LaPresse

Esordio da sogno a San Siro per Nikola Kalinic: doppietta e 2-1 sofferto del Milan all'Udinese

Esordio da sogno a San Siro per Nikola Kalinic: doppietta e 2-1 sofferto del Milan all'Udinese

Il 17/09/2017 alle 17:02Aggiornato Il 17/09/2017 alle 18:04

Una doppietta di Kalinic basta ai rossoneri a superare l'Udinese: i rossoneri ripartono dopo la sconfitta contro la Lazio, due gol annullati dalla Var, uno a Kalinic e l'altro a Lasagna.

Con fatica ma con qualche passo in avanti, il Milan supera in casa l'Udinese e trova la terza vittoria in campionato in quattro giornate. Lo fa nella domenica di Nikola Kalinic, che all'esordio da titolare a San Siro si regala una doppietta da sogno (tripletta se la Var non avesse annullato il gol del 3-1 nel finale). Protagonista del pomeriggio di San Siro, oltre a Kalinic, anche il Var, che annulla due gol: all'8' il vantaggio friulano di Lasagna, all'82' il 3-1 rossonero di Kalinic. Non un Milan scintillante come quello visto in Europa League, anche perché al cospetto di un'avversaria di livello ben più alto, però solido nonostante pecchi di cinismo nel finale: e Kalinic è il volto della concretezza e del pragmatismo rossonero, con due gol sporchi, brutti, am tremendamente utili, come utile ha dimostrato di essere il croato, acquisto sottovalutato di fine estate. Un biglietto da visita importante e soprattutto terza vittoria in quattro partite per i rossoneri, che non partivano così bene in campionato da oltre dieci anni, quando fece 10 punti nelle prime quattro occasioni. Pur non incantando ancora, e con una difesa a tre da registrare (pacchiano l'errore di Romagnoli), i rossoneri si mantengono in alto in classifica in attesa di incontrare la Spal mercoledì sera.

La cronaca della partita

Meglio, molto meglio il Milan nelle prime fasi di partita: senza creare grossi pericoli, i rossoneri piazzano le tende nella metà campo dei friulani ma vengono infilati alla prima occasione: Lasagna buca la difesa a batte Donnarumma ma l’arbitro Guida, con l’ausilio della Var, annulla per giusto fuorigioco, seppur millimetrico. Con i due difensori centrali, Musacchio prima e soprattutto Bonucci poi, il Milan sfiora il vantaggio che arriva al 22’ con Kalinic: l’attaccante croato premia la sovrapposizione di Calabria che crossa di prima in mezzo proprio per l’accorrente Kalinic che anticipa Danilo e Scuffet per il gol dell’1-0. Al 28’ una follia di Romagnoli regala il pareggio all’Udinese: in fase di impostazione, il centrale mancino gira alla cieca verso Musacchio servendo però Lasagna che di sinistro segna l’1-1. Il pareggio dura poco più di due minuti: al 31’ su corner di Suso, Kalinic si avventa sulla sponda di Kessie e riporta avanti il Milan trovando anche la doppietta personale. Al 36’ Kessie si fa tutto il campo palla al piede ma perde fiato e lucidità nel finale sbagliando la conclusione. Nella ripresa il Milan comincia con il piglio giusto per chiudere la pratica: prima Bonaventura in rovesciata e poi Romagnoli di testa vanno ad un passo dal 3-1. L’Udinese al 63’ fa sentire il fiato sul collo: il neo entrato Fofana perfora la difesa centralmente e calcia addosso a Donnarumma. Al 68’ Bajic mette i brividi ai rossoneri con una girata di testa che finisce di poco sopra la traversa. Montella decide di cambiare: fuori Suso e Bonaventura, dentro Cutrone e Calhanoglu. I risultati si vedono: il turco cambia ritmo ai rossoneri che in due occasioni ravvicinate sbattono su Scuffet, prima con una punizione di Rodriguez e poi con un destro in corsa di Calabria. Poi Calhanoglu si mette in proprio: riceve da Cutrone, finta e va sul sinistro, ma calcia fuori. All’82’ Nikola Kalinic vola in profondità sull’assist di Kessie e segna il 3-1, che viene annullato dalla Var per fuorigioco millimetrico.

Il tweet

La statistica chiave

107 - I palloni giocati da Lucas Biglia in tutta la partita, 87 passaggi riusciti per una percentuale del 92,6%.

Il migliore in campo

Nikola Kalinic – Segna due gol sporchi e brutti, ma sono proprio quei gol che servono e mancavano al Milan. Ne segna pure un terzo che viene annullato. Si applica anche in fase difensiva, non ha paura a sacrificarsi.

Nikola Kalinic, Milan-Udinese, Serie A 2017-2018, LaPresse

Nikola Kalinic, Milan-Udinese, Serie A 2017-2018, LaPresseLaPresse

Il peggiore in campo

Jesus SUSO - Fatica e non poco a trovare la posizione e l'equilibrio nel ruolo di seconda punta nel 3-5-2. Sbaglia molto, è poco dinamico, stranamente impreciso e fuori dal gioco.

Il tabellino

Milan (3-5-2): G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Calabria, Kessie, Biglia, Bonaventura (dal 69’ Calhanoglu), Rodriguez; Suso (dal 69’ Cutrone); Kalinic (dall’85’ Locatelli). All: Montella

Udinese (4-3-3) : Scuffet; Stryger, Danilo, Nuytnick, Samir; Jankto (dal 74’ Matos), Barak, Behrami (dal 57’ Fofana); De Paul, Lasagna, Maxi Lopez (dal 61’ Bajic). All: Delneri

Arbitro: Guida

Marcatori: al 22’ Kalinic, al 38’ Lasagna, al 31’ Kalinic

Ammoniti: Barak, Romagnoli, Samir

Video - Patrick Cutrone, la notizia più bella nel Milan dei grandi investimenti

01:27
0
0