Getty Images

La Lazio chiude il girone con un ko: lo Zulte Waregem vince 3-2

La Lazio chiude il girone con un ko: lo Zulte Waregem vince 3-2

Il 07/12/2017 alle 22:54Aggiornato Il 08/12/2017 alle 01:47

Già qualificata ai sedicesimi di Europa League e già certa del primo posto, la squadra di Inzaghi cade in Belgio: i padroni di casa vanno sul 2-0 con de Pauw e Heylen, Caicedo e Lucas Leiva (di tacco) illudono completando la rimonta, ma nel finale Leya Iseka segna lo splendido gol della vittoria. Esordio stagionale per Felipe Anderson.

Finisce male, con una sconfitta, ma è la sconfitta più indolore che ci possa essere: la Lazio perde per 3-2 in casa dello Zulte Waregem e chiude il girone K di Europa League con un ko che non fa male, essendo i biancocelesti già qualificati da tempo ai sedicesimi. L'unico rammarico per la squadra di Inzaghi è quello di aver macchiato un percorso iniziato con 4 vittorie di fila, ma c'è di peggio. Davanti al proprio pubblico i belgi sono più motivati e hanno la meglio su un avversario sfigurato, privo praticamente di tutti i titolari e imbottito di seconde linee e giovani. Tra i quali Alessio Miceli, alla prima da titolare dopo lo spezzone finale col Vitesse. Le note liete arrivano da Lucas Leiva, autore di un assist e di uno splendido gol in poco più di mezz'ora, ma soprattuto da Felipe Anderson, all'esordio stagionale. E che esordio: più di uno gli spunti del funambolo brasiliano, voglioso di ricominciare dopo mesi trascorsi ai box per infortunio. L'arma in più di Inzaghi, da questa sera, è lui.

La cronaca

6 minuti e la Lazio è già sotto: Kaya crossa al centro dell'area per de Pauw, che stacca più alto di Patric e di testa batte Vargic, non irreprensibile. La squadra di Inzaghi tenta di reagire, ma crea poco: Murgia non trova Palombi sul secondo palo, poi il giovane attaccante rimette al centro per nessuno un assist di Caicedo. Kaya calcia dal limite tra le braccia di Vargic, poi Crecco ha la palla dell'1-1 al 26': goffo il liscio del mancino, liberato davanti alla porta di Bostyn da una volata di Patric. Dall'altra parte Doumbia spara alle stelle da ottima posizione, servito da Leya Iseka. A 10 minuti dall'intervallo, gol annullato dalla Lazio: Palombi è in chiaro offside quando appoggia alle spalle di Bostyn una sponda di Miceli. Chiude Crecco, ma la mira è imprecisa: sinistro ravvicinato contro l'esterno della rete.

Baudry ha la prima chance della ripresa, ma il suo colpo di testa è centrale. Poi Inzaghi inizia ad affidarsi all'artiglieria pesante: dentro Lucas Leiva e il rientrante Felipe Anderson. Però, dopo che Lukaku non è riuscito a superare Bostyn a tu per tu col portiere, a trovare il raddoppio è lo Zulte Waregem: da azione d'angolo, Heylen rende vana la marcatura di Caicedo e Luiz Felipe e gira in rete la palla del 2-0. Ma la Lazio non demorde e pochi minuti dopo accorcia: sponda di Lucas Leiva per Caicedo e altro colpo di testa vincente. E al 76', ecco il 2-2: punizione di Felipe Anderson, rimpallo in area e rapinoso colpo di tacco dello stesso Lucas Leiva, che sorprende Bostyn. Quando sembra che tutto sia indirizzato verso il definitivo pareggio, però, i belgi pescano il 3-2 a 7 dalla fine grazie a una stupenda giocata individuale di Leya Iseka: sinistro sotto l'incrocio di Vargic e Regenboogstadion in delirio per una vittoria tanto effimera quanto prestigiosa.

La statistica chiave

193 giorni, ovvero 6 mesi e 13 giorni: da tanto non scendeva in campo Felipe Anderson, la cui ultima presenza risaliva alla gara di Crotone del 28 maggio, ultima giornata dello scorso campionato.

Il tweet

Il migliore in campo

Lucas Leiva. Entra, porta esperienza in campo, fornisce un assist vincente e segna di tacco la splendida rete del momentaneo 2-2. Tutto inutile per portare a casa punti, ma è una grande mezz'ora

Il peggiore in campo

Vargic. Serata no per il portiere di riserva di Inzaghi, non incolpevole né su de Pauw né su Heylen. E a corredo, un paio di rinvii completamente sbagliati che mettono in difficoltà i compagni.

La dichiarazione

Simone Inzaghi: "Sono contento perché abbiamo finito senza infortuni. Peccato per il ko, volevamo chiudere il girone senza sconfitte, ma sono soddisfatto dei rientri. Bene Felipe Anderson, che si è messo al servizio della squadra".

Il tabellino

Zulte Waregem (3-4-1-2): Bostyn; Heylen, de Fauw, Baudry; Walsh (87' Saponijc), Doumbia (46' de Sart), Kaya, Madu (46' Hamalainen); Coopman; de Pauw, Leya Iseka. All. Dury

Lazio (3-5-2): Vargic; Patric, Luiz Felipe (65' Wallace), Bastos; Basta, Miceli (55' Lucas Leiva), Murgia, Crecco (55' Felipe Anderson), Lukaku; Palombi, Caicedo. All. Inzaghi

Arbitro: Charalambos Kalogeropoulos (Grecia)

Gol: 6' de Pauw (Z), 60' Heylen (Z), 67' Caicedo (L), 76' Lucas Leiva (L), 83' Leya Iseka (Z)

Note: ammonito Walsh

Video - Fonseca si traveste da Zorro in conferenza: Shakhtar agli ottavi, promessa mantenuta

00:45
0
0