Getty Images

Bonucci: "Sorteggio? Ora sono le altre a doversi preoccupare di affrontare la Juventus"

Bonucci: "Sorteggio? Ora sono le altre a doversi preoccupare di affrontare la Juventus"

Il 20/04/2017 alle 12:03

Le dichiarazioni dei giocatori della Juventus dopo lo 0-0 che qualifica i bianconeri in semifinale. Bonucci: "Prova di compattezza: rispetto a due anni fa abbiamo una grande consapevolezza".

Adesso è fatta per davvero: la Juventus è in semifinale di Champions League per meriti acquisiti e non per grazia ricevuta. Dopo il 3-0 dell’andata, i bianconeri escono indenni anche dal Camp Nou come raramente è riuscito a una squadra italiana su questo campo. Ed ora l’appettito vien mangiando e come dice Bonucci, sono i bianconeri a diventare la squadra scomoda da evitare…

Leonardo Bonucci

" Sapevamo che loro venivano a giocare la partita alti senza perdere nulla. Siamo stati bravi a rimanere compatti, grazie alla grande corsa degli esterni, una grande prova da grande squadra. Cosa abbiamo in più? La consapevolezza che siamo una grande squadra, ora un altro passo per andare a Cardiff. Con Messi? No, non abbiamo parlato di Berlino, mi faceva piacere avere la maglia da uno dei migliori del mondo. Figlio che fa il tifo per Belotti? Proverò a prenderla al derby. Chi volete incontrare? Penso da chiedere alle alte, nessuno vuole incontrarci, il Monaco sulla carta e' più facile ma ha corsa, saranno due grandi semifinali, voglia,o andare a Cardiff. Avete dimostrato grandi qualità, era questa la partita da fare? Dovevamo fare meglio nelle ripartenze, abbiamo sbagliato tanto, volevamo chiudere gli spazi e ripartire, qualche occasione l'abbiamo avuta, non era facile, grande partita, grande squadra grande gruppo, complimenti a questa squadra che interpreta ogni gara sia Pescara o Barcellona."

Juan Cuadrado

" Siamo venuti qui con la consapevolezza di essere una grandissima squadra. Abbiamo messo in campo grande voglia e il risultato penso sia meritato.Abbiamo giocato come volevamo, abbiamo avuto alcune occasioni che non abbiamo sfruttato ma l?importante era passare il turno. Quale squadra vorrei affrontare in semifinale? Non lo so, quella che deciderà Dio sarà quella giusta."

Paulo Dybala

" Siamo molto contenti per quest’impresa contro il Barcellona. Sapevamo che dovevamo essere solidi in difesa, non è semplice non subire gol contro questo Barcellona nelle due partite. Cosa mi ha detto Messi a fine partita? Non abbiamo parlato, ci siamo salutati perché è un mio compagno di Nazionale ma non abbiamo parlato. Chi vorrei evitare in semifinale? Quando abbiamo guardato il sorteggio ai quarti volevamo tutte tranne il Barca e l’abbiamo presa. Non abbiamo una preferita, guarderemo cosa dirà il sorteggio."

Gigi Buffon

" Non dobbiamo fermarci o stopparci dopo questo risultato. Lavoriamo per questo, pensiamo sempre di poter migliorare. La vittoria finale? Il destino passa per le nostre mani. Stiamo diventando un po' più europei, perché oltre alla grande fase difensiva riusciamo a controbattere, a proporre e a tenere il gioco per certe fasi della gara. Siamo cresciuti, perché sono cose che ci mancavano un po' negli altri anni. Se dovessimo migliorare, sarebbe il tassello decisivo. Se oggi abbiamo questa convinzione, è perché abbiamo avuto la bravura di battere una grande squadra come il Barcellona, altrimenti avremmo avuto ancora dei dubbi: ad oggi la nostra autostima è salita di molto. Chi pescherei dall'urna? Siamo le 4 squadre più forti d'Europa, sono tutte da rispettare. Forse squadre come Real Madrid e Monaco, che hanno impegni più gravosi in campionato, si devono gestire in maniera differente rispetto all'Atletico Madrid, che invece potrebbe fare più turnover perché in campionato ha una posizione già più ben definita."

Video - La Juventus difende con gioia: ecco perché adesso fa paura a tutti

01:36
0
0