LaPresse

E' una Fiorentina da zona Cesarini: ancora Kalinic al 90' e Crotone ko

E' una Fiorentina da zona Cesarini: ancora Kalinic al 90' e Crotone ko

Il 19/03/2017 alle 17:25

Dopo un match equilibrato, con un palo a testa di Ilicic e Falcinelli, la decide il croato con la 14a rete in campionato. Fiorentina sempre 8a, Crotone ormai quasi condannato alla B.

La decide Kalinic, ancora una volta, ancora al 90’. Come contro il Cagliari settimana scorsa la Fiorentina vince il match di Crotone con la 14° rete in campionato dell’attaccante croato (su assist di Saponara) e tiene i suoi a -7 dall’Atalanta. Il Crotone abbandona le speranze di rimonta sull’Empoli, e comincia a salutare la serie A.

La cronaca

Gara vivace fin dall’inizio. Il Crotone non è remissivo e sa che in casa può provare a fare punti, poi contro una Fiorentina che ha poco da chiedere al campionato se non evitare figuracce sembra effettivamente fattibile. La prima occasione è degli ospiti, che sfiorano il vantaggio con Tello al 3’; poi il Crotone prende coraggio e con Falcinelli va vicinissimo al gol in tre occasioni nel giro di 4 minuti. Prima una percussione con tiro deviato all’ultimo da Astori in scivolata, poi colpo di testa in area alto di poco e ancora un diagonale che mette i brividi a Tatarusanu. Ai punti meriterebbe il vantaggio la squadra di casa. Al 31’ primo lampo viola, con Ilicic che colpisce il palo dopo un bel sinistro a giro dal limite dell’area. Primo tempo 0-0, senza particolari emozioni.

Il conto dei pali viene pareggiato al 62’ da Falcinelli con un destro che colpisce la parte bassa del legno verticale, e questo accende la gara. Le squadre si allungano, la Fiorentina ha un’ottima occasione al 65’ con un contropiede 3 contro 2 ma Tello esagera e invece di servire il libero Kalinic in mezzo all’area fa tutto da solo e consegna il pallone a Cordaz (migliore in campo). Il match si anima, vanno in campo giocatori più freschi e le occasioni aumentano. Al 73’ Tatarusanu si salva di tacco dopo un pasticcio della retroguardia in area, dall’altra parte Cordaz miracoleggia su Kalinic, che da due passi gli tira in bocca. Ultimi 20’ aperti a ogni risultato, ogni episodio potrebbe decidere. E come settimana scorsa, al 90’, Kalinic la risolve. Assist meraviglioso di Saponara per l’attaccante croato che sigla la 14° rete in campionato e regala i tre punti alla Viola.

Nikola Kalinic Milan Fiorentina 2017

Nikola Kalinic Milan Fiorentina 2017LaPresse

La statistica

4 – I gol di Kalinic nelle ultime 5 partite (gli ultimi 2, decisivi, al 90’). L’attaccante croato si candida per una big, sempre che la Fiorentina non gli costruisca attorno una squadra sufficientemente valida.

Il tweet

Il migliore

Alex CORDAZ: diversi interventi decisivi, sia nel primo che nel secondo tempo. In un match purtroppo perso dai suoi al 90', ha la gloria di essere il migliore in campo per aver salvato più volte i suoi prima di capitolare nel finale.

Il peggiore

Davide ASTORI : molto incerto e impreciso, sembra svogliato. Appoggi facili errati, fatti con sufficienza. Per uno abituato a mostrare buone doti tecniche, una partita rivedibile.

Il tabellino

Crotone (4-3-3): Cordaz; Rosi, Ceccherini (60’ Dussenne), Ferrari, Mesbah; Rohden, Crisetig, Berberis (82’ Capezzi); Tonev (52’ Trotta), Falcinelli, Stoian.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Rodriguez, Astori; Chiesa (67’ Saponara), Badelj (71’ Olivera), Vecino, Tello; Ilicic (71’ Babacar), Borja Valero; Kalinic.

Arbitri: Luca Pairetto di Nichelino

Gol: 90’ Kalinic (F)

Note: ammoniti Cordaz (C), Rodriguez (F).

Video - Ecco il momento del sorteggio di Juventus-Barcellona

00:58
0
0