Getty Images

Il Burnley è un osso durissimo per il Liverpool: finisce 1-1 ad Anfield

Il Burnley è un osso durissimo per il Liverpool: finisce 1-1 ad Anfield

Il 16/09/2017 alle 17:54Aggiornato Il 17/09/2017 alle 10:16

Arfield porta in vantaggio il Burnley, Salah salva il Liverpool. I Reds non sfondano e salgono a quota 8 punti proprio come gli avversari

Il Liverpool di Jurgen Klopp non riesce a riscattare la scoppola subita una settimana fa dal Manchester City di Guardiola e non riesce ad andare oltre l'1-1, casalingo, contro il Burnley di Dyche. Gli ospiti, ben messi in campo, hanno meritato il punto visto che hanno avuto delle ghiotte occasioni per andare in gol. Il Liverpool ci ha provato soprattutto con Salah e Sturridge, mentre Coutinho è stato un po' avulso dalla manovra e dal gioco dei Reds. Con questo pareggio entrambe le squadre salgono a quota 8 punti con il Liverpool, nel prossimo turno la squadra di Klopp giocherà in casa del Leicester, mentre il Burnley ospiterà l'Huddersfield.

La cronaca

Nonostante il possesso palla nettamente superiore al Liverpool è il Burnley ad avere la prima vera occasione da rete nel primo tempo e ad andare così in vantaggio al 27’ con Arfield che ben servito da Brady fredda Mignolet. Passano solo 3 minuti, però, e Salah la pareggia subito: gran palla di Emre Can per l’ex Roma che addomestica il pallone in area di rigore e di sinistro batte Pope. Al 42’ Sturridge sgancia la bomba di sinistro: esterno della rete.

Nella ripresa il Liverpool prova subito a mettere sotto il Burnley ma la mira di Coutinho, in due occasioni, e di Sturridge non è delle migliori. Al 59’ Sturridge testa i riflessi di Pope che la mette in angolo sul gran tiro dell’ex Chelsea. Minuto 80' ci prova Mee di testa: a Mignolet battuto Matip la salva sulla linea e la mette in angolo. Sugli sviluppi del corner va ancora di testa Mee che questa volta trova la parata del numero uno del Liverpool. All'86' Solanke colpisce una clamorosa traversa da pochi passi. Finisce 1-1 ad Anfield

La statistica chiave

Il Liverpool ha chiuso la partita con il 71% di possesso palla ma nella realtà dei fatti non è riuscito a creare grossi grattacapi alla difesa del Burnley. I Reds, oggi, non sono riusciti a giocare in velocità e hanno patito la fisicità degli ospiti che non hanno lasciato molti spazi sulle fasce agli uomini di Klopp.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Mohamed Salah- L'egiziano è sempre il più pericoloso dei suoi. Pareggia subito la partita con un gran gol su assist al bacio di Emre Can. Dzeko ha dichiarato di rimpiangere Momo, la sua tesi è avvalorata dalle sue ottime prestazioni con i Reds.

Il peggiore

Philippe Coutinho- Il brasiliano vive un pomeriggio difficile. I difensori e i centrocampisti del Burnley non gli lasciano spazi e lui fatica a trovare la chiave di lettura. Esce acciaccato. Il mercato l'ha distratto: serve un altro Coutinho a Klopp per svoltare.

Il tabellino

Liverpool: Mignolet, Alexander-Arnold, Klavan, Matip, Robertson, Milner, Emre Can, Coutinho (78’ Oxlade-Chamberlain), Firmino (78’ Solanke), Sturridge, Salah. All. Klopp

Burnley: Pope, Lowton, Tarkowski, Mee, Ward, Gudmundsson (60’ Barnes), Cork, Defour (87’ Westwood), Brady,Arfiel, Wood (87’ Vokes) All: Dyche

Reti: 27’Arfield (B) 30’ Salah (L)

Ammoniti: Pope (B), Emre Can (L), Cork (B)

Video - La notte stellata di Zappacosta: esordio con gol con il Chelsea

01:07
0
0