia più niente in marcatura su Dembele, ma nemmeno spinge come da cifra stilistica.

Xavi ALONSO 6,5 - Ultimi tappeti rossi di una carriera straordinaria: Ancelotti soffrirà la sua mancanza tra i formulari di geometria.

THIAGO Alcantara 6 - Propizia di tocco l’azione del vantaggio bavarese, ma si vede (un po’) meno del solito in proiezione offensiva.

Arturo VIDAL 5 - Non solo per l’orrore in disimpegno che serve Guerreiro, ma perché è davvero lento e troppo ruvido in linea mediana.

Arjen Robben (FC Bayern München)

Arjen Robben (FC Bayern München)AFP

Arjen ROBBEN 8 - Olandese volante, ira di dio, salta di sistema tutta la difesa avversaria e sfiora almeno 4 gol nel primo tempo, prima di griffare il match a inizio ripresa. Tutti sanno cosa sta per fare ma nessuno può fermarlo: modalità fenomeno.

Franck RIBERY 6,5 - Nella logica dei novanta minuti, lui smette di giocare (molto) prima, però è sempre calcio di grazia finché ce n’è. Dal 74’ Douglas Costa 6.

Robert LEWANDOWSKI 7 – Di punizione e di rigore. Con la doppietta di stasera, Robert Lewandowski diventa il primo marcatore della Bundesliga (26) segnando il 19esimo gol nelle ultime 16 di campionato. Spaventa l’Allianz Arena facendosi cambiare per un dolore alla spalla. Dal 72’ Kimmich 6.

Allenatore Carlo Ancelotti 7,5 - Il suo wunderteam può permettersi di “scegliere le partite da giocare" e il Klassiker non poteva essere altrimenti. Espressione di grandezza.

Bayern

BayernScanpix

Le pagelle del Borussia Dortmund

Roman BÜRKI 4,5 - Non bastano due parate su Robben per salvare la partitaccia del portiere del Dortmund, coplevole sui primi due gol e infine sanzionato per fallo da rigore su Lewandowski.

Marc BARTRA 4,5 - Attenta alla salute di Lewandowski tirandogli una scarpata in faccia e anche quando raddoppia su Robben sono solo disastri.

Matthias GINTER 6 - Non si distingue mai per grossi errori difensivi ed è quasi una notizia tra le rovine dei compagni di reparto.

Sokratis PAPASTATHOPOULOS 5,5 - Saltato netto in balia degli eventi, si salva con qualche lancio dalla linea difensiva.

Marcel SCHMELZER 4 - Soffre di vertigini e Robben non fa altro che infierire: praticamente non tocca palla.

Arjen Robben gegen Borussia Dortmund

Arjen Robben gegen Borussia DortmundImago

Felix PASSLACK 6 - Gioca al posto di Piszczek soffrendo per un tempo contro Ribery, graziato perché Alaba rinuncia ad attaccare.

Christian PULISIC 6,5 - Con Guerreiro, è il migliore del Dortmund di controllo a seguire: sfiora il gol nella ripresa con una bella progressione.

Raphaël GUERREIRO 6,5 – Esterno sinistro controbalzo: segna il gol più bello della partita e qui all’Allianz Arena, contro questo Bayern, sarà una bella soddisfazione.

Raphaël Guerreiro

Raphaël GuerreiroAFP

Dal 69’ Mikel MERINO – Entra subito dopo il penalty di Lewandowski: troppo tardi per entrare nel computo di un match già finito.

Gonzalo CASTRO 5 – Bocciato dopo un tempo di latitanza tra le fasi.

Dal 45’ RODE 6 - Meglio di Castro, l’”ex inverso” della parita manda in porta Aubameyang con un lancio lungo e combatte in mediana.

Ousmane DEMBELE 5 - Ha le stimmate del campione, ma diciannove anni all’Allianz Arena si fanno sentire: slegato da Aubameyang, Tuchel gli risparmia l’ultima mezzora per non bruciargli le ali.

Dal 59’ Emre Mor 5,5 - Astro nascente del calcio tedesco, non incide sul match ma come avrebbe potuto altrimenti.

Pierre-Emerick AUBAMEYANG 5,5 - Vero che, sull’unica occasione concessagli, non è freddissimo di tocco su Ulreich, permettendo a Boateng di salvare sulla riga... E oltre al danno la beffa del sorpasso Lewandowski in classifica marcatori.

Allenatore Thomas Tuchel 6. Sette assenze si fanno sentire: quelle di Weigl e Reus sono capitali.

Video - Le 1000 partite di Buffon: come è diventato una leggenda vivente

00:01
0
0