LaPresse

Edicola: per il dopo Nicola, a Crotone tra le ipotesi spunta Nesta

Edicola: per il dopo Nicola, a Crotone tra le ipotesi spunta Nesta
Di Eurosport

Il 07/12/2017 alle 09:04Aggiornato Il 07/12/2017 alle 09:05

L'ex gloria della Nazionale sembra contendersi il posto con altri nomi come Colantuono, , De Biasi e Zenga; intanto la Juventus punta a Chiesa

Crotone senza fretta: si vagliano nomi tra cui Nesta

Secongo Gianluca Di Marzio, il più probabile successore di Nicola sulla panchina del Crotone è Alessandro Nesta, ex gloria della Nazionale ed ex tecnico del Miami FC. Sembra che dopo le dimissioni dell'allenatore in prima ci siano già stati contatti tra il club e l'ex di Lazio e Milan, anche se il Corriere dello Sport ipotizza anche altri nomi come Colantuono, De Biasi e Zenga.

  • La nostra opinione: la situazione va stabilizzata, ma senza scegliere un nome in fretta e furia. Dispiace per Davide Nicola, che ha compiuto un gesto dignitosissimo. Nel frattempo i nomi che si valutano sono importanti, ma forse Nesta, benché il più suggestivo, è quello con meno esperienza di tutti e quindi il meno abituato a risollevare le squadre da situazioni difficili.

La Juve vira sul giovane Chiesa

Per Tuttosport, il prossimo obiettivo di mercato della Juventus è Federico Chiesa: l'abitudine bianconera di pescare i gioiellini della Fiorentina non si è mai sopita e quindi il giovane rampollo viola potrebbe essere già in lizza per una maxi-asta a gennaio con Napoli, già da tempo interessato, e Inter.

La nostra opinione: si parla di valutazioni alte, intorno ai 40 milioni di euro, e in questo momento la società che ha più facilità a reperire i fondi è chiaramente proprio la Vecchia Signora. Chiesa, del resto, è un giocatore che piace a molti, quindi sarà facile vedere la classica girandola di offerte, rifiuti e controrilanci prima di arrivare a una soluzione. E nel caso in cui nulla andasse in porto, a giugno potremmo assistere a una nuova puntata.

I tifosi degli Spurs vogliono cacciare Rose per il suo atteggiamento

Stando a quanto riporta il Mirror, i tifosi del Tottenham sono infuriati con Danny Rose. Il giocatore, reo di aver reagito male a una sostituzione forzata dal fatto che stava sanguinando da un sopracciglio nella sfida contro l'Apoel, ha scatenato lo sdegno dei sostenitori degli Spurs per aver fatto confusione nel tunnel e aver anche avuto un comportamento non consono con il tecnico Pochettino.

  • La nostra opinione: in Inghilterra i tifosi sono molto meno inclini rispetto a noi italiani a sopportare le intemperanze dei giocatori. Ricordate Balotelli come era stato preso di mira? Del resto, se la sostituzione era necessaria, la rabbia del giocatore era chiaramente fuori luogo ed è comprensibile che i sostenitori di un club non amino sentirsi rappresentati da chi non rispetta le regole, in un calcio locale che invece proprio grazioe a regole ferree è stato ripulito da situazioni degrate e pericolose.

Video - De Rossi: "Spalletti ha fatto qualche casino con Totti, ma rimpiazzarlo era difficile"

01:37
0
0