Getty Images

Emozioni ma niente gol a Stamford Bridge: Chelsea-Arsenal finisce 0-0

Emozioni ma niente gol a Stamford Bridge: Chelsea-Arsenal finisce 0-0

Il 17/09/2017 alle 16:23Aggiornato Il 17/09/2017 alle 16:40

Il derby londinese non ha vincitori né vinti nonostante le occasioni non manchino, specialmente nel primo tempo: la più importante, un palo di Ramsey. Nel finale Conte rimane in 10 per l'espulsione di David Luiz. I Blues non avvicinano il City capolista, i Gunners restano a metà classifica.

Nessun vincitore, nessun vinto. E uno 0-0 che, sostanzialmente, non rende felice nessuna delle due contendenti. Un risultato forse bugiardo, perché sia il Chelsea che l'Arsenal le opportunità per sbloccare la situazione le creano, ma un risultato che al contempo lascia i Blues lontani dal City capolista e i Gunners ancor più staccati, a metà classifica. Di Ramsey, a fine primo tempo, l'occasione più chiara di un derby equilibrato e pieno di strappi, da una parte e dall'altra: palo pieno con susseguente tap-in alto di Lacazette. A far da contorno, le parate con cui Courtois e Cech tengono abbassate le rispettive saracinesche. La classica montagna che partorisce un topolino, considerate le attese della vigilia. Il Chelsea si ferma dopo tre successi di fila in campionato, l'Arsenal se non altro prosegue la propria striscia d'imbattibilità in gare ufficiali contro la squadra di Conte: dopo il ko in FA Cup e quello ai rigori nel Community Shield, per il tecnico italiano è un'altra parziale delusione.

Arsenal's German defender Shkodran Mustafi (3rd L) watches his header beat Chelsea's Belgian goalkeeper Thibaut Courtois (R) but the goal is disallowed for off-side.

Arsenal's German defender Shkodran Mustafi (3rd L) watches his header beat Chelsea's Belgian goalkeeper Thibaut Courtois (R) but the goal is disallowed for off-side.Eurosport

La cronaca della partita

Pedro e Fabregas provano a concretizzare un avvio deciso da parte del Chelsea, ma le occasioni vere piovono nell'area dell'Arsenal: in pochi minuti a cavallo del quarto d'ora Welbeck spizza di poco a lato, mentre Courtois deve impegnarsi prima su Lacazette e poi sulla conclusione da fuori di Kolasinac. Insomma, i Gunners ci sono. Pedro prova a stroncarne l'entusiasmo con una fuga verso Cech, bravo a rimanere in piedi e a frapporsi fra pallone e porta. Nell'ultimo quarto d'ora del tempo l'Arsenal prende decisamente il comando delle operazioni, impedendo al Chelsea qualsiasi ripartenza. E, dopo un fulmine di poco a lato di Xhaka, al 41' maledice la sfortuna: inserimento in area di Ramsey e puntata contro il palo. Con Lacazette che, da due metri e con la porta vuota, spara incredibilemente alle stelle il tap-in.

Chelsea manager Antonio Conte watches his side's match against Arsenal

Chelsea manager Antonio Conte watches his side's match against ArsenalGetty Images

Subito Willian al rientro dall'intervallo, ma Cech non si fa sorprendere. Meglio il Chelsea, mentre l'Arsenal si affida alle ripartenze e a un paio di inserimenti in area del solito Ramsey e di Kolasinac. A metà ripresa Wenger leva il deludente Lacazette per inserire Sanchez, ma il brivido vero lo provoca Mustafi: il suo colpo di testa sugli sviluppi di una punizione di Xhaka termina in rete, ma la bandierina è alta per un giusto fuorigioco del tedesco. In campo anche Hazard, che entra bene in partita e a 10 dal termine spaventa l'Arsenal: incursione al limite e destro che Cech legge però bene. Finale con poco calcio e tanti calci: piovono ammonizioni e pure un rosso, estratto da Oliver nei confronti di David Luiz, autore di un'entrata scomposta su Kolasinac. L'ultimo highlight di un derby a cui, almeno per gran parte del match, è mancato solo il gol.

La statistica chiave

51% di possesso palla a favore del Chelsea, contro il 49% dell'Arsenal. E 7 tiri complessivi a testa. Equilibrio totale.

Il tweet

Il migliore in campo

Ramsey. Gran presenza in mezzo al campo, pochissimi palloni persi, tante incursioni che spaventano il Chelsea. Una delle quali porta alla chance più clamorosa dell'intera partita.

Il peggiore in campo

Lacazette. Ha una buona occasione che Cech gli nega, poi perde tanti palloni e altrettanti duelli coi difensori avversari. Da mangiarsi le mani il gol che fallisce a fine primo tempo.

La dichiarazione

Aaron Ramsey: "Dovevamo giocare in questo modo per avere delle speranze qui. Bisognava cancellare il ko contro il Liverpool: l'abbiamo fatto".

Il tabellino

Chelsea (3-4-3): Courtois; Azpilicueta, David Luiz, Cahill; Moses, Kanté, Fabregas, Alonso; Willian (69' Hazard), Morata (88' Christensen), Pedro (46' Bakayoko). All. Conte

Arsenal (3-4-2-1): Cech; Mustafi, Koscielny, Monreal; Bellerin, Xhaka, Ramsey, Kolasinac; Iwobi (81' Elneny), Welbeck (73' Giroud); Lacazette (66' Sanchez). All. Wenger

Arbitro: Michael Oliver

Gol: -

Note: ammonito David Luiz, Morata, Elneny, Kolasinac, Bellerin; espulso all'87' David Luiz

Video - Dal caso Müller a Ribery, non c'è pace per Ancelotti

01:27
0
0