Eurosport

Le pagelle di Bologna-Napoli 0-3

Le pagelle di Bologna-Napoli 0-3: Callejon decisivo, Pulgar sciagurato

Il 10/09/2017 alle 23:09

Rossoblù in grande spolvero per più di un tempo: sugli scudi Verdi e Palacio, mentre l'uscita di Maietta sguarnisce la difesa e il cileno si perde. Jorginho e Hamsik sottotono tra gli azzurri, ma ci pensano lo spagnolo e Mertens. Reina e Koulibaly sono due sicurezze.

Bologna

Antonio MIRANTE 5,5 - Un'ora tutto sommato tranquilla, tanta attenzione nelle uscite, poi i tre gol che condannano lui e il Bologna. Uno lo subisce nell'area piccola, l'altro sotto le gambe: non benissimo.

Emil KRAFTH 6 - Un solo errore, con Hamsik che rischia di approfittarne. Poi riesce spesso a non farsi beffare dalle iniziative di Insigne. E non è semplice.

Filip HELANDER 5,5 - La marcatura di Mertens lo costringe a faticare immensamente: un'ammonizione immediata e tanti interventi al limite, uno dei quali in area. Evita comunque il secondo giallo.

Domenico MAIETTA 6,5 - Tra i migliori in casa bolognese: guida la difesa da vero veterano, non facendosi spaventare dalla qualità degli azzurri. Come Chiriches deve uscire anzitempo (dal 57' Sebastian DE MAIO 5 - Entra in campo svogliato e arrabbiato per la panchina. E in campo si vede: un'infinità gli appoggi sbagliati per i compagni)

Adam MASINA 5 - Inizia benissimo, chiudendo sempre bene su Callejon, poi cala commettendo vari errori. Mal posizionato e disattento nell'azione che porta avanti il Napoli.

Andrea POLI 6 - Finché regge, e finché il punteggio rimane in equilibrio, in mezzo al campo dice la sua con autorità. Contribuisce all'azione di disturbo sui centrocampisti e attaccanti avversari.

Erick PULGAR 5 - Aggressivo come non mai in mezzo al campo, tanto da farsi ammonire per un intervento scomposto con le mani. Regge per un po', poi crolla tra errori e sciocchezze: Mertens non perdona e lo umilia.

Simone VERDI 7 - Gran prestazione. Guizzante, sempre propositivo, brillante nel dribbling e prezioso nell'assist. Gli manca solo il gol, che non arriva a causa di Reina, della traversa e di un po' di sfortuna.

Rodrigo PALACIO 6,5 - Schierato tra la linea di centrocampo e quella offensiva, si muove tanto e funge da punto di riferimento per i compagni. Sempre presente nell'azione, prima di uscire per crampi (dal 77' Bruno PETKOVIC s.v.)

Federico DI FRANCESCO 5,5 - Il meno positivo del trio di trequartisti dietro a Destro. Nulla da dire sulla disponibilità e sul sacrificio difensivo, ma quasi lo si vede più in difesa che sull'ala.

Mattia DESTRO 5,5 - Ce la mette tutta per impegnare i centrali azzurri, spendendo tantissimo ma correndo spesso a vuoto. E quando ha l'occasione per battere Reina non la sfrutta (dal 73' Ladislav KREJCI s.v.)

All. Roberto DONADONI 6 - La mossa Palacio sorprende il Napoli, che fatica a leggere i movimenti dell'argentino. Impone pressing e ritmo al gioco del Bologna: una tattica che complica e non poco i piani ai partenopei.

José María Callejón Bologna Napoli 2017

José María Callejón Bologna Napoli 2017LaPresse

Napoli

Pepe REINA 7 - La parata sulla punizione di Verdi, con l'aiuto della traversa, è tanto bella quanto importante. Lo spagnolo si ripeterà poi nella ripresa, su Destro. E sempre sullo 0-0.

Elseid HYSAJ 5,5 - Subito in difficoltà con le finte e le controfinte di Verdi, che lo salta e sfiora il gol. Un episodio che si ripeterà spesso nel corso della gara: da lì arrivano i maggiori pericoli creati dal Bologna.

Vlad CHIRICHES 6 - Una sola sbavatura in una quarantina di minuti ordinata: si prende un'ammonizione. Esce per un guaio a una spalla (dal 43' Raul ALBIOL 6,5 - Bene. La quasi autorete evitata da Koulibaly è pura sfortuna: per il resto gioca in maniera ordinata e senza sbavature)

Kalidou KOULIBALY 7 - Praticamente perfetto in mezzo alla difesa azzurra: regala sicurezza opponendosi con il corpo e salva pure sulla linea un tentativo di autorete di Albiol. Gran prestazione.

Faouzi GHOULAM 6,5 - Il Bologna attacca maggiormente dalla parte opposta, e dunque l'algerino non deve fronteggiare pericoli veri. Sale poco al cross, ma nel finale costruisce lui l'azione del tris.

ALLAN 6,5 - Il migliore del trio di centrocampo azzurro. Prova a suonare la carica tra una chiusura, una ripartenza e un inserimento. Risponde a tono all'atteggiamento aggressivo degli avversari e va vicino al gol.

JORGINHO 5,5 - Pressato alto, non ha la possibilità di disegnare il suo solito gioco ordinato. Sbaglia più del dovuto e si innervosisce. Gara molto complicata (dal 77' Amadou DIAWARA s.v.)

Marek HAMSIK 5,5 - Così così anche lui. Qualche buon lancio per Insigne, qualche inserimento e una buona occasione sprecata in area. Esce a mezz'ora dalla fine (dal 61' Piotr ZIELINSKI 6,5 - Come spesso accade, entra in partita nel migliore dei modi: secondo gol consecutivo dopo quello realizzato contro l'Atalanta)

José Maria CALLEJON 7 - Un gol, un assist. Ovvero tutto quello che dovrebbe fare uno come lui. Si scuote nel secondo tempo dopo una prima frazione di particolare impalpabilità.

Dries MERTENS 6,5 - Con Helander è quasi una questione personale, tra guizzi e dribbling. Ha poche opportunità per calciare, ma non si perde d'animo. E alla fine il "solito" gol lo trova.

Lorenzo INSIGNE 6,5 - Punta spesso l'avversario diretto, ricavandone però ben poco. Le iniziative non mancano, incisività e concretezza sì. Fino al 66': che meraviglia l'assist per Callejon.

All. Maurizio SARRI 6 - Vince anche questa grazie alla qualità dei suoi maggiori interpreti, ma per lungo tempo se la vede brutta. Con i soliti cambi a centrocampo porta freschezza nel finale.

Video - Sarri fa proseliti, ma anche il 4-2-3-1 spopola: come giocano le 20 di Serie A

01:17
0
0