EFE

Porto, terzo scudetto consecutivo

Porto, terzo scudetto consecutivo
Di Eurosport

Il 06/04/2008 alle 09:05Aggiornato

I 'Draghi' vincono 6-0 con l'Estrela Amadora nell'ultimo turno del campionato portoghese e conquistano il 23° scudetto della loro storia

Il vantaggio accumulato dal Porto nelle ultime settimane era di tale e tanta tranquillità, anche per via dei continui capitomboli degli inseguitori, Benfica e Sporting Lisbona su tutti, che l'assegnazione del titolo si poteva ritenere ormai una formalità. Ma evitando qualsiasi coda, vincendo in scioltezza e soprattutto in modo clamoroso, il Porto ha conquistato la vittoria decisiva che assegna alla squadra dei draghi il terzo titolo consecutivo (impresa riuscita solo un'altra volta ai biancoazzurri); il tutto con cinque turni di anticipo e al termine di una roboante vittoria per 6-0 sull"Estrela Amadora.

Per il Porto è il sigillo decisivo di un campionato dominato dall'inizio alla fine: la terza vittoria consecutiva in un torneo dove la squadra di Quaresma perso 2 volte e pareggiato 3 in cinque partite, è stata firmata da Lucho Gonzalez, Tarik, Ricardo Quaresma, Bruno Alves e Lisandro Lopez oltre a un'autorete di Mauricio. E' stato un autentico massacro: dopo 11 minuti il Porto era già sul 2-0.

Con 63 punti in classifica, considerando anche una vittoria del Benfica in casa del Boavista, il gap è ormai irraggiungibile. E il Porto può quasi anticipare le vacanze considerando l'eliminazione di Champions League, e solo ai calci di rigore, contro lo Schalke.

Per la verità sulla graduatoria pesa ancora una valutazione della giustizia portoghese che potrebbe infliggere fino a un massimo di 6 punti di penalizzazione al Porto per un'accusa di corruzione legata ai campionati passati. In questo caso la festa sarebbe solo rinviata, ma la sensazione generale è che le accuse siano inconsistenti, e che il Porto uscirà pulito da questa vicenda. Il pubblico dell'Estadio do Dragao per altro ha già deciso che il 26esimo titolo nella storia del club è ufficiale e nulla potrà toglierlo dagli archivi: quando sul 2-0 i tifosi hanno cominciato a cantare "é campeão, é campeão", non hanno più smesso fino al termine del match. Per il Porto il terzo titolo consecutivo è anche il quinto in sei anni. Una serie di successi che ha notevolmente ridotto il divario dai rivali di sempre del Benfica che, con un solo titolo negli ultimi quattordici anni a dispetto dei dieci vinti dal Porto, hanno visto assottigliarsi notevolmente la propria credibilità nazionale relegando a un ricordo ormai lontano il dominio del passato.

Ora il Porto può concentrarsi anche sulla Coppa Nazionale puntando alla doppietta: i campioni sono ai quarti dove affrontano il modesto Gil Vicente, ma in corsa ci sono anche Benfica e Sporting costrette ad affidare a questa competizione l'occasione di una modesta rivincita.

0
0