LaPresse

Mertens-Jorginho, il Napoli ne fa 2 al Nizza... Ma quante occasioni sprecate!

Mertens-Jorginho, il Napoli ne fa 2 al Nizza... Ma quante occasioni sprecate!

Il 16/08/2017 alle 22:38Aggiornato Il 16/08/2017 alle 23:21

Nell'andata del playoff di Champions League il Napoli si impone per 2-0 al San Paolo grazie al gol di Mertens nel 1° tempo e al raddoppio nella ripresa di Jorginho su rigore. La squadra di Sarri però non sfrutta almeno altre 4 palle gol nitide e una superiorità 11 contro 9 negli ultimi 10 minuti di partita. Qualificazione comunque ormai più che mai alla portata.

Due gol, uno per tempo. Ma soprattutto un totale di 8 nitide occasioni da reta, tre nel primo tempo e cinque – dicasi cinque – nella ripresa. E due uomini in più negli ultimi 10 minuti di partita dopo la folle doppia espulsione del Nizza. Alla fine il 2-0 firmato Mertens e Jorginho va via comodissimo al Napoli di Maurizio Sarri, che nell’andata del playoff Champions League ipoteca al San Paolo un pezzettino di qualificazione. Ma, appunto, l’andamento della partita e il clamoroso numero di palle gol non sfruttate riescono a lasciare un po’ di amaro in bocca al Napoli che, tra 7 giorni, all’Allianz Riviera di Nizza avrebbe potuto presentarsi in una bella gita sulla Costa Azzurra. Non sarà invece così per i partenopei che dovranno accontentarsi dunque di questo ottimo risultato, ma avranno anche una partita con uno Sneijder e un Balotelli in più da affrontare; e che forse, il Nizza, giocherà in altra maniera. Visto però “l’andazzo” delle squadre italiane negli ultimi 8 anni – sei eliminate – non è troppo il caso di fare gli schizzinosi: la prima parte della missione è compiuta.

La cronaca

Anziché col solito 4-2-3-1, Favre si presenta guardingo con un 5-4-1 che non lascia grande spazio a interpretazioni: il Nizza non vuole compromettersi tutto nella gara di andata. Il Napoli è però tonico e pimpante e nel giro di un quarto d’ora costruisce due nitide occasioni con Callejon – non sfruttate colpevolmente dallo spagnolo – e il gol del vantaggio con Mertens, bravo a bruciare la statica difesa nizzarda sul lancio di Insigne. In generale il Napoli spinge fortissimo in avvio e legittima per i primi 25 minuti il risultato, anche se – specie nel finale di tempo – fa vedere un paio di “classici” disattenzioni difensive già viste nella passata stagione, che solo la scarsa mira di Koziello e Saint-Maximin non trasformano nel gol beffa.

Dries Mertens Napoli Nizza 2017

Dries Mertens Napoli Nizza 2017LaPresse

Rischi che non piacciono a Sarri che negli spogliatoi evidentemente si fa sentire, ripresentando un Napoli nella ripresa capace di ripartire forte. Pronti-via e Insigne non riesce a piazzare in gol una brutta respinta di Cardinale su un diagonale sporco di Mertens; poi lo stesso Mertens sfiora di un nulla il palo lungo della porta del Nizza dopo una bella azione sviluppatasi sulla destra. Il Nizza non arriva quasi mai dalle parti di Reina, ma anzi rischia di finire nuovamente sotto con un auto-traversa colpita di testa Souquet, che nel disperato tentativo di anticipare Callejon alla fine è efficace ma anche fortunato. Occasioni che piovono ma Napoli che non la sblocca. Ci vuole dunque un mezzo omaggio dell’arbitro Marciniak a regalare a Mertens un rigore per un fallo iniziato palesemente fuori area. Dal dischetto Jorginho è implacabile per un 2-0 stra-meritato del Napoli, ma che alla fine dimostra ancora una volta una squadra troppo sciupona. Dopo il gol infatti arrivano altre due occasionissime: una con Insigne che colpisce debolmente tutto solo a centro area, l’altra con Milik nell’assedio finale. Il Nizza infatti rimane in 9 per una doppia espulsione di Koziello (rosso diretto per fallo su Jorginho) e Plea (secondo giallo per proteste), ma l’attaccante polacco del Napoli, a porta vuota sull’assist di Callejon, si dimentica di metterci il piattone. Napoli che dunque se ne esce dal campo senza aver sfruttato 8 palle gol… A Nizza, davvero, sarebbe potuto essere vacanza.

La statistica

Per la prima volta nel 2017 il Napoli non ha subito tiri nello specchio in una partita ufficiale. Controllo.

Il tweet

Il migliore

Mertens. Alla fine è lui a sbloccare la partita, così com’è lui a conquistarsi il calcio di rigore. Svaria e riparte da dove aveva lasciato. Ritrovasse anche un po’ più di freddezza sotto porta sarebbe davvero clamoroso.

Il peggiore

Plea. Il Nizza davanti non lo serve praticamente mai, ma lui riesce comunque a farsi notare con due gialli di rarissima stupidità lasciando i suoi in 10. Non benissimo.

Le pagelle

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (86’ Rog), Jorginho, Hamsik (59’ Zielinski); Callejon, Mertens (75’ Milik), Insigne.

Nizza (5-4-1): Cardinale; Jallet (94’ Burner), Souquet, Le Marchand, Dante, Sarr (59’ Boscagli); Lees-Melou, Koziello, Seri, Saint-Maximin (81’ Walter); Plea.

Gol: 13’ Mertens, 70’ rig. Jorginho.

Note – Ammonito: Insigne. Espulsi al 79’ Koziello per rosso diretto e Plea per doppia ammonizione.

Video - Mertens segna al Real Madrid: l'esplosione dei tifosi del San Paolo è pazzesca

00:28
0
0