Getty Images

Strapotere PSG: 6-2 al malcapitato Bordeaux con doppietta di Neymar

Strapotere PSG: 6-2 al malcapitato Bordeaux con doppietta di Neymar

Il 30/09/2017 alle 18:52Aggiornato Il 30/09/2017 alle 19:29

Festival del gol in una gara praticamente mai in discussione. Perla dell'asso brasiliano al 5' su punizione, poi segnano tutti e in grande stile: Cavani, Meunier, ancora Neymar (su rigore), Draxler e Mbappé. Il big-match dell'ottava giornata di Ligue 1 si trasforma in un incubo per la formazione di Gourvennec, a segno con i soli Sankharé e Malcom.

E menomale che PSG-Bordeaux era segnalata, alla vigilia, come big match, per equilibrio e forza di entrambe le formazioni (la prima e la terza del campionato)... Ebbene: solo su quella del PSG, non esistono discussioni. I fuoriclasse di Emery, infatti, "rullano" un Bordeaux mai in partita, proprio perché a disposizione di una qualità media dei suoi interpreti infinitamente inferiore, rispetto a quella di Unai Emery. Anzi, dello sceicco Nasser Al-Khelaïfi. Al Parco dei Principi va in scena, di fatto, un'esibizione di "all star" contro uno sparring partner proveniente dall'Aquitania: 6-2 il risultato finale.

Neymar et Kimpembe

Neymar et KimpembeGetty Images

La cronaca della partita

Tutto inizia dal fantastico gol al 5' di Neymar su calcio di punizione: dai 30 metri, una palla che scende all'ultimo, da un bacino alla traversa e s'insacca alle spalle dell'incolpevole Costil. Per il 2-0 occorre attendere appena il 12': combinazione Mbappé-Neymar palla a Cavani, che con un rasoterra morbido liquida l'estremo difensore avversario. Nell'esultanza, l'uruguagio ex Napoli va a cercare il compagno di reparto brasiliano con un bell'abbraccio che stampa in carta bollata la pace fatta. Al 21' arriva il 30' grazie a Meunier, che - a rimorchio sulla palla proveniente dai piedi di Berchiche sulla sinistra - apre il piattone e insacca sotto l'incrocio dei pali. Il PSG si mette a fare accademia ma, al 31', sugli sviluppi di un errato disimpegno, Jovanović recupera palla e la cede per De Préville, bravo a smarcare Sankharé a porta sguarnita: 3-1. L'illusione del Bordeaux di poter riaprire la partita, dura poco: al 39' Otávio commette fallo di mano in area e, dal dischetto, Neymar ristabilisce le distanze. Che si allargano ulteriormente alla prodezza di Draxler, al minuto 45': cross morbido di Mbappé dalla destra e diagonale al volo del giocatore tedesco, con palla che insacca nell'angolo più lontano fissando il 5-1. Pur priva di significato, la ripresa riserva ancora un paio di gol: quello di Mbappé, fino a quel momento rimasto a bocca asciutta, bravo al 58' ad approfittare di un bel filtrante di Draxler. Quindi, a tempo scaduto, quello che serve solamente agli annali, giunto su rigore (assegnato per tackle falloso in area di Meunier su Cafu) trasformato da Malcom per il definitivo 6-2. PSG al primo posto a 22 punti e 27 reti realizzate in 8 gare di campionato. Una media di 3,4 a partita.

Neymar, Edinson Cavani et Kylian Mbappé ont marqué lors du carton du PSG face à Bordeaux

Neymar, Edinson Cavani et Kylian Mbappé ont marqué lors du carton du PSG face à BordeauxGetty Images

La statistica chiave

Più tiri totali e calci d'angolo, a favore del Bordeaux, in una partita, di fatto, mai in equilibrio. Quando la differenza la fanno la qualità del gioco e dei campioni (del PSG)...

Il tweet

Il migliore

NEYMAR JR. (PSG): impossibile privarlo della palma di migliore in campo. Solo il gioiello estratto dal suo variegato cilindro, al 5' su calcio di punizione, vale il prezzo del biglietto.

Il peggiore

OTÁVIO (Bordeaux): al di là del goffo intervento di mano in area di rigore (costato il rigore del 4-1), a centrocampo viene letteralmente sovrastato, creando poco o nulla e privando la difesa dei Girondins di qualsiasi filtro.

Il tabellino

PARIS SAINT-GERMAIN-BORDEAUX 6-2

Paris Saint-Germain: Aréola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Berchiche; Verratti (79' Nkunku), Rabiot (70' Lo Celso), Draxler; Mbappé, Cavani (61' Di María), Neymar. All.: Emery.

Bordeaux (4-3-3): Costil; Sabaly (33' Lewczuk), Toulalan, Jovanović, Pellenard; Lerager, Otávio, Sankharé; Malcom (75' Cafu), De Préville (56' Mendy), Kamano. All.: Gourvennec.

Arbitro: François Letexier di Bédée.

Gol: 5' e 41' rig. Neymar (P), 12' Cavani (P), 21' Meunier (P), 31' Sankharé (B), 45' Draxler (P), 58' Mbappé (P), 90' rig. Malcom (B).

Note - Recupero: 1+3. Ammoniti: Jovanović, Meunier, Sankharé.

Video - Mihajlovic si sfoga: "Come fate a dire che ho caricato troppo la squadra?"

01:27
0
0