Eurosport

Juventus, Mandzukic out per squalifica: contro il Palermo scatta l'ora di Pjaca

Juventus, Mandzukic out per squalifica: contro il Palermo scatta l'ora di Pjaca

Il 17/02/2017 alle 09:00

Nuova occasione per il croato che dopo essere partito dal primo minuto contro il Crotone, si aspetta di essere titolare nell'anticipo contro il Palermo, sfruttando la contemporanea assenza di Mandzukić. Pjaca saprà adattarsi al modo di giocare della Juventus e soprattutto a convincere Allegri?

Ora non ci sono più scuse né alibi. Scatta l’ora di Pjaca che contro il Palermo dovrebbe trovare una maglia da titolare. Allegri punterà su di lui, in una gara comunque importante visto che anticipa il ritorno in Champions. Non è ancora certo il modulo con cui scenderà in campo la Juventus (Allegri pensa anche al 4-3-3) ma il croato scalda i motori, nella speranza di essere decisivo e incisivo per la prima volta in stagione.

Pjaca, un giocatore ancora tutto da scoprire

Contro il Palermo mancherà Mandzukić assente per squalifica, e in vista della sfida contro il Porto il tecnico Allegri potrà apportare qualche modifica alla sua squadra. Ghiotta chance quindi per Pjaca, sia che si giochi con il 4-2-3-1 sia che si passi all’attacco a 3. Quella contro il Palermo potrebbe essere la sua seconda gara da titolare in questa stagione, dopo il recupero contro il Crotone di qualche giorno fa. Pur evidenti le qualità del croato, l’ex Dinamo non è riuscito a sfondare e a conquistarsi un posto nel cuore dei tifosi juventini. Chiaro, difficile fare progressi quando giochi solo spezzoni di gara, ma contro il Palermo ci si aspetta la svolta, l’occasione giusta per mostrare tutte le sue (reali) qualità.

Il dettaglio della stagione di Pjaca:

Competiizone Presenze Reti
Serie A 9 0
Champions League 2 0
Coppa Italia 1 0
Supercoppa italiana / /

La gestione stile Dybala

Allegri resta attento alla gestione del giovane croato, una gestione che ricorda molto - per certi versi - quella di Dybala dello scorso anno. L’argentino, infatti, non trovò subito il posto da titolare nell’XI bianconero: partì dalla panchina nella gara inaugurale contro l’Udinese, 90 minuti contro Roma e Chievo ma poi ci fu la panchina contro il Genoa. Solo 45 minuti contro il Frosinone e qualche settimana più tardi giocò ‘solo’ 12 minuti nella super sfida contro l’Inter. Anche l’ex Palermo, dunque, ha dovuto faticare per trovare spazio in una squadra che aveva - comunque - appena perso Tevez e Llorente. Ora c’è Higuaín, lo stesso Dybala, un Mandzukić del genere lo puoi togliere solo se è squalificato, insomma la concorrenza per Pjaca è spietata, soprattutto se per metà stagione resti fuori a causa di un infortunio al perone. Ora c’è il Palermo, e il talento del croato può finalmente sbocciare.

Allegri prova a spronarlo

In conferenza stampa pre Palermo, il tecnico Allegri ha provato a pungere il giocatore croato. Il classe ’95 non ha ancora conquistato Torino con le sue giocate, ma l’allenatore bianconero si attende di più anche dal punto di vista difensivo: l’aspettativa è che faccia un lavoro molto simile a quello di Mandzukić…

" Pjaca deve determinare sul piano tecnico, ma deve anche iniziare a fare le due fasi. Il calcio non è solo tecnica, ha qualità ma deve iniziare a pedalare e a sacrificarsi"

Video - Allegri: "Pjanic sta bene, Barzagli e Chiellini non ancora"

01:57
0
0