Getty Images

Super Neymar e il Barcellona resta a galla: 4-1 in casa del Las Palmas

Super Neymar e il Barcellona resta a galla: 4-1 in casa del Las Palmas

Il 14/05/2017 alle 22:01

Vince il Real Madrid, ma vince anche la squadra di Luis Enrique: protagonista assoluto è il brasiliano, che firma una tripletta e serve un assist vincente a Suarez. Di Bigas l'inutile gol dei padroni di casa. Merengues e azulgrana rimangono appaiati in vetta, ma Cristiano Ronaldo e compagni hanno sempre una gara in meno.

Vince il Real Madrid, vince il Barcellona. La Liga si deciderà tra mercoledì, il giorno del recupero merengue in casa del Celta, e domenica sera. Con i catalani sfavoriti dalla gara in più già giocata, ma per nulla vogliosi di arrendersi: prova ne sia il netto 4-1 con cui la squadra di Luis Enrique espugna il campo di un Las Palmas che da tempo ha completamente mollato gli ormeggi, rimanendo appaiata in vetta ai rivali. Padrone assoluto del match è Neymar: tre gol, un assist dolcissimo per Suarez. Mentre rimane stranamente a secco Leo Messi, scarsamente in partita. Boateng e compagni ci provano, crollando a metà del primo tempo di fronte all'uno-due dei catalani ma riportandosi a galla a inizio ripresa con Bigas. Ma con questo Neymar, autore degli altri due gol che mettono in ghiaccio la gara, c'è poco da fare. Appuntamento a mercoledì, dunque: Real a Vigo contro il Celta, Barça in poltrona a tifare per Iago Aspas e compagni. E domenica la resa finale. Ma la Liga si sta colorando sempre più di bianco.

La cronaca della partita

Luis Enrique perde Mascherano nel riscaldamento (problemi muscolari): tocca al giovane Marlon, all'esordio. Dopo un paio di squilli di Messi, l'episodio che potrebbe deviare il corso del match arriva al 6': Jesé scappa verso la porta, Digne lo stende forse in chiara occasione da gol ma, tra le proteste dei padroni di casa, si vede sventolare in faccia solo il giallo. La svolta, al 25': Iniesta lancia Suarez, che si presenta davanti a Javi Varas e tocca per Neymar, a cui non resta che depositare il pallone in rete a porta vuota. Un paio di minuti più tardi il brasiliano ricambia il favore, lanciando l'ex Liverpool e guardandolo superare il portiere di casa con un morbidissimo lob d'esterno. Lo 0-2 sgonfia il Las Palmas, che fino all'intervallo crea poco o nulla: solo un destro centrale di Mesa spaventa parzialmente ter Stegen.

Lionel Messi gegen Las Palmas

Lionel Messi gegen Las PalmasGetty Images

Avvio vibrante di secondo tempo: Boateng e Momo spaventano ter Stegen, Messi cerca la gioia personale ma non lo trova a causa di una deviazione di Bigas. Il quale, qualche minuto dopo, si porta in avanti e realizza il gol dell'1-2: bello il cross di prima di Boateng, bella la sua girata col destro. Ma la verve del Las Palmas dura pochissimo: al 66' Rakitic crossa per Neymar, che sbuca sul secondo palo e pur in coordinazione precaria batte nuovamente Javi Varas di testa. Ancora qualche giro di lancetta e la festa è completa, con Neymar che trova il poker e la tripletta personale solo davanti al portiere. Si chiude con qualche tentativo del neo entrato Denis Suarez e del solito Messi e con le orecchie che si staccano dalle radioline: pure il Real ha travolto il Siviglia, frustrando le speranze azulgrana.

La statistica chiave

Quattro gol nelle ultime due gare per un rinato Neymar: in precedenza, il brasiliano aveva impiegato due mesi per mettere assieme un simile bottino in Liga.

Il migliore in campo

Neymar. Strepitoso con una tripletta e un assist al bacio per Suarez. Il protagonista assoluto al Gran Canaria è lui.

Il peggiore in campo

Michel. Difficilissimo tenere a bada questo Neymar. E lui, brasiliano come il fuoriclasse del Barcellona, semplicemente non è in grado di farlo.

Il tabellino

Las Palmas (4-1-4-1): Javi Varas; Michel, Lemos, Bigas, Helder Lopes; Montoro (78' Hernan); Momo (73' Halilovic), Roque Mesa, Jonathan Viera (85' Javi Castellano), Jesé; Boateng. All. Quique Setien

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Digne (58' André Gomes), Marlon, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic (79' Denis Suarez), Busquets, Iniesta; Messi, Suarez (79' Paco Alcacer), Neymar. All. Luis Enrique

Arbitro: José Luis Gonzalez Gonzalez

Gol: 25' Neymar (B), 27' Suarez (B), 63' Bigas (L), 67' Neymar (B), 71' Neymar (B)

Note: ammonito Digne (B)

Video - Calderòn addio: le grandi notti europee del fortino Atletico

01:13
0
0