Getty Images

Juventus in semifinale contro il Monaco, Atletico contro Real Madrid

Juventus in semifinale contro il Monaco, Atletico contro Real Madrid

Il 21/04/2017 alle 12:18Aggiornato Il 21/04/2017 alle 13:31

L'esito dell'urna di Nyon porta ai bianconeri la squadra che tutti volevano, con andata al Louis II mercoledì 3 maggio e ritorno a Torino martedì 9: l'altro match sarà il derby spagnolo, rivincita della finale del 2016, con andata al Bernabeu e ritorno al Calderon (l'ultimo match europeo per lo stadio che i Colchoneros abbandoneranno a fine stagione).

Un sospiro di sollievo. Perché, per quanto sia innegabile che trovarsi nelle quattro migliori d’Europa finisca per alzare esponenzialmente il livello di competitività, è evidente che tutti i tifosi bianconeri sperassero di venire sorteggiati proprio contro la squadra rivelazione della Champions League 2016/17. E, puntualmente, così è stato. L’urna di Nyon si è rivelata clemente e ha regalato alla Juventus il Monaco come avversaria per le semifinali, per giunta con ritorno fissato a Torino (martedì 9 maggio, andata al Louis II mercoledì 3).

Autentica sfida di fuoco nell’altro match, il derby di Madrid che si ripeterà per la quarta volta negli ultimi quattro anni in Champions League. Dopo le finali vinte dal Real nel 2014 e nel 2016 (ma anche i quarti a favore dei Merengues nel 2015), è tempo di sfidarsi in semifinale. Un derby che varrà la finale del 3 giugno a Cardiff.

Monte Carlo e dolci ricordi

La Juventus ha incrociato i monegaschi in altre due edizioni della Champions League, centrando sempre l’appuntamento per la finale. La prima volta fu nel 1998, quando la squadra allenata da Marcello Lippi travolse il Monaco e conquistò il pass per l’atto decisivo poi perduto ad Amsterdam contro il Real Madrid. L’ultima risale a due anni fa, quando nei quarti i bianconeri passarono con un 1-0 e uno 0-0 sul gruppo allenato da Jardim. Ora, ecco il terzo incontro.

Ma, questa volta, il Monaco – nel quale militano gli italiani De Sanctis e Raggi – si presenterà con un volto decisamente diverso rispetto a quello del 2015. Se allora si trattava di una formazione molto accorta, adesso a fare notizia è la potenza d’urto dell’attacco guidato da Mbappé e Falcao. Per non parlare del talento di Bernardo Silva, Bakayoko e Mendy. Un gruppo di giovani che ricorda molto da vicino la nidiata di talenti guidata dal tandem Henry-Trezeguet e allenata da Tigana nel 1998.

Video - Mbappé, il nuovo Henry che si ispira a Cristiano Ronaldo

00:01

Le semifinali di Champions League:

Real Madrid-Atletico Madrid

Monaco-Juventus

  • In caso di finale: la vincitrice di Monaco-Juventus sarà la squadra di casa

Le date

  • Martedì 2 maggio, ore 20:45 - Real Madrid-Atletico Madrid
  • Mercoledì 3 maggio, ore 20:45 - Monaco-Juventus
  • Martedì 9 maggio, ore 20:45 - Juventus-Monaco
  • Mercoledì 10 maggio, ore 20:45 - Atletico Madrid-Real Madrid

Video - Quando l'Europa scoprì Kylian Mbappé: fenomeno già con l'Under-19

01:03

Tutto sul Monaco

La squadra rivelazione di questa edizione, tornata tra le prime quattro d’Europa per la prima volta dalla mitica edizione 2003/04, quando allenata da Didier Deschamps giunse fino alla finale di Gelsenkirchen dove fu sconfitta dal Porto di José Mourinho. A trascinarla la coppia Mbappé-Falcao, ma anche tutto il talento plasmato dal portoghese Leonardo Jardim. Alla Juventus, il Monaco rievoca dolci ricordi: la semifinale del 1997/98 e i quarti di finale del 2014/15.

  • I precedenti con la Juventus: 4 partite, 2 vittorie bianconere, 1 pareggio e 1 successo monegasco.
  • L’ultima volta contro la Juventus... E’ stata nei quarti di finale dell’edizione 2014-15, quando la Vecchia Signora passò per 1-0 nell’andata allo Stadium ed ebbe accesso alle semifinali pareggiando 0-0 al Louis II. Alla fine, i bianconeri arrivarono in finale.

Video - La Juventus difende con gioia: ecco perché adesso fa paura a tutti

01:36
0
0