LaPresse

Grandi sorprese nel 3° turno di Coppa: che tonfi di Bologna e Benevento, ok Udinese, Samp e Sassuolo

Grandi sorprese nel 3° turno di Coppa: che tonfi di Bologna e Benevento, ok Udinese, Samp e Sassuolo

Il 12/08/2017 alle 23:55Aggiornato Il 13/08/2017 alle 09:03

Brutte serate per Benevento e Bologna che vengono eliminate in casa dal 3° turno di Coppa Italia. Le Streghe perdono 4-0 sotto i colpi di Cerri, la squadra di Donadoni perde invece 3-0 contro il Cittadella. Berardi guida il Sassuolo, debutto con la maglia della Samp invece per Gastón Ramírez.

Subito vittime illustri nel 3° turno di Coppa Italia con le cadute di Bologna e Benevento. Entrambe le compagini di Serie A cadono in casa, con passivi molto importanti. Il Bologna esce di scena contro il Cittadella, dopo essere rimasti in 10 per l'espulsione diretta di Simone Verdi, mentre i campani vengono eliminati dopo il clamoroso 0-4 contro il Perugia. Primo gol in maglia Udinese per Lasagna, Berardi continua ad essere decisivo per il Sassuolo mentre c'è il debutto di Gastón Ramírez con la maglia della Sampdoria.

Il quadro completo dei sedicesimi

  • Genoa/Cesena-Crotone
  • Torino-Carpi
  • Sassuolo-Bari
  • Udinese-Perugia
  • Chievo-Hellas Verona/Avellino
  • Cagliari-Pordenone
  • Sampdoria-Pescara
  • SPAL-Cittadella

Udinese-Frosinone 3-2 (29’ Théréau; 37’ Gori; 63’ Lasagna, 71’ Jankto; 78’ Crivello)

Missione compiuta per l'Udinese che supera in casa il Frosinone e accede così al 4° turno, dimenticando definitivamente la clamorosa eliminazione della scorsa stagione (in casa) contro lo Spezia nella prima partita stagionale. È Théréau a firmare il primo gol ufficiale dell'Udinese nell'annata 2017-2018 con una perfetta spaccata sull'assist di Hallfredsson, ma Gori pareggia i conti - qualche minuto più tardi - con una sassata da fuori area. Nella ripresa, l'Udinese passa di nuovo in vantaggio con il primo gol di Lasagna che in tap-in supera Zappino dopo la parata dello stesso portiere del Frosinone su Théréau. I padroni di casa provano a scappare con il sinistro di Jankto (assist di de Paul), ma i ciociari restano in partita grazie al preciso colpo di testa di Crivello. Non c'è più tempo però per rimontare: l'Udinese passa il turno e se la vedrà contro il Perugia ai sedicesimi.

Video - Cyril Thereau: 50 gol in Serie A, ma perfetto sconosciuto in Francia

01:00

Cagliari-Palermo 5-3 dcr (45-1 João Pedro; 66’ La Gumina)

Cagliari e Palermo non si fanno del male nei 120 minuti e sono costretti ad andare ai rigori per capire quale delle due accederà al 4° turno. Nei minuti regolamentari ci sono però i gol di João Pedro, che con un colpo da biliardo beffa Posavec, e quello di La Gumina che da due passi realizza l'1-1 su assist di Aleesami, che ruba palla ad un disattento Faragò. Ai tiri di rigore, sono decisivi gli errori di Jajalo (tiro a lato dopo le provocazioni di Cragno) e Aleesami (gran parata di Cragno), con il Cagliari che ha il 100% di realizzazione grazie i tentativi di Cigarini, Cop, Sau e Cossu. Passa quindi la squadra di Rastelli che ai sedicesimi affronterà il Pordenone.

João Pedro - Cagliari-Palermo - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresse

João Pedro - Cagliari-Palermo - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresseLaPresse

Chievo-Ascoli 2-1 (25’ Inglese; 67’ Favilli; 90+4 Cacciatore)

Ottimo Ascoli che in casa del Chievo, rende difficile la vita ai clivensi. La squadra di Maran passa in vantaggio al 25' quando Inglese svetta più alto di tutti sugli sviluppi di un corner battuto da Birsa. Nella ripresa cresce però la squadra marchigiana che trova il pari con Santini, anche se l'arbitro Mariani annulla per offside, cosa che farà qualche minuto più tardi anche sul gol del raddoppio di Pucciarelli. C'è però una netta crescita da parte dell'Ascoli che al 67' trova il meritato pareggio grazie al mancino di Favilli. La gara sembra destinata ai supplementari, quando in pieno recupero c'è il guizzo di Cacciatore che regala il gol qualificazione al Chievo. Ci sono però le proteste dei giocatori ospiti per un fallo su Varela non fischiato ad inizio azione, il risultato però vedrà un cartellino giallo per il portiere Lanni e l'espulsione per Favilli per proteste. Passano quindi i veneti che affronteranno ai sedicesimi la vincente della sfida Hellas Verona-Avellino.

