Getty Images

Barcellona brutto ma salvato dai cambi: rimonta vincente e 2-1 al Getafe

Barcellona brutto ma salvato dai cambi: rimonta vincente e 2-1 al Getafe

Il 16/09/2017 alle 18:06Aggiornato Il 16/09/2017 alle 18:21

I catalani vanno sotto nel primo tempo per effetto di un gol meraviglioso di Shibasaki, ma nella ripresa si sciolgono: sono i neo entrati Denis Suarez e Paulinho a concretizzare una vittoria soffertissima. La squadra di Valverde rimane in vetta a punteggio pieno dopo 4 giornate ma perde Dembélé, vittima di un infortunio muscolare.

Quarto successo consecutivo, il quinto contando anche la goleada europea alla Juventus. Ma quanta fatica. Vince ancora il Barcellona, che rimane a punteggio pieno in Liga ma al termine di una gara brutta, sofferta e complicatissima. Finisce 2-1 contro un Getafe che per almeno un tempo sogna addirittura il colpaccio, forte di un meraviglioso gol messo a segno dal giapponese Shibasaki. Poi tutto cambia grazie alle sostituzioni di Valverde: sono Denis Suarez e Paulinho, due dei tre giocatori inseriti in corso d'opera, a raddrizzare la situazione. Insomma: il gioco non c'è, ma i 3 punti sì. Prendere e portar via. Anche perché il segnale al campionato è particolarmente forte: sono ora 7 i punti di vantaggio su Real Madrid e Atletico Madrid, le due più accreditate rivali per il titolo, ovviamente entrambe con una partita in meno. L'unica nota stonata è l'uscita per infortunio di Ousmane Dembélé, fuori prima della mezz'ora. Il primo bollettino: "Lesione del muscolo ischio-tibiale". Un esordio da titolare in Liga da dimenticare.

Dembele infortunato contro il Getafe

Dembele infortunato contro il GetafeGetty Images

La cronaca della partita

Il destro che Molina scarica tra le braccia di ter Stegen è un segnale degli scricchiolii iniziali del Barcellona. Piqué è costretto al fallo e all'ammonizione per fermare il centravanti avversario, e in generale è un Barça che non gira. Tanto che, al 17', il Getafe ha un'occasione monumentale per passare: Shibasaki va al tiro-cross, Piqué devia e sul secondo palo il solito Molina non arriva a deviare a porta vuota. Prima della mezz'ora Dembélé deve lasciare il campo per un guaio muscolare: dentro Deulofeu. E al 39' ecco il vantaggio dei padroni di casa: lo firma Shibasaki, che al limite lascia scendere il pallone prima di spararlo sotto all'incrocio. Un golazo. Chiude il tempo una punizione di Messi: Guaita vola e con l'aiuto della traversa si salva in angolo, compiendo la sua prima parata vera nel corso del match.

Gaku Shibasaki, en el Getafe.

Gaku Shibasaki, en el Getafe.Getty Images

Nell'intervallo Valverde lascia negli spogliatoi Iniesta per inserire Denis Suarez. Mossa vincente: proprio l'ex Villarreal e Siviglia toglie dall'imbarazzo il Barcellona al 62', con un destro precisissimo dall'altezza del dischetto su assist di Sergi Roberto. Svolta della gara, perché i catalani si tranquillizzano iniziando a giocare con maggior scioltezza e, soprattutto, rischiando molto meno. Anche se il neo entrato Alvaro Jimenez scalda le mani di ter Stegen e Arambarri, in inserimento in area, centra il palo esterno. A 6 minuti dal termine, ecco l'episodio decisivo: Paulinho, entrato da pochissimo, si infila in area e da posizione incrociata incrocia una botta imprendibile per Guaita. Finale con il Getafe all'assalto, ma senza lucidità: il Barcellona si chiude, resiste e porta a casa l'ennesimo successo. Sudato e fondamentale.

La statistica chiave

La prima conclusione del Barcellona verso la porta di Guaita è arrivata addirittura al 32: tante le difficoltà per i catalani, comunque vincenti.

Il tweet

Il migliore in campo

Shibasaki. Gioca solo meno di un'ora, dovendo poi uscire per infortunio, ma che qualità. E soprattutto, che gol da prima pagina. Purtroppo per lui, non serve a nulla.

Il peggiore in campo

Suarez. Ha pochi palloni giocabili e quei pochi che ha a disposizione li gestisce male. Finisce per innervosirsi e non incide mai.

Il tabellino

Getafe (4-2-3-1): Guaita, Damian Suarez, Dakonam, Cala, Antunes; Bergara, Arambarri (85' Portillo); Fajr, Shibasaki (54' Alvaro Jimenez), Ndiaye (71' Sergio Mora); Jorge Molina. All. Bordalas

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic (77' Paulinho), Busquets, Iniesta (46' Denis Suarez); Messi, Suarez, Dembélé (29' Deulofeu). All. Valverde

Arbitro: David Fernandez Borbalan

Gol: 39' Shibasaki (G), 62' Denis Suarez (B), 84' Paulinho (B)

Note: ammoniti Piqué, Cala, Deulofeu, Jordi Alba, Sergio Mora, Suarez, Damian Suarez

Video - Dal caso Müller a Ribery, non c'è pace per Ancelotti

01:27
0
0