Getty Images

Allegri: "Voglio il primo posto". Dybala: "Non so se il Barça mi vuole, io sto bene alla Juve"

Allegri: "Voglio il primo posto". Dybala: "Non so se il Barça mi vuole, io sto bene alla Juve"
Di Eurosport

Il 11/09/2017 alle 19:07Aggiornato Il 11/09/2017 alle 21:25

Il tecnico bianconero alla vigilia del match di Champions League al Camp Nou con il Barcellona risponde anche alle critiche sullo stile di gioco: "Non so cosa si intenda per giocare bene, so solo che ci sono due fasi, quella offensiva e quella difensiva". L'argentino respinge l'assalto dei blaugrana.

È il grande momento del ritorno in Europa per la Juventus. Cardiff è negli archivi ormai da tempo, tre mesi dopo si riparte però da un’altra spagnola e da un altro stadio mitico. Barcellona e Camp Nou. Massimiliano Allegri e Paulo Dybala hanno scaldato la vigilia nella conferenza stampa di rito.

Allegri: "L'obiettivo è il primo posto"

" La delusione della finale di Cardiff è ancora viva, ma noi siamo qui per iniziare un altro percorso e il nostro obiettivo è quello di passare il girone di Champions League e di farlo da primi. Bisogna ripartire con grande entusiasmo e grande voglia. Bernardeschi? Ha chance di giocare, non so se di partire dall'inizio. Sabato quando è entrato ha fatto bene, si sta inserendo bene. Può essere utile all'interno di una partita da giocare con grande lucidità e precisione tecnica, specie quando loro verranno a pressarci."

"Il bel gioco? Non capisco cosa si intenda"

" Mi hanno sempre insegnato che nel calcio ci sono due fasi, difensiva e offensiva. Per vincere devi saper fare entrambe le cose. Quindi non capisco cosa significhi giocare bene. Forse è un modo di dire. Il Barcellona, per me, è ancora oggi la squadra più forte. Iniesta rappresenta l'essenza del calcio, mentre Dembele è un giovane interessante. Quando si dispone di giocatori come Messi, Suarez e Dembele è difficile per gli avversari riuscire a marcarti. Il Barcellona, poi, è partito bene in campionato ed è la favorita con il Real Madrid per vincere la Champions League. "

Video - Allegri: "Barcellona e Real Madrid sono le favorite per vincere la Champions"

01:42

Dybala: "Adesso tutti si aspettano molto da me..."

" Quello che ho fatto l’anno scorso non se lo aspettava nessuno e adesso c’è chi si aspetterà lo stesso. Affrontare il Barcellona però non è mai facile, specie fuori casa. Sappiamo che avremo le nostre opportunità e cercheremo di sfruttarle. Per me non cambia nulla, cerco di giocare sempre allo stesso modo aiutando la squadra in tutte le fasi di gioco. "

"Il Barcellona è forte anche senza Neymar"

" Il Barcellona ha perso un giocatore molto importante come Neymar, ma lo ha sostituito con un altro importante ed è sempre il Barcellona. Bisogna rispettare questo club per la sua storia e pensare che non ha ancora subito gol in campionato, un fatto non da poco. Dobbiamo stare molto attenti quando hanno la palla loro e fare il massimo quando l’abbiamo noi. "
Lionel Messi, Paulo Dybala

Lionel Messi, Paulo DybalaEurosport

"Messi? Per fortuna posso giocare con lui in nazionale..."

" Ti piacerebbe giocare con Messi un giorno? Per fortuna posso farlo in nazionale. Avendolo come compagno è una gran fortuna, quello che può succedere in futuro non lo so. Io sono felice alla Juventus e sono a mio agio. Quest’anno ho scelto di giocare con un numero che rappresenta molto per la storia di questo club, il resto si vedrà. Non so se c’è stato un interesse del Barcellona nei miei confronti la scorsa estate, bisogna chiederlo alla società. A me non è stato detto nulla. L’unica cosa che mi ha detto il club è che vogliono che io faccia parte di questo progetto a lungo, cosa che mi rende felice. Per questo abbiamo deciso di farmi vestire la maglia numero dieci. Fino a quando la Juventus mi vorrà con sé, io sarò felice di stare qui. Avvicinarmi al livello di Messi e Ronaldo? Non è facile, ma lavoro per farcela."

Video - Dybala: "Io come Messi e Ronaldo? La strada è ancora lunga"

00:59
0
0