Cacciatore - Chievo-Ascoli - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresse

Cacciatore - Chievo-Ascoli - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresseLaPresse

Crotone-Piacenza 2-1 (25’ Budimir; 63’ Bini; 84’ Trotta)

Sampdoria-Foggia 3-0 (19’ É.Barreto, 74’ Caprari, 80’ Kownacki)

Sassuolo-Spezia 2-0 (8’ Missiroli, 28’ Berardi)

Bologna-Cittadella 0-3 (20’ Kouamé, 41’ Pasa, 45+1 Litteri)

Serataccia per la squadra di Donadoni che viene affossata dal Cittadella nel 3° turno di Coppa Italia. Strada subito in salita per il Bologna che resta in 10 per l'espulsione - diretta - di Simone Verdi dopo 5 minuti di gara: da quel momento c'è il black out per i padroni di casa che cadono sotto i colpi di Kouamé, Pasa e Litteri. Donandoni prova a rivoluzionare la squadra all’intervallo con gli ingressi di Krejci e Petković (bocciato Destro), ma l’inerzia non cambia con la clamorosa eliminazione dei felsinei. Avanti il Cittadella, che ai sedicesimi affronterà la Spal.

Benevento-Perugia 0-4 (43’, 70’ e 75’ Cerri, 89’ Emanuello)

Altro tracollo casalingo. Dopo il Bologna, esce malissimo anche il Benevento sotto i colpi di Cerri, autentico mattatore di questo 3° turno di Coppa Italia. L’ex Pescara firma il gol del vantaggio per il Perugia al 43', poi viene espulso Catadaldi per le Streghe che restano in 10 per tutta la ripresa. Non c’è risposta però da parte della squadra di Baroni, che nel secondo tempo subisce altri tre gol: Cerri raddoppia al 70’, fa tris su rigore al 75’, con Emanuello che completa il poker nel finale. Ora gli umbri affronteranno l'Udinese ai sedicesimi.

Spal-Renate 1-0 (28’ Vicari)

Ottima prestazione per i ferraresi che superano il Renate grazie alla rete di Vicari dopo 28 minuti di gara. La squadra di Semplici crea tanto, ma non riesce a raddoppiare, ma l’1-0 basta comunque per centrare la qualificazione con la Spal che affronterà il Cittadella al prossimo turno.

Vicari - Chievo-Ascoli - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresse

Vicari - Chievo-Ascoli - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresseLaPresse

Brescia-Pescara 1-3 (30’ Capone, 34’ Bisoli; 57’ e 81’ Del Sole)

Caracciolo - Brescia-Pescara - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresse

Caracciolo - Brescia-Pescara - Coppa Italia 2017/2018 - LaPresseLaPresse

Carpi-Salernitana 7-6 dcr (2' Minala, 32' Zito; 71' Malcore, 77' Concas; 91' Bocalon; 102' Nzola)

Sequenza rigori: Rosina (parato), Mbakogu (gol), Minala (gol), Malcore (gol), Bocalon (parato), Jelenic (parato), Tuia (gol), Nzola (gol), Vitale (gol), Concas (gol)

Pordenone-Lecce 3-2 (7’ e 48’ Di Piazza; 79’ Raffini, 83’ Burrai, 90’ Parodi)

Che beffa per il Lecce che conduce in trasferta per 2-0 grazie alla doppietta di Di Piazza, ma viene ribaltato da un grande Pordenone che trova un'incredibile qualificazione. L'episodio chiave arriva al 79' quando il neo entrato Raffini firma il gol che riaccende le speranze con un destro all'incrocio dopo il tacco di Gerardi. La squadra di Leonardo Colucci comincia a crederci e arriva il pari con Burrai dal dischetto, dopo il rigore procurato da Ciurra. Il sorpasso è dietro l'angolo e al 90' c'è il clamoroso 3-2 con Parodi che sancisce la fine del match e la qualificazione al turno successivo. Friulani in visibilio, ora il Pordenone affronterà il Cagliari ai sedicesimi.

Bari-Cremonese 2-1 (8’ Mokulu; 29’ Salzano, 41’ Nenê)

Dopo aver eliminato il Parma, il Bari riesce a superare anche la Cremonese. Vittoria in rimonta per la squadra di Fabio Grosso, andata sotto per il gol di Mokulu in avvio di match. Il Bari riesce a ribaltarla subito e sfrutta i calci d'angolo, arriva il pareggio con Salzano al 29' poi è Nenê a firmare il gol vittoria al 41'. Procede la sua corsa, dunque, la squadra pugliese che ai sedicesimi affronterà il Sassuolo.

Video - Da Chiesa a Mertens, novità e consigli della lista del Fantacalcio 2017-18

01:09
0
0