Getty Images

La Juventus crolla al Camp Nou: Messi fenomenale, il Barcellona vince 3-0

La Juventus crolla al Camp Nou: Messi fenomenale, il Barcellona vince 3-0

Il 12/09/2017 alle 22:38Aggiornato Il 12/09/2017 alle 23:49

I bianconeri perdono con tre reti di scarto in casa del Barcellona. Doppietta fantastica dell'argentino e gol di Rakitic nel mezzo. Buon primo tempo dei bianconeri, ripresa disastrosa. Male Benatia, Higuain non pervenuto

Da Cardiff a Barcellona. Il risveglio della Juventus in Champions League è un nuovo incubo. I bianconeri escono con una pesante sconfitta del Camp Nou, che ne ridimensiona inevitabilmente le ambizioni europee. Perché pur considerando le tante assenze (Khedira, Mandzukic, Marchisio, Chiellini, Cuadrado), quello che deve preoccupare Allegri e i tifosi della Juventus è la tenuta mentale di una squadra che quando viene colpita inaspettamente, fatica a reagire. Esattamente come nella finale di giugno, i bianconeri hanno giocato un buon primo tempo, ma dopo aver subito il secondo gol nella ripresa, sono spariti dal campo, riprensentandosi in avanti soltanto nell'inutile finale. Tre sberle che potrebbero anche risvegliare la Juventus in vista delle prossime partite, in un girone dove la qualificazione pare comunque alla portata. Extraterrestre Messi, che si è preso gioco di Benatia e Alex Sandro (malissimo entrambi) e ha vinto il duello a distanza con Dybala.

LA CRONACA

La Juventus parte organizzata e concentrata. I bianconeri, con personalità, non soffrono nella prima mezz’ora il Barcellona e anzi provano a colpire con ripartenze veloci la difesa catalana. Il 4-3-3, con Bentancur mezz’ala e De Sciglio terzino destro, in fase difensiva si trasforma in un 4-4-2 che irrestisce le idee offensive blaugrana. Proprio De Sciglio sfiora il gol con un mancino potente da 25 metri, poi ci provano anche Dybala e Higuain, che impegnano Ter Stegen. Il Barcellona va vicino al gol con un destro da fuori di Suarez (prodezza di Buffon) e con un tiro smorzato di Dembelè, liberato in area da un retropassaggio errato di De Sciglio. Il laterale poi si infortuna e al suo posto entra Sturaro, adattato terzino. Pare finito il primo tempo e, invece, al 45’ Messi si inventa un gol alla Messi: partenza dell’argentino da lontano, scambio veloce al limite con Suarez e sinistro chirurgico in diagonale a battere Buffon.

Lionel Messi Barcellona Juventus 2017

Lionel Messi Barcellona Juventus 2017Getty Images

La ripresa si apre con un sinistro alto di poco di Dybala, che da buona posizione non trova la porta e con un altro mancino potente, stavolta di Messi, che centra il palo a Buffon battuto. La Juventus improvvisamente si disunisce, Benatia sbaglia un’uscita difensiva e il Barcellona raddoppia: Messi si invola a sinistra, crossa in mezzo, Sturaro salva su Suarez, ma la palla arriva a Rakitic che piazza il destro in porta. 2-0. Sotto di due reti, Allegri inserisce Bernardeschi, che col mancino sfiora immediatamente il gol. La Juventus, però, scompare dal campo, mentalmente prima che fisicamente. Dopo un paio di accelerazioni pericolose, Leo Messi decide di chiuderla: azione personale, dribbling su Benatia, finta e palla all’angolino con Buffon immobile. Il 3-0 spegne la Juventus, che nel finale di gara va vicina al gol della bandiera con Benatia e Bernardeschi. Non c’è spazio per altre reti. Finisce 3-0: trionfo blaugrana, ridimensionata della Juventus.

Lionel Messi Barcellona Juventus 2017

Lionel Messi Barcellona Juventus 2017Getty Images

IL MIGLIORE

Lionel MESSI – Parte piano, quasi anestetizzato dal pressing bianconero. Ma alla prima occasione in cui ha campo e spazio per azionare la sua velocità, colpisce. Gol splendido, il primo a Buffon. La ripresa è da tornado. Prima un palo, poi protagonista nel secondo gol, infine firma la doppietta personale con una rasoiata delle sue. Lunga vita a Re Messi.

IL PEGGIORE

Mehdi BENATIA – Nel primo tempo se la cava, mentre nel secondo sbaglia i tempi di uscita (perdendo palla) in occasione del raddoppio blaugrana e si fa superare agevolmente da Messi sul 3-0. Errori fatali e prova complessivamente incolore. Non è la prima in bianconero.

LA STATISTICA CHIAVE

Lionel Messi ha segnato il suo 1° gol in Champions a Gigi Buffon con il suo 1° tocco in area avversaria.

IL TWEET

IL TABELLINO di Barcellona-Juventus 3-0

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Alba; Rakitic (Dal 76’ Paulinho), Busquets, Iniesta (Dall’83’ Andre Gomes); Dembelé (Dal 70’ Sergi Roberto), Messi, Suarez. All.: Valverde

Juventus (4-3-2-1): Buffon; De Sciglio (Dal 41’ Sturaro), Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Bentancur (Dal 63’ Bernardeschi), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala; Higuain (Dal 87’ Caligara). All.: Allegri

Arbitro: Skomina (Slovenia)

Gol: 45’ e 69’ Messi (B), 56’ Rakitic (B)

Ammoniti: Bentancur, Semedo, Messi, Barzagli, Pjanic, Caligara

Video - Alla ricerca di una nuova Juventus: Pjanic sarà centrale quanto Dybala

01:34
0
0