Getty Images

Bravo para 3 rigori e manda in finale il Cile: Portogallo eliminato!

Bravo para 3 rigori e manda in finale il Cile: Portogallo eliminato!
Di Eurosport

Il 28/06/2017 alle 22:41Aggiornato Il 29/06/2017 alle 00:29

Dopo lo zero a zero nei primi 120 minuti il Cile riesce a superare il Portogallo solo ai calci di rigore: decisive le tre parate di Bravo

Il Cile di Pizzi riesce ad avere la meglio sul Portogallo di Santos e Cristiano Ronaldo solo dopo la lotteria dei calci di rigore. Dopo lo 0-0 dei 120 minuti di gioco, le tre parate di Bravo hanno permesso alla Roja di approdare in finale dove ora aspetta la vincente di Messico-Germania in programma domani sera. La partita è stata molto equilibrata ma forse i cileni hanno meritato il passaggio del turno in virtù delle 4 grandissime occasioni avute durante la partita. Cristiano Ronaldo, per una volta, non è riuscito ad entrare nel tabellino dei marcatori e ad essere decisivo per la sua nazionale che dopo aver vinto l'Europeo nel 2016 si deve accontentare della finale 3-4 posto in questa Confederations Cup 2017.

La cronaca

Nel primo tempo è il Portogallo a partire aggressivo anche se la prima palla gol capita sui piedi di Edu Vargas, al 6 minuto. L’ex Napoli, però, si fa ipnotizzare da Rui Patricio. I campioni d’Europa, però, rispondono subito due minuti dopo con André Silva che da pochi passi viene stoppato da Bravo. Tra il 28’ e il 30’ è Aranguiz ad avere due chance per far male agli avversari: prima di testa e poi di destro, però, non inquadra lo specchio della porta.

Nella ripresa la prima vera occasione da rete capita sui piedi di Edu Vargas che si esibisce in una bella semirovesciata: parata pazzesca di Rui Patricio. Un minuto dopo risponde Cristiano Ronaldo di sinistro: para Bravo. Minuto 63’ tiro di Vidal: palla alta. Minuto 65’ punizione di CR7: palla alta. Non succede più nulla di significativo fino al 93’ e si va così ai tempi supplementari.

Nel corso del primo tempo supplementare, al minuto 95, l’unica occasione da gol capita sulla testa di Sanchez che decolla di testa su assist di Isla: palla fuori di poco. Nel secondo tempo supplementare è sempre il Cile ad avere la supremazia territoriale e al 118 minuto costruisce due azioni da gol colpendo palo e traversa con Vidal prima e Rodriguez poi.

Ai calci di rigore trionfa il Cile!

La statistica chiave

I calci di rigore premiano ancora una volta il Cile che si dimostra una nazionale sempre fredda dagli undici metri. Ancora una volta la Roja riesce ad arrivare in fondo ad una competizione internazionale.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Claudio Bravo: il super portiere cileno para tre rigori a Quaresma, Moutinho e Nani e spedisce in Paradiso la nazionale di Pizzi che ora attende la vincente di Germania-Messico in programma domani. Il 34enne si dimostra ancora una volta un grande para rigori.

Il peggiore

Cristiano Ronaldo: da un fuoriclasse della sua portata ci si aspetta sempre tanto e questa sera il fuoriclasse del Real Madrid non è riuscito a trascinare i suoi verso la finale di Confederations Cup. CR7 dimostra, per una volta, di essere umano e ora cercherà di portare il Portogallo sul terzo gradino del podio.

Il tabellino

Portogallo (4-4-2): Patrício; Cédric, Fonte, Bruno Alves, Eliseu; William Carvalho, Adrien Silva (102’ Mourinho), Bernardo Silva (83’ Quaresma), André Gomes; André Silva (77’ Nani), Cristiano Ronaldo. A disp.: José Sá, Beto, Pepe, Moutinho, Danilo, Quaresma, Neto, Guerreiro, Pizzi, Nani, Gelson, Semedo. All.: Santos.

Cile (4-4-2): Bravo; Isla (120’ Fuenzalida), Jara, Medel, Beausejour; Hernández (112’ Silva), Díaz, Aránguiz, Vidal; Vargas (86’ Rodriguez), Sánchez. A disp.: Herrera, Toselli, Mena, Silva, Fuenzalida, Aránguiz, Roco, Gutiérrez, Valencia, Rodríguez, Puch, Sagal. All.: Pizzi.

Reti: 0-0, (3-0 dcr)

Ammoniti: Jara (C), William Carvalho (P), André Silva (P), Hernandez (C), Fonte (P), Bruno Alves (P), Cedric (P)

Sequenza rigori: Vidal (C) GOL, Quaresma (P) PARATO, Aránguiz (C) GOL, Moutinho (P) PARATO, Sánchez (C) GOL, Nani (P) PARATO

0
0