LaPresse

Gasperini: "Sarà Atalanta da battaglia anche in Europa League, Rooney? Spero ci sia..."

Gasperini: "Sarà Atalanta da battaglia anche in Europa League, Rooney? Spero ci sia..."

Il 13/09/2017 alle 18:53Aggiornato Il 13/09/2017 alle 19:11

Il tecnico nerazzurro carico per l'esordio in Europa League al Mapei Stadium contro l'Everton di Koeman: "Non mettiamo obiettivi ma c'è la curiosità di misurarci con le squadre. C'è fiducia e credibilità. Non conosciamo gli avversari ma non dobbiamo cambiare il nostro modo di stare in campo".

Si scrive Reggio Emilia si legge Atalanta. La città emiliana è pronta a diventare un feudo atalantino per spingere la Dea in questa campagna europea. Domani sera contro l’Everton di Ronald Koeman e Wayne Rooney inizierà la campagna europea dell’Atalanta in Europa League, un’avventura elettrizzante e difficilissima in egual misura che Gian Piero Gasperini non vede l’ora di affrontare…

" Affrontiamo con fiducia e rispetto questa competizione. Noi non abbiamo un nome così importante, ma la stagione sul campo ha detto cose vere. Abbiamo entusiasmo, dietro di noi, e una competizione su cui puntiamo molto. Non mettiamo obiettivi ma c'è la curiosità di misurarci con le squadre. C'è fiducia e credibilità. Probabilmente i tifosi che hanno vissuto quel periodo possono fare meglio di me quei raffronti. 26 anni sono tanti, sono cambiate squadre e regole, però credo che alla fine il comune denominatore è l'entusiasmo che ci circonda. La gente vive nuovamente quest'entusiasmo. Vogliamo portare in giro la città e la provincia... è una partita di calcio, come tale diventa molto bello se riusciamo a fare risultato"."

Gasperini, che dovrà fare a meno di Gosens e Spinazzola, è alla seconda esperienza in questa rassegna che presenta fascino ma anche qualche incognita non da poco: “Sono sei partite, è un mini campionato di sei gare, si va a classifica e ogni gara va interpretata. C'è anche la novità che incontriamo avversari che non abbiamo mai incontrato. In A bene o male conosci tutti, questa è la parte differente. Dobbiamo adattarci, le risposte le troviamo in campo. Le nostre caratteristiche non dobbiamo cambiarle. Quanto inciderà non giocare a Bergamo? Dovremo spostare l'attenzione su noi stessi, per quanto ci fa grande piacere tutto questo seguito, noi dobbiamo concentrare sulla gara, perché questa è la cosa che può”.

Gomez: "Rooney straordinario ma vogliamo vincere partita e provare a passare il girone"

"Vogliamo vincere questa partita e fare bella figura, l'obiettivo è cercare di passare il girone". Il 'Papu' Gomez è carico in vista dell'esordio in Europa League dell'Atalanta, impegnata domani sera al 'Mapei Stadium' contro l'Everton. "Sono attese 18-20mila persone a Reggio Emilia? E' un'emozione unica, vuol dire che stiamo facendo le cose molto bene, che i tifosi ci seguono, siamo molto contenti. Ovviamente la cosa migliore era giocare a Bergamo ma comunque siamo molto felici. Pronostico segnato? Non si sa mai cosa può succedere nel calcio. Ce la possiamo giocare con chiunque, noi cercheremo di far bene e passare il girone. Chi è più forte tra me e Rooney? Lui, è un giocatore straordinario che ha fatto la storia del calcio e del Manchester United. E' un onore poter giocare questo tipo di partite e cercare di imparare qualcosa da questi grandi campioni"

Video - Sorteggi Europa League: Milan e Lazio sorridono, l'Atalanta con Rooney e Fekir

00:34
0
0