LaPresse

Dallo spavento alla rimonta: 3-1 al Sassuolo, Roma di nuovo seconda

Dallo spavento alla rimonta: 3-1 al Sassuolo, Roma di nuovo seconda

Il 19/03/2017 alle 22:40Aggiornato Il 19/03/2017 alle 23:17

Defrel porta avanti i neroverdi, superati però dalla qualità dei giallorossi: Paredes, Salah e il neo entrato Dzeko operano il controsorpasso al Napoli. L'eliminazione per mano del Lione è parzialmente dimenticata.

Una vittoria in rimonta dopo lo spavento iniziale e un secondo posto recuperato, qualche ora dopo il successo del Napoli a Empoli: se la Roma cercava un modo per dimenticare – almeno parzialmente – la cocente eliminazione patita giovedì per mano del Lione, ci riesce in pieno. Il 3-1 al Sassuolo, passato in vantaggio dopo pochi minuti con Defrel e illusosi di rimanere imbattuto all'Olimpico per il quarto anno di fila, consente ai giallorossi e al nervoso Luciano Spalletti di lasciar da parte delusioni e polemiche. Merito di una reazione che si concretizza appieno nel secondo tempo, nel quale i neroverdi cedono alla distanza contro un avversario più qualitativo. Eppure gli uomini di Di Francesco avevano mostrato buonissime cose per tutta la prima frazione, mettendo costantemente in difficoltà i tre difensori di casa con il tridente rapido formato da Berardi, Politano e Defrel. La verve di Strootman, la capacità di Salah di esserci nei momenti decisivi e l'impatto fulminante di Dzeko, però, fanno la differenza. E così, proprio come all'andata, gli emiliani ne prendono tre dopo essere passati in vantaggio. Esame post-Lione superato: l'uscita dall'Europa League è parzialmente dimenticata, il Napoli nuovamente superato.

La cronaca della partita

Consigli salva su Salah, Defrel manda alle stelle da pochi passi: dopo 3 minuti, Roma e Sassuolo hanno già avuto una chance clamorosa a testa per passare. Ci riescono i neroverdi, che al 7' trovano spazio con Berardi: tocco all'indietro, finta di Politano e botta imparabile di Defrel. La squadra di Spalletti si vede annullare il momentaneo pareggio con Salah, poi lo trova davvero: l'egiziano tocca al limite per Paredes, la cui rasoiata incrociata è imprendibile per Consigli. Emerson ha la palla del 2-1 ma spacca la traversa con un sinistro quasi perfetto, mentre nell'area opposta anche Szczesny deve sudare: decisivo il suo intervento su Politano. Il duello si ripete anche a fine primo tempo e vede nuovamente vincitore il polacco, che salva anche su Defrel. E al secondo minuto di recupero, Salah completa la rimonta: Consigli nega la rete a El Shaarawy, ma nulla può sul tap-in ravvicinato a porta vuota dell'ex viola, autore però di una spinta più che dubbia su Peluso.

Match vivo anche dopo l'intervallo. Defrel manca porta e pareggio da ottima posizione, Salah lo imita fuggendo verso l'area ospite e incrociando di un nulla a lato con il destro. Gara in bilico, che la Roma prova in tutti i modi a chiudere definitivamente. Ci riesce dopo l'entrata in campo di Dzeko, inserito da Spalletti al 60': per due volte il bosniaco fa le prove del gol, staccando alto e poi trovando i guanti di Consigli, ma alla terza occasione riesce a lasciare il segno, anche grazie a un bellissimo assist in area di Strootman. Il match finisce in pratica lì, al 68', perché il Sassuolo non ha più la forza di reagire. Anzi, è ancora la Roma a sfiorare il poker: Consigli fa il miracolo su Dzeko, “lanciato” da Dell'Orco, mentre Emerson non trova la porta da fuori area. Finisce 3-1: la Roma è di nuovo seconda.

La statistica chiave

Finalmente la Roma batte il Sassuolo in casa al quarto tentativo: nei precedenti tre, dal 2013 a oggi, aveva sempre pareggiato.

Il tweet

Il migliore in campo

Strootman. Re del centrocampo giallorosso. Recupera e lancia i compagni nello spazio, cuce e rifinisce, si fa trovare nella propria metà campo e al limite dell'area avversaria. Con la chicca dell'assist vincente per Dzeko. Giocatore fondamentale.

Il peggiore in campo

Letschert. Rimane in campo solo un tempo, soffrendo le pene dell'inferno dal 1' al 48'. Inizia con un retropassaggio avventato e prosegue lasciando spazio ai vari Emerson ed El Shaarawy. Molto male.

La dichiarazione

Kevin Strootman: "Se guardiamo alla Juventus? Intanto guardiamo al secondo posto. Noi puntiamo sempre al massimo, ma i bianconeri vincono sempre...".

Il tabellino

Roma (3-4-2-1): Szczesny; Manolas, Fazio, Rüdiger; Bruno Peres (60' Dzeko), Paredes (87' De Rossi), Strootman, Emerson; Salah (76' Perotti), Nainggolan; El Shaarawy. All. Spalletti

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Letschert (46' Lirola), Acerbi, Peluso, Dell'Orco; Pellegrini, Missiroli (69' Ricci), Duncan; Politano, Defrel (57' Matri), Berardi. All. Di Francesco

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi

Gol: 10' Defrel (S), 16' Paredes (R), 47' pt Salah (R), 68' Dzeko (R)

Note: ammoniti Letschert (S), Peluso (S), Strootman (R)

Video - Ecco il momento del sorteggio di Juventus-Barcellona

00:58
0
0