Getty Images

Contromossa Inter: Vecino a un passo, i nerazzurri pronti a pagare la clausola di 24 milioni

Contromossa Inter: Vecino a un passo, i nerazzurri pronti a pagare la clausola di 24 milioni

Il 17/07/2017 alle 23:10Aggiornato Il 17/07/2017 alle 23:57

Viste le difficoltà ad arrivare a Nainggolan e Vidal, l'Inter ha scelto di virare il proprio interesse su Matias Vecino, 25enne centrocampista della Fiorentina e della nazionale uruguaiana. I nerazzurri per strapparlo ai Viola sono pronti a pagare la clausola di rescissione di 24 milioni di euro. E per l'attacco si continua a lavorare su Keita Balde della Lazio...

"Il nome roboante rassicura i tifosi ma non noi. Vogliamo gente concreta”. Walter Sabatini, responsabile sport di Suning, nella conferenza stampa di Riscone di Brunico di qualche giorno fa era stato chiaro sulle strategie di mercato dell’Inter. Per questo viste le difficoltà ad arrivare ad obiettivi roboanti e molto costosi come Arturo Vidal e Radja Nainggolan, la dirigenza interista ha cambiato obiettivo e per il ruolo centrocampista incursore sembra essersi decisa a puntare sull’uruguaiano Matias Vecino, 25enne centrocampista della Fiorentina reduce da un ottimo campionato con la squadra viola ma decisamente un nome dotato di meno appeal rispetto a quello dei vari Nainggolan e Vidal.

Spalletti lo vuole, l'Inter pronta a pagare la clausola rescissoria

Stando a Sky Sport sarebbe proprio Spalletti a spingere forte per questo nome, Vecino è una mezzala che piace molto al tecnico toscano che lo ritiene un giocatore duttile e potenzialmente capace di garantire anche quelle reti e quell’impatto che Nainggolan ha avuto alla Roma. L’Inter per strappare il giocatore alla Fiorentina, e ricongiungerlo al gemello Borja Valero (già arrivato alla corte di Spalletti), è pronta a pagare la clausola rescissoria di 24 milioni di euro (da pagare in due anni, 12 milioni per anno) che dovrebbe scadere il 10 agosto e permetterebbe al giocatore di andare in qualunque altra squadra. Dopo Borja Valero, Bernardeschi e Kalinic (questi ultimi non ancora ceduti ma destinati a lasciare la viola) un altro titolarissimo rischia di lasciare la Fiorentina e trasferirsi in un’altra squadra.

Keita Balde è sempre più vicino

Parallelamente alla trattativa Vecino, l’Inter lavora anche per portare Keita Balde in nerazzurro. Quest’oggi a Milano i dirigenti nerazzurri hanno incontrato il procuratore del 22enne attaccante spagnolo, Calenda, trovando un accordo di massima sull’ingaggio del ragazzo lusingato dalla possibilità di giocare alla corte di Spalletti nella prossima stagione. Ora resta da trovare l'accordo definitivo con la Lazio, che non vuole perdere Keita a prezzo di saldo, nonostante il contratto in scadenza nel giugno 2018. Lotito chiede oltre 20 milioni di euro mentre l’Inter non vorrebbe spenderne più di 15. La trattativa è apertissima ma potrebbe essere davvero il giovane laziale l’erede di Perisic, in uscita verso il Manchester United.

Video - Spalletti: "Perisic, Niente da aggiungere, è tutto alla luce del sole"

00:30
0
0