Getty Images

Chapeau Monaco! Francesi trascinati da Mbappé e Falcao: Dortmund giustiziato al Louis II

Chapeau Monaco! Francesi trascinati da Mbappé e Falcao: Dortmund giustiziato al Louis II

Il 19/04/2017 alle 22:39Aggiornato Il 19/04/2017 alle 23:47

Due vittorie nette e 3 gol di Kylian Mbappé fra andata e ritorno: allo Stade Louis II, il Monaco batte il Borussia Dortmund 3-1 e torna in semifinale di Champions League a 13 anni dall'epilogo contro il Porto di Mourinho. Altre reti di un ritrovato Radamel Falcao, Marco Reus per la speranza giallonera e Valère Germain, dodicesimo uomo della fabbrica del gol di Jardim in campo da pochi secondi.

Calcio diretto e palla al piede, sistema ripartenza in corsa a tutta fascia, effetto Mbappé e profondo Falcao: che spettacolo questo Monaco da 141 gol stagionali, all’11esima vittoria nelle ultime 12 partite; che meraviglia questo Kylian Mbappé, classe 1998 con le stimmate di Henry, e il Tigre ritrovato centravanti di sfondamento. Quarta semifinale di Champions League per i monegaschi: l’ultima volta, nel 2004, centrarono l’epilogo di Gelsenkirchen contro il Porto di Mourinho. Altroché "trova l'intruso", c'è anche il Monaco per il triplete.

Il commento del match

Marco Reus rientra in Champions League per scuotere il Dortmund e capitanarlo alla rimonta, ma dopo 3 minuti il Borussia è già sotto anche al Louis II perché Bürki si scompone in presa su un sinistro potente (ma centrale) di Mendy e Mbappé può appoggiare in rete. Tedeschi scossi ma non ancora knockout perché Reus ha voglia di calciare in porta e Sahin centra un palo su punizione a giro, il Monaco però gioca "senza riferimenti" e in tre tocchi va di nuovo in porta: il cross mancino è di Lemar, il colpo di testa del raddoppio lo schiaccia Radamel Falcao tagliando Ginter. Tuchel ammette l’errore e Durm, inerme contro Mendy, va subito fuori per Dembelé perché con il francese il Dortmund può almeno alzare il baricentro e provarci con Guerreiro - che però tarda la conclusione in area, respinto da Touré - e Reus in porta su punizione a ridosso dell’intervallo.

Radamel Falcao, Kylian Mbappe, AS Monaco

Radamel Falcao, Kylian Mbappe, AS MonacoImago

La ripresa inizia con Kagawa in porta dal limite, poi Dembelé sblocca il Dortmund con una magnifica progressione, salta Mendy e scarica d’esterno sinistro per il rigore in movimento di Reus. Segna il Borussia ma piovono subito cross in area tedesca per i colpi di testa di Touré (para Bürki) e Falcao (fuori) che grazia il Dortmund oltre l’ora di gioco scavando (troppo) alto sopra Bürki in uscita dopo la finta netta su Ginter. Tris sfiorato anche da Mbappé con un diagonale destro deviato in corner (non segnalato) da Bürki in allungo e finalmente il francesino si rivela umano quando, a dieci dalla fine, liscia una chicca di Lemar a centro area prima della standing-ovation: al suo posto entra Valère Germain e segna subito il 3-1 finale sul secondo assist vincente di Lemar migliore in campo su errore in uscita del peggiore Lukasz Pisczcek.

Borussia Dortmund gegen den AS Monaco: Erik Durm

Borussia Dortmund gegen den AS Monaco: Erik DurmGetty Images

La statistica chiave

45. Capogiro Falcao, centravanti colombiano al 45esimo gol in 50 partite UEFA. Per Mbappé invece sono 5 gol in quattro partite eliminatorie fra Manchester City e Borussia Dortmund!

Il tweet della partita

Il tabellino di Monaco-Borussia Dortmund 3-1

Monaco (4-4-2): Subasic; Touré, Glik, Jemerson, Mendy; Bernardo Silva (90' Raggi), Bakayoko, Moutinho, Lemar; Mbappé (81’ Germain), Falcao (67’ Dirar). Allenatore: Leonardo Jardim

Borussia Dortmund (4-2-3-1): Bürki; Piszczek, Papastathopoulos, Ginter, Guerreiro (72’ Pulisic); Weigl, Sahin (45’ Schmelzer); Durm (27’ Dembelé), Kagawa, Reus; Aubameyang. Allenatore: Thomas Tuchel

Arbitro: Damir Skomina

Gol: Mbappé 3’, Falcao 17’, Germain 81’; Reus 48’

Video - Quando l'Europa scoprì Kylian Mbappé: fenomeno già con l'Under-19

01:03
0
0