LaPresse

Agnelli in Commissione Antimafia: "Rapporti solo con le organizzazioni dei tifosi"

Agnelli in Commissione Antimafia: "Rapporti solo con le organizzazioni dei tifosi"
Di Eurosport

Il 18/05/2017 alle 15:02Aggiornato Il 18/05/2017 alle 15:03

Il presidente bianconero è stato ricevuto da Rosy Bindi per fare il punto sulla questione relativa ai presunti rapporti intrattenuti dal club con istituzioni malavitose: "Non ho mai incontrato Rocco Dominello da solo".

All’indomani della vittoria in Coppa Italia, per Andrea Agnelli è stato il giorno dell’audizione in Commissione Parlamentare Antimafia. Ricevuto da Rosy Bindi, il presidente della Juventus ha fatto il punto sulla propria posizione e sulla tesi sostenuta dal club bianconero.

L’intervento di Rosy Bindi

" Faccio i complimenti al presidente Agnelli per la vittoria della Coppa Italia e gli faccio gli auguri per la finale di Champions League. A noi interessa capire la lettura che il presidente della Juventus dà dei fatti che si sono verificati e che altre magistrature stanno verificando. A noi interessa capire se la società si è interrogata sul perché è successo, di chi sono le responsabilità e quali sono i rimedi che sono stati presi o che verranno presi in futuro."

L’intervento di Andrea Agnelli

" Se ci sono state irregolarità dovranno essere sanzionate in modo adeguato accettando le eventuali responsabilità individuali in un giusto processo fra accusa e difesa. Non ho mai incontrato Rocco Dominello da solo. Ricordo 3-4 incontri. Una volta in una cena ad Asti con centinaia di tifosi, una volta nei miei uffici con tutti i tifosi, un'altra volta è venuto con Germani in sede per gli auguri natalizi, una volta presso i miei uffici in Lamse con Alessandro D'Angelo in una delle occasioni in cui ho incontrato tutti i tifosi. Se io e i miei dipendenti avessimo saputo quanto emerso oggi, mai avremmo avuto rapporti con lui. I miei dipendenti hanno sempre ritenuto di rapportarsi solo a soggetti facenti parte del tifo organizzato. Mai nessuno ha pensato che potesse essere qualcosa di diverso da un semplice ultrà."

Video - Allegri: "Nessun problema: non si possono giocare e vincere 57 partite"

01:08
0
0