Getty Images

Le pagelle di Rijeka-Milan 2-0: male André Silva e Biglia, si salvano Locatelli ed Antonelli

Le pagelle di Rijeka-Milan 2-0: male André Silva e Biglia, si salvano Locatelli ed Antonelli

Il 07/12/2017 alle 21:16Aggiornato Il 08/12/2017 alle 01:32

Brutta sconfitta in Croazia per un Milan sperimentale ed imbottito di seconde linee: Gattuso manca ancora il successo. Pessime le prestazioni di André Silva e Biglia, non bene nemmeno Cutrone. Si salvano Locatelli ed Antonelli.

Milan

Marco STORARI 5,5: la punizione di Puljic è precisa ed angolata, imparabile, ma sul raddoppio di Gavranovic non sembra proprio reattivo, ed il tiro non è irresistibile.

Cristian ZAPATA 6: una palla persa per disattenzione nel primo tempo, poi sostanzialmente non commette grossi errori. Sua la palla per Cutrone sulla più nitida occasione della partita per il Milan.

Gabriel PALETTA 5: è alla prima presenza stagionale e si vede in certi dettagli, soprattutto quando si fa anticipare dal non certo irreprensibile Gavranovic in occasione del raddoppio dei croati.

Alessio ROMAGNOLI 5: il modo in cui si fa saltare un paio di volte da Acosty racconta di un giocatore poco sereno e poco concentrato.

Davide CALABRIA 6: nella confusione e nella mediocrità generale, cerca di spingere a destra per tutta la partita pur soffrendo oltre il limite Kvrzic in fase difensiva.

Niccolò ZANELLATO 5,5: poco coinvolto nel gioco, in una serata dai pochi spunti come questa ad un giovane come lui si può chiedere davvero poco. (dal 74' Ignazio ABATE sv)

Lucas BIGLIA 4,5: prestazione pessima. L'argentino è molle, superficiale, poco nel vivo dell'azione. Spesso sbaglia per sufficienza, non rischia mai la giocata, finora una grande delusione a prescindere dagli innumerevoli problemi fisici patiti.

Manuel LOCATELLI 6: da premiare più che altro lo spirito e l'impegno, la voglia di non arrendersi anche sul 2-0. Le iniziative migliori del Milan nella ripresa nascono da lui, che commette qualche errore ma non abbassa la testa.

Luca ANTONELLI 6,5: titolare per la quarta volta in stagione, sempre in Europa League, dimostra di essere vivo e voglioso sulla fascia sinistra, dove il Milan batte più spesso il chiodo. (dall'80' Riccardo FORTE sv).

André SILVA 5: un corpo estraneo. Sconfortante la sua prestazione, poche giocate positive si ricordano se non un colpo di tacco sulla linea laterale a liberare Locatelli. È davvero tutto qua? Da lui ci si aspetta un repentino cambio di ritmo.

Patrick CUTRONE 5,5: un paio di occasioni interessanti, specialmente nel primo tempo, che però sbaglia. Va bene il movimento, va bene il sacrificio, e va bene anche per un giovane come lui steccare una partita. Può fare di più.

All. Gennaro GATTUSO 5: se a livello tattico era difficile aspettarsi rivoluzioni, era lecito invece attendersi quantomeno una reazione d'orgoglio, che non si è vista. Ha molto lavoro da fare, più del previsto e, senza grosse colpe da attribuirgli, non è partito bene.

Rijeka

Sluga 6,5; Vesovic 6, Zuparic 6,5, Elez 6,5, Zuta 6; Pavicic 6, Males 6; Acosty 6,5 (dal 76' Puncecsv ), Puljic 7, Kvrzic 7 (dall'86' Mavriac sv); Gavranovic 7 (dall'81' Crnic sv). All.Kek 7

Video - Carattere, cuore, attaccamento alla maglia: nasce il Milan di Gattuso

01:03
0
0