LaPresse

Edicola: Il Real Madrid vuole Donnarumma, l'Inter ha in pugno Schick

Edicola: Il Real Madrid vuole Donnarumma, l'Inter ha in pugno Schick

Il 16/03/2017 alle 08:57Aggiornato Il 16/03/2017 alle 09:02

Secondo il Corriere dello Sport Florentino Perez è tentato dall'investire sul giovane portiere del Milan e sarebbe già al lavoro con Raiola e Galliani per strappare un'opzione in caso di cessione. L'Inter lavora per l'attacco e secondo la Gazzetta dello Sport è pronta a chiudere per il 21enne bomber ceco Schick, lasciandolo magari anche un anno alla Sampdoria. Tolisso chiama la Juventus.

Il Real Madrid si iscrive alla corsa per Donnarumma

Secondo il Corriere dello Sport, il Real Madrid ha messo nel mirino Gigio Donnarumma e sarebbe pronto ad investire una cifra considerevole ai rossoneri per affidargli la porta dei blancos. Vista l’impossibilità di arrivare a Courtois (blindato dal Chelsea) e i dubbi su De Gea, il 18enne è più che un’idea e Perez sarebbe al lavoro per strappare un opzione. Il Milan però non vorrebbe privarsene, anche se tutto dipende dagli sviluppi societari.

La nostra opinione. Per un club che punta all’eccellenza e che vanta il record di Coppa Campioni vinte è sacrosanto investire sui talenti migliori del panorama europeo. Donnarumma è certamente il giovane portiere più forte del mondo. A 18 anni forse nemmeno Buffon era così forte e decisivo per le sorti di un club. Vista la caotica (eufemismo) situazione societaria in cui versa il Milan è normale che il Real si attivi con Raiola per provare a bruciare la concorrenza e portarsi a casa, un fenomeno come Gigio. Il portiere campano ama il Milan ma senza certezze non è destinato a rimanere a lungo in una squadra senza ambizioni e certezze. Serve chiarezza e un rinnovo milionario per zittire i rumors. Altrimenti una partenza sarà inevitabile.

Fra Schick e Mbappe: i nomi per l’Inter in attacco

Piero Ausilio continua a lavorare per conto di Suning. Obiettivo rinforzare l’attacco e portare giocatori giovani e forti all’Inter. Secondo la Gazzetta dello Sport, i nerazzurri sarebbero pronti a portarsi a casa il 21enne attaccante ceco Schick. Il giovane golden boy blucerchiato ha impressionato nelle ultime settimane e l’Inter per battere la concorrenza sarebbe pronto a mettere sul piatto 25 milioni di euro e lasciarlo un altro anno a Genova. Per il Corriere dello Sport, il ds interista (a Montecarlo per Monaco-Manchester City) starebbe seguendo anche Kylian Mbappe: il gioiellino della squadra del Principato su cui ci sono tutte le big del calcio europeo… Prenderlo sarà dura ma mai dire mai.

La nostra opinione: Giovani e di qualità. Ormai si è capita la strategia di Suning per tornare ad essere protagonisti in Italia e magari anche a far la voce grossa in Europa. Dopo Gagliardini investire su Schick, attaccante giovane che sta dimostrando di avere le qualità dell’aspirante top player sarebbe un bel colpo., soprattutto perché sarebbe un vice Icardi perfetto vista la propensione ad incidere anche giocando pochissimi minuti e subentrando dalla panchina. Per quanto concerne Mbappé parliamo del prossimo crack del calcio mondiale: un giovane capace a 18 anni appena di trascinare una squadra ai quarti di finale di Champions League e mettere a segno quasi 20 gol e 10 assist al primo anno da titolare in Ligue 1. Per prenderlo bisogna fare in fretta ed investire 70-80 milioni di euro. Tanti soldi, forse troppi… Soprattutto se dovessero entrare in scena anche club come City, PSG, Real Madrid e Barcellona. Società con un appeal e una forza economica con cui è difficile duellare e sperare di spuntarla.

Tolisso confessa: La Roma? Meglio la Juventus

Costantin Tolisso, questa sera sarà a Roma per giocare col suo Lione il ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Difficilmente però il suo futuro sarà a tinte giallorosse come rivela Tutto Sport che in un’intervista rivela: “Con il massimo rispetto per la Roma, ritengo che la Juventus sia un passo avanti, a un livello differente”. Un chiaro messaggio sulla voglia di bianconero per il quotidiano torinese, anche se Aulas non farà partire il proprio gioiello per meno di 40 milioni.

La nostra opinione. Tolisso è chiaramente l’obiettivo numero uno per il centrocampo della Signora. Già seguito a gennaio, il francese per caratteristiche fisiche, margini di miglioramento, personalità e consistenza sia in fase di interdizione che in quella di impostazione e finalizzazione innalzerebbe certamente il livello di un reparto che va rinforzato sicuramente. Il problema è trattare con un osso duro come Aulas piuttosto che vincere la concorrenza della Roma, che con ancora in bilico la questione allenatore difficilmente può pensare di investire certe cifre per un centrocampista.

Video - Galliani: "Donnarumma ama il Milan e vale tanto quanto un grande attaccante"

00:35
0
0