Eurosport

Ferrero attacca: “Caso Schick? Una farsa, è sanissimo”

Ferrero attacca: “Caso Schick? Una farsa, è sanissimo”

Il 17/07/2017 alle 11:43

Dal nostro partner Agenti Anonimi

Patrik Schick, ex calciatore della Sampdoria, ha riscontrato, nelle ultime visite mediche effettuate in casa Juve, un’aritmia cardiaca che lo costringerà presumibilmente ad un lungo periodo di stop. Un duro colpo per la Juventus che non potrà contare, nell’immediato, su uno dei suoi colpi di mercato più recenti. Il ceco, autore di un ottimo finale di stagione in maglia blucerchiata è arrivato a Torino come una promessa dal certo divenire, ma la sua avventura a tinte bianconere non sembra neanche avere la possibilità di iniziare, anche e soprattutto in considerazione del fatto che la Juve potrebbe decidere, viste le note complicazione, di rispedire il talento classe 1996 al mittente.

In tutto ciò non potevano mancare le parole del presidente Ferrero che ha lanciato pesanti accuse contro il club torinese, reputando quanto sta accadendo intorno a Shick solo che una messa in scena: “Caso Schick? Una farsa, il ragazzo è sanissimo, quello che gli anno trovato equivale ad un raffreddore e se non dovesse andare alla juve saremmo pronti a riprenderlo, con la possibilità di venderlo non a 30, ma a 40 o 50 milioni visto che la clausola è decaduta”. Durissime le parole del presidente della Sampdoria che allerta la Juventus, da un lato spronandola a chiudere del tutto la trattativa in senso positivo, dall’altro dicendosi pronto a fare lui stesso un passo indietro e riportare il giocatore a Genova, per poi rivenderlo oltretutto a cifre più alte delle precedenti; premettendo che “la Samp non arretrerà di un millimetro rispetto agli accordi già presi”.

E a chiunque dubiti che ci siano ancora club interessati a Schick dopo gli accertamenti medici effettuati, Ferrero risponde così: “Se la trattativa con la Juve non si chiude, ci sono almeno 4 club pronti a trattarlo” e conclude: “Schick è sanissimo, certe voci contrarie al suo stato di salute rischiano di danneggiare l’immagine di uno dei talenti più splendenti del calcio europeo”.

0
0