Eurosport

Il Manchester City completa la settimana perfetta: sei gol al Watford, tripletta di Aguero

Il Manchester City completa la settimana perfetta: sei gol al Watford, tripletta di Aguero

Il 16/09/2017 alle 18:01Aggiornato Il 16/09/2017 alle 18:08

Dopo le vittorie nette con Feyenoord e Liverpool., arriva un'altra larga vittoria per Guardiola: 6-0 al Watford, a conclusione di una settimana pressoché perfetta.

Il fatturato dell’ultima settimana: tre vittorie, quindi gol fatti e zero subiti. Il Manchester City c’è, fa paura, vince con estrema facilità, anzi passeggia. 5-0 al Liverpool, 4-0 al Feyenoord, 6-0 al Watford, che era imbattuto nelle prime quattro partite di Premier League. Guardiola può festeggiare la settimana perfetta del suo City con una vittoria netta, larga, mai in discussione nonostante due dei primi tre gol siano viziati da fuorigioco. Non c’è che dire: i Citizens girano che è un piacere, specialmente nel pacchetto offensivo con Gabriel Jesus ed Aguero, ispirati da De Bruyne e Silva, che imperversano a piacimento. Tutto molto bello, con questa vittoria Guardiola sale a 13 punti in classifica, a +3 sullo United impegnato domani con l’Everton, e a +4 sul Chelsea che sempre domani cerca la rivincita del Charity Shield contro l’Arsenal. Nel finale, un'altra bella notizia per Guardiola, che ha dato minuti in campo in Premier League ad Ilkay Gundogan, che non vedeva il campo dal dicembre scorso a causa di un grave infortunio patito proprio a Vicarage Road, dove oggi è rinato.

La cronaca del match

Il copione è noto fin dai primi minuti: il City attacca, il Watford contiene come può. Prima del vantaggio, ci provano in ordine Sterling, Aguero, Silva e De Bruyne, senza far male. Al 25’ il primo squillo del Watford: il brasiliano Richarlison gira di testa su una punizione di Holebas, sfiorando il palo. Il pericolo sveglia definitivamente il City: al 27’ Aguero corregge di testa la punizione di De Bruyne e segna l’1-0, pur in posizione di leggero fuorigioco, non ravvisato. Il Watford accusa il colpo e due minuti dopo vede il gap aumentare: Silva riceve da Jesus e crossa in mezzo con il mancino, Gomes buca l’intervento e per Aguero è davvero facile segnare a porta vuota il 2-0. Il supplizio per gli Hornets non è concluso: al 38’ Aguero suggerisce per il taglio di Gabriel Jesus, che di destro bacia il palo interno e segna il 3-0, partendo anche lui in fuorigioco. Nella ripresa, il Watford parte bene e al 53’ meriterebbe un rigore a favore per l’intervento scomposto di Walker su Chalobah. L’arbitro Taylor, autore di una pessima prestazione come i suoi assistenti, non ravvisano nulla. Ed il City segna il quarto: al 63’ su azione di corner, Otamendi svetta sul secondo palo e sigilla il 4-0. I Citizens non si fermano, festeggiano il rientro in campo di Gundogan, e con Aguero trovano anche il 5-0: il Kun fa tutto da solo, entra in area saltando tre uomini e anticipa Gomes in uscita. All’88’ Kabasele stende Sterling in area, calcio di rigore nettissimo. Sul dischetto va lo stesso Sterling, che segna il 6-0.

Il tweet della partita

Dopo un gravissimo infortunio, è tornato in campo nel finale Ilkay Gundogan, assente da dicembre, la sua ultima partita era stata proprio contro il Watford.

La statistica chiave

174 - Con la tripletta Aguero sale a quota 174 reti con la maglia del City, a meno 3 dal record di Eric Brook, miglior marcatore della storia del club.

Aguero, Manchester City

Aguero, Manchester CityGetty Images

Il migliore in campo

Sergio AGUERO - Prestazione totale: tripletta, 174 reti con la maglia del City, insaziabile ed in forma straordinaria.

Il peggiore in campo

Christian KABASELE - L'altro lato della medaglia: non vede mai Aguero, che gli fa una testa così, e stende Sterling per l'inutile rigore finale.

Il tabellino

Watford (4-2-3-1): Gomes; Janmaat, Mariappa, Kabasele, Holebas; Chalobah (dal 70’ Capoue), Doucouré; Carrillo, Cleverley (dal 65’ Pereyra), Richarlison; Gray (dal 74’ Deeney). All. Silva

Manchester City (4-4-2): Ederson, Walker, Otamendi, Stones, Mendy, Fernandinho, De Bruyne (dal 66’ Gundogan), Sterling, Silva (dal 78’ Sanè), Aguero, G Jesus (dal 65’ Bernardo Silva). All. Guardiola

Arbitro: Anthony Taylor

Marcatori: Aguero al 27’ ed al 31’. G. Jesus al 38’, Otamendi al 63’, Aguero all’81’ e Sterling all’88’.

Ammoniti: Holebas, Doucoure

Video - La notte stellata di Zappacosta: esordio con gol con il Chelsea

01:07
0
0