Getty Images

Ufficiale: Carlo Ancelotti esonerato dal Bayern Monaco

Ufficiale: Carlo Ancelotti esonerato dal Bayern Monaco

Il 28/09/2017 alle 15:54Aggiornato Il 28/09/2017 alle 15:57

Per il tecnico italiano è stata fatale la brutta sconfitta subita in casa del PSG in Champions League, ma soprattutto un rapporto con spogliatoio e senatori ormai compromesso.

Carlo Ancelotti non è più il tecnico del Bayern Monaco. La sconfitta per 3-0 subita in casa del PSG in Champions League ha sancito la fine di un rapporto sempre più complicato tra l’allenatore italiano e i bavaresi nelle ultime settimane.

Ancelotti lascia il Bayern terzo in Bundesliga a 3 punti dal Borussia Dortmund e a meno 1 dall’Hoffenheim e secondo nel girone di Champions League a meno 3 dai francesi insieme al Celtic. Il tecnico di Reggiolo, reo di aver lasciato Boateng in tribuna e Hummels, Ribery e Robben in panchina contro i parigini, aveva dimostrato di non avere più in mano lo spogliatoio subendo le critiche di Karl-Heinz Rummenigge: “Questa sconfitta deve avere delle conseguenze. Questo non è il Bayern. Dobbiamo tornare in fretta a essere la squadra che negli ultimi anni ha dominato in Germania e in Europa”.

Durissimo era stato anche l’ex numero 1 Kahn: “Non so se Ancelotti è abbastanza chiaro con i suoi giocatori. Io sicuramente non riconosco il piano di gioco. Sull'1-0 e sul 3-0 si vede chiaramente che non ci sono idee. Sono gol simili, che evidenziano i problemi della squadra. Non ci sono idee, non ci sono meccanismi, specie in fase difensiva”. Alla base di questa decisione non ci sarebbero tanto i risultati, non esaltanti ma tutto fuorché definitivi, quanto il rapporto con la squadra e con i senatori ormai compromesso.

Ancelotti, che ha cominciato ad allenare il Bayern il primo luglio 2016, chiude l’esperienza tedesca con le vittorie di una Bundesliga e di due Supercoppe di Germania e uno score di 42 successi, 9 pareggi e 9 sconfitte in 60 partite. La sua ingombrante ombra ora incombe anche su Vincenzo Montella. Willy Sagnol, già nel suo attuale staff ed ex giocatore bavarese, è stato indicato come tecnico ad interim: da verificare se avrà solo un ruolo da traghettatore o se sarà confermato per tutta la stagione.

Video - Dal caso Müller a Ribery, non c'è pace per Ancelotti

01:27
0
0