Getty Images

Fassone: "Non mi spiego il ko di Roma, massima fiducia in Bonucci"

Fassone: "Non mi spiego il ko di Roma, massima fiducia in Bonucci"

Il 11/09/2017 alle 19:27

Dal nostro partner Agenti Anonimi

All’indomani della roboante sconfitta contro la Lazio, il Milan si deve leccare le ferite e, nei piani alti del management, Fassone ci tiene a precisare, al Forum del Corriere dello Sport, che la colpa non è stata assolutamente di Bonucci, tirato in ballo come capro espiatorio del 4-1:

" Mi è un po’ spiaciuto per le critiche concentrate più su di lui che su altri. C’è stata una prestazione negativa da parte di tutta la squadra in generale. Bonucci è il nostro capitano e il nostro leader. Non è solo un acquisto fortemente voluto, ma il giocatore che ha deciso di metterci la faccia e di parlare in tv dopo la gara. Anche per questo ha tutto il nostro apprezzamento. La partita di ieri non intacca nemmeno dello 0% la stima e la fiducia che abbiamo nei suoi confronti."
" "
Leonardo Bonucci Lucas Biglia Lazio Milan 2017

Leonardo Bonucci Lucas Biglia Lazio Milan 2017LaPresse

Riguardo all’intera partita, con il primo KO stagionale, il ds si è così espresso:

" Non me lo so ancora spiegare, le spiegazioni giuste se le daranno Mirabelli e Montella. Siamo consapevoli che la squadra è in costruzione, ci ha sorpreso la proporzione e la dimensione con cui è maturata questa sconfitta. Gli obiettivi non cambiano: riteniamo di avere le carte in regola per potercela giocare e per competere per uno dei primi quattro posti in classifica. I capitomboli come quello con la Lazio sono importanti per toglierci gli alibi e per ripartire con uno spirito diverso, già da giovedì."
" "
Vincenzo Montella Lazio Milan 2017

Vincenzo Montella Lazio Milan 2017LaPresse

Già, giovedì: il match di Europa League contro l’Austria Vienna sarà importante per risollevare lo spogliatoio e dimenticare in fretta la Lazio:

" La giocheremo con una buona ambizione, con l’idea di avere una competizione internazionale importante che ci aiuta a ri-familiarizzare con questo tipo di manifestazioni. Sappiamo che è difficile e non dobbiamo farci ingannare dal fatto che il gruppo sia apparentemente alla portata. Il primo obiettivo è quello di qualificarci, possibilmente come primi nel girone perché dà punti nel ranking Uefa, prestigio internazionale e un sorteggio migliore. Poi, se avremo la capacità di arrivare alla fase ad eliminazione diretta, cercheremo di andare avanti il più possibile."

Video - Montella: "Una sconfitta che può essere salutare, dobbiamo lavorare"

02:04
0
0