Getty Images

Germania sul velluto: 3-1 al Camerun e semifinale da prima nel girone

Germania sul velluto: 3-1 al Camerun e semifinale da prima nel girone

Il 25/06/2017 alle 18:53Aggiornato Il 25/06/2017 alle 19:14

A Sochi la gara si decide nella ripresa: sono un gran gol di Demirbay e una doppietta di Werner a spedire in vetta i tedeschi, favoriti dall'1-1 tra Cile e Australia e ora accoppiati al Messico. A nulla vale l'orgoglio di Aboubakar per gli africani. Ennesimo disastro del VAR: l'arbitro Roldan espelle il giocatore sbagliato, prima di tornare sui propri passi.

Germania in semifinale, e su questo i dubbi alla vigilia erano pochini. Quel che non molti si sarebbero attesi era semmai il primo posto dei tedeschi, che invece battono per 3-1 il Camerun e staccano il Cile, bloccato dall'Australia: il prossimo avversario di Draxler e compagni sarà il Messico (giovedì sera, ore 20). I protagonisti della gara sono Kerem Demirbay e Timo Werner: splendido gol per il primo, doppietta per il secondo. Nessuno dei due aveva mai segnato con la maglia della Germania. Ma protagonista, stavolta in senso negativo, è anche il solito VAR, il Video Assistant Referee: nella ripresa l'arbitro Roldan chiede lumi sull'autore di una brutta “strisciata” sul ginocchio di Emre Çan, torna in campo ed espelle Siani, che però è l'uomo sbagliato. E solo dopo qualche secondo di imbarazzo torna sui propri passi cacciando Mabouka. Ennesimo disastro della tecnologia. Meglio dunque tornare a parlare di calcio e di una Germania che, 12 anni dopo quella del 2005, raggiunge la seconda semifinale di Confederations Cup della propria storia. E che, da favorita contro i messicani, va a caccia di una finale inedita.

La cronaca della partita

Ci vogliono 21 minuti perché la Germania inizi a farsi vedere con pericolosità dalle parti dell'area avversaria, interrompendo un dominio territoriale a onor del vero sterile da parte del Camerun. Prima occasione firmata Emre Çan: destro piazzato dal limite e palla fuori non di molto. Ma a sfiorare davvero il vantaggio è Kimmich, che poco dopo si tuffa da due passi sul cross di Plattenhardt non riuscendo incredibilmente a centrare la porta di Ondoa. Finale di tempo di marca africana: Bassogog si divora un contropiede potenzialmente golosissimo perdendo il passo in area, poi ter Stegen deve compiere un intervento per nulla banale per togliere da sotto la traversa un'insidia portata da Zambo Anguissa.

Andre Zambo of Cameroon is closed down by Sebastian Rudy of Germany

Andre Zambo of Cameroon is closed down by Sebastian Rudy of GermanyGetty Images

Germania avanti al 48': Draxler di tacco per Demirbay, botta dal limite sotto l'incrocio e Ondoa è superato. Il portiere africano guarda il sinistro di Werner spegnersi sul fondo, poi chiude la porta allo stesso attaccante e a Kimmich. Il Camerun si rende pericoloso con Aboubakar e Ngamaleu, ma al 64' rimane in 10: mal consigliato dalla VAR, il colombiano Roldan espelle in un primo momento Siani per poi tornare sui propri passi e cacciare giustamente Mabouka, autore di un brutto intervento su Emre Çan. Altro disastro della tecnologia.

Videobeweis-Fehler beim Spiel Deutschland gegen Kamerun

Videobeweis-Fehler beim Spiel Deutschland gegen KamerunGetty Images

In superiorità numerica, i tedeschi raddoppiano immediatamente con Werner: preciso cross di Kimmich, tuffo di testa davanti a Ondoa e 2-0. Aboubakar ha un guizzo d'orgoglio al 78': anticipo di testa sull'incerto ter Stegen e 2-1. Ma quando la gara è riaperta, ci pensa ancora Werner a chiuderla: bravo Henrichs a servirlo in area, bravo lui a fulminare Ondoa col destro. La goleada è evitata dal portiere del Camerun, che nel finale si oppone per tre volte ai vari Younes e Werner. Poco male: la Germania passa e trova il Messico.

La statistica chiave

150ª panchina per Joachim Löw alla guida della nazionale: le vittorie ottenute sono addirittura 100. Ovvero due su tre.

Il tweet

Il migliore in campo

Werner. Segna due gol, ne fallisce almeno un altro paio ed è un pericolo costante per la difesa africana. Giornata indimenticabile: i primi gol in nazionale non si scordano mai.

Il peggiore in campo

Moukandjo. Lo si vede pochissimo per tutta la partita. Nettamente il più in ombra dei tre attaccanti camerunensi.

Il tabellino

Germania (3-4-3): ter Stegen; Ginter, Rüdiger, Süle; Kimmich, Rudy (74' Henrichs), Emre Çan, Plattenhardt; Demirbay (78' Brandt), Werner, Draxler (80' Younes). Ct. Löw

Camerun (4-3-3): Ondoa; Mabouka, Ngadeu-Ngadjui, Teikeu, Fai; Djoum (58' Ngamaleu), Siani, Zambo Anguissa; Bassogog (82' Toko Ekambi), Aboubakar, Moukandjo (70' Guihoata). Ct. Broos

Arbitro: Wilmar Roldan (Colombia)

Gol: 48' Demirbay (G), 66' Werner (G), 78' Aboubakar (C), 81' Werner (G)

Note: ammonito Plattenhardt (G); espulso al 64' Mabouka (C)

Video - Calciomercato: il Borussia Dortmund blocca Dembele, niente Barcellona

00:30
0
0