Getty Images

Edicola: Inter, Dalbert sarà il nuovo terzino ma è gelo con Perisic. Juve-Schick: l'affare salta?

Edicola: Inter, Dalbert sarà il nuovo terzino ma è gelo con Perisic. Juve-Schick: l'affare salta?

Il 12/07/2017 alle 07:54Aggiornato Il 12/07/2017 alle 08:13

L'Inter ha finalmente sbloccato la trattativa per il terzino del Nizza che sarà a disposizione di Spalletti già prima della tournée in Cina, Suning però deve registrare il malcontento di Perisic che secondo il Corriere dello Sport vorrebbe andare allo United anche se la dirigenza lo considera incedibile. La Juve potrebbe non tesserare Patrik Schick mentre Ibra è vicinissimo a restare allo United.

L’Inter compra in Francia: vicinissimi Dalbert e Diop. Ma c’è la grana Perisic…

Secondo la Gazzetta dello Sport ha finalmente trovato la chiave di volta per consegnare il terzino tanto bramato da Spalletti: l’affare Dalbert si è sbloccato, il Nizza ha preso atto dell’irremovibile volontà del brasiliano di andare all’Inter e l’affare si chiuderà sulla base di una quotazione di 20 milioni, compresi i soliti bonus legati al rendimento. Sabatini e Ausilio guardano in Francia anche per trovare il nuovo centrale difensivo: il nome più gettonato è il 20enne Issa Diop del Tolosa. In uscita il Corriere dello Sport evidenzia la grana Perisic: il croato avrebbe detto a Spalletti di voler trasferirsi allo United, Suning però alza il muro e non vuole cedere il proprio gioiello.

La nostra opinione. Probabilmente per la duttilità e l’esperienza di calcio italiano sarebbe stato Darmian il miglior uomo di fascia per l’Inter ma, vista l’incedibilità del nazionale azzurro, anche Dalbert è un buon acquisto perché consegna a Spalletti un giocatore per caratteristiche molto simili a quelle di Emerson Palmieri forse con ancora più fisico e velocità. Nel Nizza si è imposto come uno dei laterali più costanti della Ligue 1, bravissimo a dettare l’assist e anche solido nella fase difensiva. Con Spalletti non potrà che migliorare e crescere ancora e possibilmente chiudere quella falla che l’Inter ha sulla corsia sinistra dai tempi di Roberto Carlos. Su Diop l’impressione è che Sabatini cerchi un colpo alla Rudiger, portare un ragazzo di grande fisico ma ancora tutto da plasmare sul quale lavorare e far diventare rapidamente un totem della difesa… Come insegnano le operazioni Marquinhos, Manolas, Rudiger sui difensori giovani, Sabatini ultimamente non ha mai sbagliato anche se a nostro avviso all’Inter servirebbe un difensore più esperto e che conosca a menadito la Serie A. Insomma più uno come Manolas che un’incognita come Diop. Riguardo a Perisic, sinceramente riteniamo che alla fine il croato rimarrà all’Inter a questo punto. L’Inter chiede oltre 50 milioni e lo United non sembra intenzionata a spingersi oltre dopo aver speso 85 milioni per Lukaku… Ma i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo.

Bernardeschi chiama la Juve. Schick può saltare?

Sembrava destinato ad essere il primo colpo della Juventus invece secondo la Gazzetta dello Sport, l’arrivo di Patrick Schick rischia di sfumare clamorosamente. L'attaccante ceco aveva sostenuto le visite mediche a Torino lo scorso 22 giugno ma non è ancora stato annunciato, probabilmente per problemi riguardo al tesseramento. In attesa di risolvere tale grana Bernardeschi in un’intervista strizza l’occhio ai bianconeri. Sarà lui il secondo top player per Allegri?

La nostra opinione. Quando non si conoscono bene i dettagli è sempre difficile farsi un’idea di cosa possa bloccare un affare che sembrava fatto. Di certo se Schick non è stato ancora ufficializzato dalla Juventus a 20 giorni dalle visite mediche qualcosa sotto di anomalo deve esserci… Occorre però che sia la Juve o l’entourage del ragazzo a spiegare cosa blocchi questo affare. Di certo se Schick saltasse i bianconeri dovrebbero tornare sul mercato per prendere un vice Higuain. Riguardo a Bernardeschi, nonostante le resistenze della Fiorentina, l’impressione è che l’affare alla fine si farà. Bernardeschi vuole solo i bianconeri e la Juve è l’unica squadra realmente interessata. L’affare decollerà a strettissimo giro di posta.

Contrordine Ibra, lo United pronto a rifirmarlo

Secondo il Sun, anche nella prossima stagione Zlatan Ibrahimovic vestirà la maglia del Manchester United. Mourinho e la dirigenza dei Diavoli Rossi sono stati favorevolmente colpiti dai progressi fatti dallo svedese che potrebbe bruciare addirittura le tappe e tornare in campo prima del novembre 2017. Mino Raiola sta discutendo in questi giorni il nuovo accordo e già nei prossimi giorni ci potrà essere l’annuncio…

La nostra opinione. L’arrivo di Lukaku al Manchester United ha inevitabilmente rafforzato il legame fra il club inglese e Mino Raiola, che è sempre più il procuratore con cui fare buoni affari per questo non sorprende questo ritorno di fiamma per Ibrahimovic, da sempre il numero uno dei campioni della scuderia di Raiola e che è convinto a 36 anni di poter (addirittura) tornare più forte di prima dall’infortunio al ginocchio patito a maggio…

Video - Cinque cose da fare in attesa dell'inizio del campionato

01:03
0
0